La squadra di Gui Trinci mantiene l’imbattibilità nel primo turno di Poule Scudetto, solida difesa, ottimo monte a attacco produttivo. Grande esordio di Engel Beltre

Pubblicato il Lug 5 2021 - 12:27pm by Massimo Moretti

Si apre allo Steno Borghese la Poule Scudetto tra il NettunoBC1945 e il  Macerata Angels. Entrambe arrivavano al primo turno della seconda fase da imbattute.

Il NettunoBc1945 presenta la novità del nuovo esterno Engel Beltré, dominicano dal passaporto spagnolo con un passato in Major League, arrivato da pochi giorni subito in campo, mentre la squadra marchigiana si presente con buone credenziali per l’ottimo Girone di Qualification Round e presenta delle buone individualità nel proprio roster.

Sono Pizziconi e Quattrini i partenti di gara uno, primo inning per entrambi lanciatori con tre veloci eliminazioni. L’attacco del NettunoBC1945 lascia qualche uomo di troppo sulle basi non sfruttando le occasioni costruite, al secondo inning due singoli consecutivi di Lino e Mazzanti, strike out Mercuri e doppio gioco sulla battuta di Trinci, Quattrini chiude senza subire danni ed al terzo attacco, con le basi piene lo strike out subito da Lino lasciano a zero l’attacco nettunese.

Dopo nove uomini affrontati e nove eliminazioni da parte di Pizziconi, supportato anche da una difesa perfetta, al quarto si rende pericoloso il Macerata che mette due uomini sulle basi, quattro ball al lead off Gonzalez e singolo di Baro Coello e crea i presupposti per passare in vantaggio. Pizziconi risale in cattedra, strike out a Lopez, e colto fuori dalla seconda Gonzales dalla perfetta assistenza di Trinci, e la successiva battuta in diamante di Batista vale il terzo out.

Apre il quarto inning il NettunoBC1945 con la base a Mazzanti, bravo a rubare la seconda base, lo strike out chiamato dall’arbitro di casabase Rega viene da Mercuri contestato ed anche dallo staff nettunese, out al volo Trinci, sulla battuta di Scerrato il terza base errore del terza base Gonzalez ed il successivo bel doppio di Noguera all’esterno destro, che nel proseguo dell’azione sarà colto fuori base e sarà il terzo out, porta in vantaggio 2 a 0 la squadra di Gui Trinci.

Mentre Pizziconi continua la sua eccellente prestazione, al quinto il NettunoBC1945 allunga, singolo di Sellaroli, base a Latimore e gran doppio di Lino all’esterno destro che vale il 4 a 0, prosegue l’attacco con il colpito a Mazzanti, mentre Quattrini (5 RL 3 ERA 4 BB 6 H 8 SO) autore di una buona prova supera i novanta lanci, riesce comunque a chiudere l’inning con il doppio strike out a Mercuri e Trinci.

Al sesto, entra l’antillano Wernet che esordisce con quattro ball a Scerrato, e nonostante qualche problema di controllo chiude con lo strike out su Beltré.

Reagisce al settimo il Macerata, singolo di Lopez portato a punto dal lungo doppio di Batista, velenosa valida interna di Luciani, e momento di difficoltà per il partente nettunese Pizziconi (vincente con 7 RL 5 H 2 ERA 1 BB) che riceve la visita del pitching coach Scerrato, e ne esce riuscendo a far battere in doppio gioco DiTuri, con Batista che segna il secondo punto, e poi con il decimo strike out effettuato su Splediani che chiude l’inning.

Un chilometrico home run all’esterno centro di Lino (3 su 4 3 RBI) al settimo porta il punteggio sul 5 a 2.

