Il forte interno dominicano, classe 94, ha scalato tutti i livelli di Minor League americana (con i Reds e i Mets), fino al triplo A. Ha giocato anche in Winter League dominicana.

Pubblicato il Mag 17 2022 - 10:54am by Redazione Baseballmania

Entra nel vivo la stagione 2022 del baseball italiano e la UnipolSai Fortitudo, ancora imbattuta, è attesa dalla importante fase della pool scudetto, con la necessità di completare il roster affidato a manager Frignani. La dirigenza biancoblu ha attentamente selezionato un giocatore adatto a ricoprire il delicato ruolo di interbase, decidendo di utilizzare allo scopo il secondo dei tre visti per atleti non comunitari, assicurandosi le prestazioni del forte ventisettenne dominicano Luis Gonzalez, shortstop titolare di diverse squadre di Minor League americane, fino al doppio A, in particolare con la franchigia di Cincinnati e nell’ultima stagione con i NY Mets, raccogliendo altresì un buon numero di apparizioni in triplo A e nella competitiva Winter League Dominicana, nelle fila di Aguilas Cibaenas. Ottime qualità difensive in un ruolo fondamentale per il diamante, unite a caratteristiche di battitore eclettico, portato all’extrabase e alla produzione di punti, hanno convinto la Fortitudo baseball a puntare forte su questo giocatore per far crescere ulteriormente la squadra nella fase decisiva del campionato.

Luis M. Gonzalez nasce a Esperanza (Rep. Dominicana) il 28 luglio 1994, batte e tira destro, fisico atletico (183 cm per 79 kg) e adatto ai ruoli interni, in particolare quello di interbase nel quale si forma come giocatore, ma anche nella difesa dei cuscini di seconda e terza base; firma come free agent un contratto con i Cincinnati Reds il 21 settembre 2012, poco dopo il suo diciottesimo compleanno e da lì inizia la sua avventura nel baseball professionale, disputando nel 2013 una stagione a livello rookie con i DSL rojos nella impegnativa summer league dominicana, dove “si fa le ossa”, ottenendo 10 doppi, 4 tripli e 2 fuoricampo in 67 partite. Nel 2014 gioca nella formazione rookie dei Reds in Arizona League, portando la sua media battuta a .277 in 32 gare.

Nel 2015 passa in singolo A con i Dayton Dragons, Midwest League, disputando 124 partite, 123 da interbase titolare, con media difensiva di .935 e media battuta di .246, con 18 doppi, 3 tripli e 2 fuoricampo, segnando 55 punti e battendo 50 RBI in una sola stagione (suoi record personali in MiLB). È confermato nel 2016, per lui 105 gare, chiudendo con .228 in battuta e .959 in difesa ancora come shortstop. Nell’inverno successivo entra nel roster delle Aguilas nella Winter League dominicana e sarà confermato stagione dopo stagione, sino all’ultima dell’inverno appena concluso, andando finora a referto in 55 occasioni.

Nel 2017 si alterna fra Dayton e Daytona Tortugas (singolo A avanzato), collezionando complessivamente un ottimo .283 di media battuta in 103 incontri, ottenendo 22 doppi, un triplo e 8 fuoricampo, con media slugging di .406. In difesa ricopre vari ruoli, prevalentemente in terza base, con buone medie difensive. In aprile è “player of the week” della Florida State League (A+).

Nel 2018 disputa qualche gara sempre con Daytona (A+) e passa ancora di livello, disputando 109 gare in doppio A con i Pensacola Blue Wahoos (Southern League), battendo .243 con 16 doppi, un triplo e 3 fuoricampo, tornando al suo ruolo di interbase con media difensiva di .922. Nel 2019 Gonzales completa la sua crescita, raggiungendo il triplo A con i Louisville Bats (International League), con cui disputa 13 gare, battendo .263, dopo l’ottimo inizio di stagione in doppio A con i Chattanooga Lookouts (Southern League), battendo .326 in 17 gare. Al culmine della crescita, potrebbe essere l’anticamera del sogno MLB, ma purtroppo la sua stagione è condizionata da infortuni e a novembre passa free agent, in più, a inizio 2020 firma un nuovo contratto con i Milwaukee Brewers, ma i campionati Minors sono annullato per la pandemia, dunque a maggio arriva l’inevitabile rilascio. Un anno dopo (maggio 2021) firma un nuovo contratto con i New York Mets, disputando 3 gare in singolo A con St. Lucie e 63 gare con i Brooklyn Cyclones (singolo A avanzato, High-A East League), chiudendo con .268 in battuta, 9 doppi, un triplo e 6 fuoricampo.

In 8 stagioni di Minor League ha disputato 647 incontri, ottenendo una media battuta di .255, media arrivi in base .285, media slugging .347, frutto di 112 doppi, 15 tripli e 25 fuoricampo, segnando 275 punti e battendo 246 RBI. In 3971.2 riprese come interbase ha avuto una media difensiva di .936, occupando quel delicato ruolo prevalentemente da titolare, nelle formazioni in cui ha militato. Arriva a Bologna nel pieno della maturità tecnica ed atletica.