Gomez, Murton e Messenger trascinano gli Hanshin Tigers al successo contro i Fukuoka SoftBank

Pubblicato il Ott 25 2014 - 2:16pm by Filippo Coppola

Nippon Series, Gara 1

Gara disputata al Koshien Stadium di Nishinomiya, prefettura di Hyogo.
Match cominciato alle 18.15 locali (11:15 in Italia) e durato 3 ore e 26 minuti, davanti a 45293 spettatori con i seguenti arbitri = HP: Azuma, 1B: Shirai, 2B: Honda, 3B: Nako, LF: Kittaka, RF: Shimada.

Hanshin Tigers – Fukuoka SoftBank Hawks  6 – 2  (serie 1 – 0).

Continuano a vincere questi Tigers in post-season della NPB, oggi quindi battendo gli Hawks in casa e portandosi così in vantaggio in questa serie finale, ancora imbattuti.
I due starter americano, Jason Standridge per gli Hawks e ec di turno e Randy Messenger lanciano molto bene ad inizio gara, dove concedono poco ai battitori affrontati.
Ma il punteggio si sblocca in favore dei Tigers nel 4° inning, con un doppio-rbi di Mauro Gomez, che si rende protagonista anche nella ripresa che segue, dove batte un prezioso singolo da 2 rbi, a basi piene e con 2 out, portando i suoi sul 3-0 e segnando la crisi odierna del partente ospite. Infatti questo poi subirà un doppio da Matt Murton da 2 rbi per il 5-0 e sostituito subisce un altro punto, quello del 6-0, con un doppio subito dal rilievo Masahiko Morifuku, realizzato da Kosuke Fukudome. In due inning il match prende il largo e vantaggio sostanziale per i padroni di casa, con gli Hawks, che riusciranno solo a siglare un paio di punti tra il 6° e il 7° inning, contro Messenger, tramite una volata di sacrificio di Dae-Ho Lee e un singolo di Yuki Yanagita.
Poi il match è messo in cassaforte con le gesta dei rilievi di casa, Shinobu Fukuhara e il closer sudcoreano Seung-Hwan Oh, che chiudono le porte agli avversari, incapaci di creare eventualmente qualche altra occasione offensiva.
Vittoria meritata per i Tigers, che battono di più rispetto agli Hawks (9 – 6), con trascinatori sugli scudi nei tre stranieri di questo team, Gomez, Murton e Messenger, sempre presenti nei momenti decisivi in questa partita.
Anche con un bull-pen solidissimo i Tigers portano a casa la vittoria, che da pochissime chance ai battitori avversari, chiamati a riscattarsi domani, per stabilire la parità in questa serie. Gli Hawks in questa post-season stanno soffrendo non poco, infatti hanno sconfitto i Fighters solo all’ultimo incontro e anche oggi dimostrano poca forma nel partente e in generale nel gioco contro questi caldissimi Tigers, che ancora devono conoscere la sconfitta in questa post-season finora. Dunque i Tigers hanno fermato la striscia di sei sconfitte consecutive in Nippon-Series, tornando a vincere dal 24/10/2003!
Per gli Hawks Jason Standridge, ha ottenuto in Regular Season contro i Tigers: 1-0 in 1 G, 1 SHO, 9.0 IP, 6 K, ERA 0.00 e WHIP 0.67, mentre per i Tigers Randy Messenger ha ottenuto contro gli Hawks in RS: 0-2 in 2 G, 11.0 IP, 13 K, 6.55 di ERA e WHIP 1.55. Dunque si riscatta molto bene il partente dei Tigers, che ha sofferto abbastanza in Regular Season contro i Tigers, perdendo ben 2 match, mentre l’ex di turno, Standridge, ha addirittura lanciato una SHO contro quest aavversari, ma oggi crolla dopo neanche 5 riprese di gioco.

Riporto di seguito i numeri in RS tra questi due team è, ovvero in IL :

G W L T RS RA H HR SO BB HBP DP SB AVG E ERA
Hawks 4 2 2 0 21 20 38 2 36 14 3 2 4 .275 2 4.89
Tigers 4 2 2 0 20 21 35 2 24 14 3 4 4 .263 4 5.14

Ecco il ruolino completo di line-up di gara 1 :

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco le stats dei lanciatori:

 

 

 

 

 

 

 

Note di cronaca.

