L’Itas Mutua sigilla il primato con un pareggio a Poviglio. In Coppa Italia sarà derby con Padova.

Pubblicato il Ago 3 2022 - 5:00pm by Redazione Baseballmania

Si chiude con un pareggio la Poule Salvezza dell’Itas Mutua Baseball Softball Club Rovigo. Un risultato che conferma il primato dei rossoblù nel Girone E1 e mette il sigillo su un percorso da applausi, che permette di celebrare nel migliore dei modi la ricorrenza dei 50 anni di vita della società rodigina.

Domenica sul diamante del Poviglio la squadra di coach Soto Diaz ha faticato non poco, sfoderando però una prova di carattere: in gara uno vittoria emiliana per 8-3, poi replica polesana per 3-2 in gara due.

I timori di un rilassamento dopo la matematica certezza del primo posto, già conquistata nel weekend precedente, sono stati spazzati via dall’approccio positivo con cui i rossoblù hanno affrontato la prima partita di giornata. Al buon avvio dei padroni di casa, a segno tre volte nei primi quattro inning, l’Itas Mutua Rovigo, che sul monte ha alternato ben quattro giocatori (Crepaldi, Pietrogrande, De Marchi e Giacomo Taschin), ha replicato con le corse vincenti di Sandalo, Bravo e Buin. Poi lo strappo decisivo del Poviglio negli ultimi tre inning che ha fissato l’8-3 finale.

Gara due è stata un’autentica guerra di nervi, con i lanciatori delle due squadre assoluti protagonisti. Perfetto quello del Poviglio, Medina, che ha tenuto a secco le mazze rodigine per ben nove riprese. Altrettanto positive le prove dei cinque rossoblù che si sono alternati sul monte: Javier Diaz, l’esordiente Verzin in prestito dalla Crazy San Bonifacio per fare esperienza nella massima serie coi rossoblù, Buin, Lorenzo Taschin e Muzzarelli. Al nono inning risultato ancora inchiodato sullo 0-0.

Poi i fuochi d’artificio al decimo: l’Itas Mutua è andata a segno tre volte con le valide di Pizzoli e Lorenzo Taschin e il sacrificio di Sandalo, mentre l’immediata replica degli emiliani si è fermata a soli due punti.

Come pianificato alla vigilia, la doppia sfida ha consentito al club rodigino di lanciare nel massimo palcoscenico nazionale alcuni giovani del vivaio: hanno preso parte alla sfida anche Vincenzo Russo, Nick Brusaferro e Filippo Agostinello, oltre al già citato Pietro Verzin.

Grazie al primo posto l’Itas Mutua Rovigo sarà inserita tra le teste di serie della prossima Serie A.

Inoltre, affronterà la Coppa Italia al via a fine mese con un accoppiamento vantaggioso, soprattutto dal punto di vista chilometrico. Il primo turno del trofeo nazionale vedrà infatti i polesani ospitare il Padova, giunta al quarto posto del Girone D1 della Poule Salvezza: gara uno il 27 agosto, gara due la mattina successiva e l’eventuale gara tre nel pomeriggio della stessa giornata.

Foto di Archivio BSC Rovigo