Ecotherm Brescia salvezza al cardiopalma

Pubblicato il Set 13 2022 - 6:42pm by Redazione Baseballmania

Si è dovuti arrivare a gara 5 per il verdetto, ma i leoni bresciani ce l’hanno fatta. Vittoria dei playout e salvezza.

Grazie a questo risultato la formazione lombarda mantiene il diritto a partecipare anche nella stagione 2023 al campionato di serie A nel quale milita dal 2015.

Un risultato che sicuramente non era l’obiettivo a inizio stagione, cominciata con tutte altre aspettative. Il rendimento della squadra è stato però altalenante e i risultati sono stati inferiori alle aspettative, risucchiando la squadra in una spirale di sconfitta che l’ha portata a doversi battere per la permanenza in serie A.

Proprio quando la situazione si è fatto più dura, dopo la sconfitta di gara 3, e lo spettro della serie B era più concreto che mai, i ragazzi di manager Gorrin sono riusciti a compattarsi giocando due partite con un grandissimo spirito di gruppo e di sacrificio. Due partite con il coltello tra i denti e la determinazione giusta, che hanno fatto la differenza per avere la meglio di un ottimo e combattivo Torre Pedrera.

Sicuramente dietro alla stagione “negativa” del Brescia ci sono molti fattori. Purtroppo tra questi non si può non menzionare l’assenza di una struttura di gioco, che ormai prosegue da 3 anni, e che non ha permesso ai giocatori di allenarsi nelle condizioni migliori, oltre a costringere la squadra ad una trasferta continua.

Speriamo proprio che dalla prossima stagione anche le istituzioni facciano la loro parte per donare al movimento bresciano e a tutti gli sportivi un impianto cittadino degno di questo nome, in quanto Brescia ha dimostrato di valere il palcoscenico più prestigioso, sia con i propri ragazzi scesi in campo sia con i meravigliosi tifosi che hanno seguito la squadra in lunghissime e massacranti trasferte, non potendo avere l’occasione di assistere a partite “in casa”.

Ma veniamo al resoconto del weekend di gioco appena trascorso.

Dopo il pareggio nelle prime due partite del weekend scorso, sono i padroni di casa del Torre Pedrera a portarsi avanti nella serie grazie alla vittoria 4-2 in gara-3, in cui sono stati sicuramente determinanti i 3 punti messi a segno al primo attacco disponibile, ma anche i 12 uomini lasciati in base dalla formazione ospite. Furente la partenza dei romagnoli, che mettono subito in discesa la partita con il triplo di Giovannini e il singolo di Poggioli che portano a casa base tre segnature, mentre al secondo inning arriva anche il 4-0 grazie al singolo di Ioli che spinge a punto Greco. Dall’altra parte Brescia continua a produrre valide (saranno 10 alla fine dell’incontro) senza tuttavia concretizzare le opportunità, almeno fino alla terza ripresa, quando Rodriguez batte un doppio e poi segna il 4-1 sul tabellone. Negli inning centrali del match continua l’ottima prestazione del partente di casa Ioli (5.2 ip, 2 er), poi rilevato da Muccini, mentre tra le fila bresciane buona la prova di Virgadaula che in 5 riprese subisce solo una valida. Al sesto inning la Ecotherm abbozza un tentativo di rimonta segnando un punto con la valida di Zatti, ma non è abbastanza cinica da risollevare le sorti dell’incontro, consegnando ai Falcons la vittoria.

In gara-4 ecco però il pareggio della Ecotherm, che prolunga ulteriormente la serie e la porta alla partita decisiva della domenica pomeriggio sul diamante di Riccione. 3-0 il risultato finale in favore degli ospiti, che con un Ponce letteralmente intoccabile sul monte di lancio (complete game da 9.0 ip, 0 er e 14 so) e nonostante i 3 errori difensivi riescono a portare a casa la partita, rimasta in bilico sull’1-0 fino alla nona ripresa. Da segnalare anche la fantastica prestazione del partente romagnolo Poggioli, che in 8 inning subisce solo 2 punti di cui il primo che sblocca l’incontro arriva solo al quarto inning, su iniziativa di Rodriguez che con il suo singolo spinge a casa base Arcila Gonzalez. Per il resto del match sono i lanciatori a dominare i line-up delle squadre, almeno fino alla ripresa conclusiva, quando Brescia allunga sul 3-0 con 2 segnature nella parte alta arrivate grazie al doppio di Jaramillo e al singolo di Virgadaula.

È proprio la Ecotherm ad imporsi anche nell’ultima, appassionante, gara della serie, che decreta la salvezza dei bresciani grazie al trionfo 7-5. Una partita giocata ogni ripresa sul filo del rasoio, che ha visto un big-inning da 5 punti per Torre Pedrera, mentre gli ospiti hanno costruito attacco dopo attacco un bottino che gli ha consentito di raggiungere e poi superare gli avversari. È Brescia ad aprire le marcature 1-0 al terzo grazie al doppio di Arcila Gonzalez, ma nella parte bassa della ripresa ecco che Torre Pedrera tira fuori gli artigli con 5 segnature ad opera di Ioli, Greco e a numerose imprecisioni del monte bresciano. Sul parziale di 5-1, la formazione fuori-casa non attende a rispondere presente e si fa avanti con altri 2 punti che riequilibrano il match, pareggiato poi definitivamente al sesto con la valida di Ponce e un ottimo lavoro offensivo del line-up che consente di massimizzare le opportunità concesse. Mentre sul monte di Brescia Virgadaula continua a tenere sotto controllo le mazze romagnole, all’ottavo arrivano i 2 punti che segnano il definitivo sorpasso della Ecotherm, merito dell’importantissimo doppio realizzato da Zatti che porta a casa ben 2 RBI, consegnando ai compagni di squadra la vittoria finale che vale la salvezza.

A fine partita i ringraziamenti del manager Gorrin a tutti i dirigenti, alla società e ai giocatori per questo anno di sacrifici e per la meritata salvezza, con l’augurio di trovarsi su un campo da baseball regolare per l’inizio della stagione 2023