Il match inizia con equilibrio tra i due team, con i due partenti americani, Jason Standridge per gli Hawks e Randy Messenger per i Tigers, che lanciano bene e concedono abbastanza poco ai due line-up. Di fatto la prima valida dell’incontro arriva nel corso del 2° inning, quando l’esterno Matt Murton batte un singolo al centro, nella situazione di 1 out.

matt murton

Ma lo starter ospite è abile a terminare quella ripresa di gioco, ottenendo bene gli altri due out. Invece la prima valida per gli Hawks arriva nella parte alta della 3ª ripresa, con un singolo da lead-off dello SS Kenta Imamiya, che avanza fino in 2ªB tramite un bunt di sacrificio del catcher Toru Hosokawa, ma Messenger ben affronta gli altri due battitori e termina così la ripresa.
Al 4° inning i Tigers riescono a sbloccare il punteggio, dove nella parte bassa va un po’ in difficoltà lo starter ospite, dove arriva un doppio-rbi a sinistra di Mauro Gomez, al primo lancio visto, per l’1-0 parziale dei padroni di casa, nella situazione di un out e Hiroki Uemoto andato in base, avendo battuto un singolo al centro da lead-off e arrivato salvo in 2ªB, con la rimbalzante in diamante di Takashi Toritani.
Nella ripresa seguente i Tigers dilagano, infatti la ripresa si apre subito con un singolo di Yamato Maeda, il quale avanza fino in 2ªB tramite un bunt di sacrificio del partente Messenger. Standridge concede una BB all’ex MLB Tsuyoshi Nishioka, poi arriva il secondo eliminato con la fly-ball battuta da Uemoto, ma va ancora in difficoltà, concedendo una BB a Toritani, riempiendo così le basi.
Si presenta nel box di battuta Gomez, che batte un singolo da 2 rbi, dopo 3 lanci visti, per il 3-0 Tigers e superati i 90 lanci subisce un doppio al centro da Murton, che porta i Tigers sul 5-0, con 2 rbi messi a segno dall’esterno americano!
Viene quindi cambiato dal manager ospite e gli subentra il rilievo mancino Masahiko Morifuku, che dopo 9 lanci subisce un doppio profondo all’ex MLB Kosuke Fukudome, che vale così il 6-0 e altro punto subito per Standridge.

randy messenger

Quindi inning interminabile per gli Hawks, dove hanno subito svariati punti, ma reagiscono subito dopo al cambio di campo, riuscendo a siglare il punto della bandiera, nella parte alta del 6° inning, dove Messenger subisce una SF del sudcoreano Dae-Ho Lee, per il 6-1, a basi piene e con un out all’attivo.
Nella ripresa successiva sono ancora gli Hawks a marcare punto, di fatto nel 7° inning accorciano ancora le distanze, contro il forte partente di casa, dove arriva il singolo-rbi dell’esterno Yuki Yanagita, che spinge a casa Imamiya, che aveva aperto la ripresa, con un doppio a sinistra!
I Tigers forti del prezioso vantaggio non creano più alcunché in attacco, dove arriva solo un singolo di Toritani nel corso del 7° inning contro i rilievi avversari, mentre le mazze degli Hawks si annichiliscono letteralmente contro il bull-pen di casa, con il forte rilievo Shinobu Fukuhara e il closer sudcoreano Seung-Hwan Oh, che mettono in cassaforte l’incontro, con ben 6 out di fila e con Oh S-H che termina la partita con uno strike-out guardato ai danni del PH Yuya Hasegawa.
Quindi il lanciatore vincente è il partente Messenger (1-0, 2.57), mentre il perdente è lo starter Standridge (0-1, 11.57).

MVP del match: Mauro Gomez, il temibile 1B dei Tigers che oggi ha aperto le marcature per i suoi e sigla ben 3 rbi sui 6 punti segnati dai Tigers, con 2/4, battendo sempre quando si chiama in causa la possibilità di sbloccare l’incontro e trascina alla vittoria questi Tigers, sempre imbattuti in questa post-season.