Sale sul monte di lancio Pecci (salvezza 2 RL 2 H 1 K) subisce una valida da Morresi e colpisce Lugo, ma una spettacolare presa al volo all’esterno centro di Engel Beltré sulla battuta destinata ad essere una extrabase di Gonzales ed il perfetto doppio gioco Scerrato-Sellaroli-Mazzanti sulla battuta di Baro, fanno chiudere a zero l’attacco di Macerata.

Big inning nettunese all’ottavo attacco, che sfrutta anche l’evidente valo del rilievo Wernet, (3 RL 7H 4 ERA 4 BB 5 K) errore del seconda base sulla battuta di Trinci, singolo di Scerrato, bunt di sacrificio di Noguera, base a Sellaroli, ground out RBI di Beltrè, balk di Wernet e Scerrato segna punto e successivamente Beltré sul lancio pazzo del pitcher antillano, base a Latimore e Lino con il capitano Mazzanti (2 su 3 e 3RBI) trova il primo home run stagionale con una lunga battuta al centro che fissa il punteggio finale NettunoBC1945 11 Macerata Angels 2.

In gara 2 Alingel Lopez, vecchia conoscenza del campionato italiano con esperienza a Castenaso nella stagione 2019, per Macerata Angels e Lars Liguori per il NettunoBC1945 sono i lanciatori partenti.

La squadra di Gui Trinci segna subito due punti al primo attacco, complice la fallosa difesa marchigiana, singolo di Beltré e l’esterno centro Batista commette errore sia sulle battute di Latimore che di Mazzanti, che valgono il 2 a 0 nettunese. Dopo questo primo sussulto dominano entrambi i lanciatori sugli attacchi e salgono entrambe le prestazioni sia di Lopez, che solo al terzo inning con singolo di Latimore e la base Lino ha un momento di difficoltà ma soprattutto la prova di Liguori che concede la seconda valida al 5° inning dopo 13 eliminazioni consecutive.

Al sesto esce Aliangel Lopez (5 RL 3 H 0 ERA 8 SO) sostituito da Ivan Alvarez che viene colpito subito, con la situazione di due out, concede due basi su ball a Mazzanti e Mercuri e subisce un gran bel doppio all’esterno sinistro di Mario Trinci che vale il 4 a 0.

Non demorde il Macerata, che al settimo accorcia le distanze, salvo in seconda Baro Coelllo che batte una forte legnata che viene classificata errore dell’interbase nettunese Mercuri, e spinto a casa dal doppio di Batista, finisce la positiva partita di Liguori ( 6.1 3 H 0 ERA 5 SO) e sale sul monte Heyer ( SVRL 1.2 4 SO 1 H) che esordisce con due strike out su DiTuri e Luciani e ferma il tentativo di rimonta di Macerata.

Allunga il NettunoBC1945, base a Noguera, due singoli interni di Sellaroli e Beltre, sulle basi cariche battuta in doppio gioco di Latimore, giocata molto contestata dal Coach nettunese di terza base Omar Sosa, ma la successiva base a Lino ed il doppio da 3 RBI di Mazzanti porta il punteggio sul 7 a 1.

Chiude la partita per manifesta all’ottavo inning la squadra di Gui Trinci, con due out singolo di Noguera, doppi in successione di Sellaroli, Beltré e Lino, interrotti solo dalla base ricevuta da Latimore che fissano il punteggio di 11 a 1.

Foto di Daniele Combi

WordPress Author Box
Massimo Moretti

Nato nel 1973....aspettando da troppo tempo lo scudetto. Semplice appassionato di baseball come tutti quelli che vivono nella città del Tridente. Ottima prima base nei tempi (mio giudizio) protagonista assoluto in una partita con la maglia dei Ragazzi del Nettuno B.C. contro gli americani della base Nato di Napoli (ho le prove ed i testimoni). Vanto una presenza al piatto con la maglia del Baseball Club Rovigo in serie C nono inning uomo in base sotto 3 a 1 in quel di Poviglio strike out senza gloria. Ho provato la scalata nelle Minors come da foto profilo ma senza successo.