Il trionfo Le Zie al Women Softball European Masters Cup

Pubblicato il Nov 3 2021 - 12:37pm by Massimo Moretti

Vittoria per Le Zie la formazione che ha rappresentato l’Italia nel 2^ Women’s Softball European Masters Cup, una vittoria netta, anche senza disputare le finali a causa del maltempo che si è abbattuto sulla Catalogna nelle gionate di sabato e domenica, una vittoria rafforzata dalle quattro nitide vittorie nelle quattro partite disputate nella prima fase, con la finale, conquistata dal team del manager Angelo Brunero con una partita di anticipo.

Al ritorno in Italia abbiamo raccolto le parole del manager Angelo Brunero

Meglio non poteva andare questo European Masters Cup, quattro vinte su quattro le tue considerazioni dopo questo trionfo?

“Diciamo che eravamo la squadra più forte, le partite che abbiamo disputato hanno dimostrato che Le Zie erano una spanna sopra le altre. Certo è stato un peccato non disputare ultima partita contro la squadra svedese, eravamo già qualificate per la finale, e non giocare la finale, causa il forte maltempo, ma il riconoscimento della squadra olandese e altra finalista è stato il suggello della nostra vittoria. Non solo il campo ha dimostrato che eravamo una spanna sopra le altre. Questo gruppo di atlete aveva una marcia in più rispetto alle altre.”

Obiettivo World Masters Game Kansai 2022 raggiunto, in attesa delle decisioni ufficiali, come si prepara la nuova avventura ?

“Purtroppo è arrivata l’ufficialità che il Torneo in Giappone è stato annullato, ci tenevamo molto, ma proseguiremo per la nostra strada, tornermo a lavorare sul campo quanto prima per tenersi sempre pronti a nuove iniziative e tornei in giro per l’Italia.”

E di Monica Miroglio coach e giocatrice Le Zie, sin dall’inizio di questa avventura.

Come nasce il gruppo e la squadra Le Zie?

“Le Zie nascono in Piemonte nel 2013 in occasione dei World Master Games di Torino, naturalmente il nucleo originale Le Zie si è sfaldato, e ricreato con il passare del tempo un nuovo gruppo con atlete non solo provenienti dal Piemonte, sopr atutto tra le mie amicizie vecchie conoscenze dei campi di softball. Non facciamo propriamente dei try-out, per far parte delle Le Zie il primo requisito è l’amicizia, il carattere, il comportamento di ognuna di noi, la nostra forza è propria questa, accettare di stare in panchina, aiutarsi tra di noi anche con le ultime arrivate nel gruppo. Inizialmente noi eravamo le Madaminkie ma a livello nazionale non era possibile usare questo nome, siamo diventate Le Zie perchè veramente alcune di noi erano le zie di alcune ragazze sui campi di softball del Piemonte.

Nel corso degli anni le cose cambiano, diverse di noi sono diventate mamme, altre hanno cambiato città o lavoro e non ti permette di scendere in campo, per questo siamo un gruppo sempre aperto a nuovi innesti e questi sono arrivati. In questi due anni di pandemia COVID -19 non è stato facile ritrovarci, poi questa stagione grazie anche ad Eva Trevisan siamo riusciti ad avere un bel rinforzo ed prepararci al torneo di Sant Boi nella maniera migliore. “

Già diversi trofei nella vostra bacheca qualè il segreto del vostro successo?

“I nostri successi oltre i trofei in bacheca, sono il piacere di stare insieme e divertirci, vogliamo essere un esempio anche per tante giovani atlete per far capire come ci si possa divertire giocando in maniera seria abbiamo dimostrato che la passione per il softball non finisce mai, ed un esempio anche per quelle atlete che hanno smesso con l’attività agonistica e abbandonato per diversi motivi, si può ricominciare ed essere protagoniste in campo.

Tra di noi c’è chi è diventata nonna o chi ha superato i 50 anni, anche se non giochiamo in maniera continuativa ci concentriamo unicamente per un evento, ritrovandoci poco tempo prima per gli allenamenti.

Il nostro obiettivo adesso è quello di girare l’Italia per creare delle occasioni di avvicinare altre atlete over 35, ricreare un gruppo di ex atlete che hanno voglia di tornare in campo. Noi principalmente siamo del Piemonte, ma speriamo di trovare nuove Zie a Bologna, Milano, Friuli Venezia Giulia, Sicilia, per rimettersi in campo con altre atlete della stessa età, ritrovarsi con noi o altre amiche dei campi di softball. Nella prossima stagione vogliamo proseguire sulla nostra strada, anche se Kansai 2022 è stato annullato, abbiamo in programma altri eventi ed altre uscite in giro in Italia, al fine di farci conoscere e per aggregare altre Zie in questo progetto.

Anzi faccio un invito a tutti il Men’s e Women’s Softball European Masters Cup sono eventi amatoriali e tutti possono partecipare, fare una squadra amatoriale anche senza essere aggregati a qualche club, per aumentare la nostra presenza in questi tornei internazionali. Per ultimo volevo ringraziare Daniela Castellani e la FIBS per il loro supporto, in questo torneo come Le Zie hanno abbiamo voluto la onorare la maglia dell’Italia contente di aver vinto e contente sopra tutto di aver creato questo gruppo, in cui siamo tutte importanti e sappiamo integrarci perfettamente.”

Lo staff tecnico del manager Angelo Brunero e completato dal pitching coach Paolo Miroglio, dal dirigente Rocco Di Miceli e dal team manager Massimo Incandela.

Il roster delle ZIE

ARIOTTI EMANUELA ESTERNO/COACH
BONATO ELENA ESTERNO
CASTORINA ADELE SICILIA INTERNO
CIMOLAI LORENA INTERNO / ESTERNO
COMPAGNONE STELLA ESTERNO / INTERNO
CONCAS DORIANA INTERNO
DALBESIO ISABELLA RICEVITORE / INTERNO
DALL’O’ ALICE INTERNO
DI GIULIO ILARIA ESTERNO
DI MICCO LAURA LANCIATORE / ESTERNO
DUROT SILVIA LANCIATORE
FERRUA PAULA LANCIATORE
FIORIO ALICE RICEVITORE
FREDIANI FEDERICA RICEVITORE / ESTERNO
GAMBELLA MARTA INTERNO / ESTERNO
GRAZIANO IRENE LANCIATORE

LACKNER KEIL MARTINA LANCIATORE/INTERNO
IANNONE EMANUELA INTERNO / COACH
MIROGLIO MONICA UTILITY / COACH
PAPUCCI MARA LANCIATORE
PERIZZOLO SERENA ESTERNO
RODINO GIORGIA INTERNO
ROSSINI FRANCESCA INTERNO / LANCIATORE
TREVISAN EVA INTERNO
USSIA LAURA INTERNO
VALSANIA SAMANTA RICEVITORE /INTERNO

WordPress Author Box
Massimo Moretti

Nato nel 1973....aspettando da troppo tempo lo scudetto. Semplice appassionato di baseball come tutti quelli che vivono nella città del Tridente. Ottima prima base nei tempi (mio giudizio) protagonista assoluto in una partita con la maglia dei Ragazzi del Nettuno B.C. contro gli americani della base Nato di Napoli (ho le prove ed i testimoni). Vanto una presenza al piatto con la maglia del Baseball Club Rovigo in serie C nono inning uomo in base sotto 3 a 1 in quel di Poviglio strike out senza gloria. Ho provato la scalata nelle Minors come da foto profilo ma senza successo.