 

 

 

 

[Ricordo inoltre che il ruolino creato, redatto dal sottoscritto e proposto già altre volte in precedenza, è basato sull’utilizzazione che ha  come simbologia le lettere maiuscole per gli out, e le minuscole per le valide (tranne gli HR e le BB), esempio d7: doppio a sinistra, Kl : strike-out looking (guardato), Ks : strike-out swinging (girato), F7: eliminato al volo dall’esterno sinistro, BB : base per ball, DP : doppio gioco, s9 : singolo a destra, FP3: eliminato al volo con pop-out in zona di foul; ecc…..spero comprensibile per chi leggerà.

Ricordando che nel ruolino i ruoli dei difensori sono di seguito elencati:1 : lanciatorep2 : ricevitorec3prima base, 1B; 4seconda base, 2B5terza base, 3B6interbase, SS7esterno sinistro, lf8: esterno centro, cf9esterno destro, rf.

Inoltre gli rbi evidenziati con sottolineatura, i runs saranno colorati di celeste e gli out di colore rosso (in particolare i doppi-giochi in marrone)].

 

Aggiornamento completo box-score, NS, gara 1:

SoftBank 0 0 0 0 0 1 1 0 0 2 6 0
Hanshin 0 0 0 1 5 0 0 0 X 6 9 1
WP : Messenger ( 1 – 0 )
LP : Standridge ( 0 – 1 )
SoftBank
Hanshin
AB H RBI BB HP SO
Yanagita, CF 4 2 1 0 0 1
Akashi, 2B 3 0 0 0 0 2
Honda, PH-2B 1 0 0 0 0 0
Uchikawa, LF 4 1 0 0 0 0
D.Lee, 1B 3 0 1 0 0 1
Matsuda, 3B 3 0 0 1 0 1
Nakamura, RF 4 0 0 0 0 0
Imamiya, SS 4 2 0 0 0 0
Hosokawa, C 2 0 0 0 0 0
Hasegawa, PH 1 0 0 0 0 1
Standridge, P 1 0 0 0 0 0
Morifuku, P 0 0 0 0 0 0
Matsunaka, PH 1 1 0 0 0 0
Iwasaki, P 0 0 0 0 0 0
Yoshimura, PH 1 0 0 0 0 1
Okajima, P 0 0 0 0 0 0
Mori, P 0 0 0 0 0 0
AB H RBI BB HP SO
Nishioka, 3B 3 0 0 1 0 1
Saka, 3B 0 0 0 0 0 0
Uemoto, 2B 4 1 0 0 0 2
Toritani, SS 3 1 0 1 0 0
Gomez, 1B 4 2 3 0 0 1
Murton, LF 4 2 2 0 0 2
Fujikawa, LF 0 0 0 0 0 0
Fukudome, RF 3 1 1 1 0 2
Fujii, C 4 1 0 0 0 0
Maeda, CF 4 1 0 0 0 2
Messenger, P 2 0 0 0 0 2
Fukuhara, P 0 0 0 0 0 0
Oh, P 0 0 0 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
Standridge, (L) 4 .2 23 6 3 0 6 6
Morifuku 0 .1 2 1 0 0 0 0
Iwasaki 1 3 0 0 0 2 0
Okajima 1 3 1 0 0 1 0
Mori 1 4 1 0 0 3 0
IP BF H BB HB SO ER
Messenger, (W) 7 29 6 1 0 6 2
Fukuhara 1 3 0 0 0 0 0
Oh 1 3 0 0 0 1 0

 

Clicca sull’art. interessato:

Presentazione post-season NPB

CS-CL, St1, g1

CS-PL, St1, g1

CS-CL, St1, g2

CS-PL, St1, g2

CS-CL, St2, g3

CS-CL, St2, g1

CS-PL, St2, g2

CS-CL, St2, g2

CS-PL, St2, g3

CS-CL, St2, g3

CS-PL, St2, g4

CS-CL, St2, g4

CS-PL, St1, g5

CS-PL, St2, g6

 

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Vive alle falde del Vesuvio, a Boscotrecase (NA), laureato in Ing. Navale alla Federico II di Napoli è appassionato da tanti anni al grande gioco del baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente e in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ha scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ha alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Primo in Europa a scrivere del baseball giapponese, coreano e taiwanese, direttamente da siti specializzati di quei paesi. Ha aperto la coach-convention del 2016 della FIBS a Roma, presentando il baseball del Giappone, descrivendo storia e particolarità dello "yakyu". Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola