Nella seconda giornata SerieA1 softball nessuna squadra resta a punteggio pieno. 

Pubblicato il Apr 8 2023 - 9:52pm by Redazione Baseballmania

Nella seconda giornata del campionato di Serie A1 Softball 2023 le Metalco Thunders Castelfranco sconfiggono a domicilio le campionesse d’Italia dell’Inox Team Saronno, mentre la Bertazzoni Collecchio cala la doppietta contro la Sestese. Sugli altri campi si segnalano le one-hitter in pedana di Ilaria Cacciamani (Forlì) e Gabrielle Plain (MKF Bollate). Nessuna squadra resta a punteggio pieno.

Taurus-Donati Gomme Old Parma – Forlì

Troppo ampio il divario in gara 1: Ilaria Cacciamani lancia una one-hitter, mentre l’attacco di Forlì colpisce 15 valide contro Nannetti per il 5-1 finale in favore delle romagnole. Veronica Onofri apre il tabellino nel primo inning con il singolo del vantaggio, poi Forlì si porta sul 3-0 dopo il secondo attacco, senza riuscire però mai a fuggire nel punteggio. Questa circostanza porta Old Parma ad avere una grande occasione nella quinta ripresa: dopo aver segnato il punto del 4-1 parziale con De Luca su lancio pazzo, si trova con corridori in seconda e terza base, ma Cacciamani esce da una situazione complicata con uno dei 10 strikeout della sua partita e respinge in maniera definitiva il tentativo di rientro parmigiano. Tra le fila bianconere prestazioni da tre valide in una partita per CortesiLaghi Carlotta Onofri.

TABELLINO

In gara 2 l’attacco di Parma ritrova vigore e con 10 valide battute contro Graves Milano supera Forlì e ottiene la prima vittoria in stagione. Forlì parte bene con il triplo di Gasparotto (a segno successivamente su lancio pazzo), ma Parma risponde colpo su colpo e si porta avanti nel secondo inning con il singolo della lanciatrice GhillaniRicchi (triplo) e Veronica Onofri (sac fly) riportano avanti le bianconere, ma tra terzo e quarto inning i cinque punti delle padrone di casa (spinte dal triplo di Zenari, il doppio di Moreland e i singoli di Ghillani e Mori) segnano un solco definitivo. Giacometti e Cacciamani portano a casa due punti, ma non basta: Old Parma vince gara 7-5.

TABELLINO

Bertazzoni Collecchio – Sestese

Un big inning offensivo nel primo attacco in cui Collecchio mette a segno otto punti, con sette delle undici valide complessive, regala il successo alla formazione emiliana in gara 1. Arianna Lori (2-3, RBI double) e Martina Colonna (2-4, triplo, 3 RBI) trascinano l’attacco biancoblu al primo successo stagionale, aiutando una solida Melegari in pedana (7 K in 5 IP). La Sestese prova a rientrare e tra quarto e quinto inning segna tre punti con il singolo di Lizza e il triplo di Carletti, ma il solco è ormai troppo ampio e con uno squeeze play nel quinto attacco Collecchio segna il punto del 10-3 che chiude anticipatamente le ostilità per mercy rule.

TABELLINO

Diversa la musica in gara 2, nella quale il punteggio resta inviolato per quattro riprese sotto i lanci di Jensen Main Iraimis Diaz. Nel quinto inning la Sestese segna due punti con la rimbalzante di Raffaelli e il punto segnato su lancio pazzo da Belli, ma Collecchio risponde poco più tardi con i singoli di Lori e Ghergolet. La partita prosegue all’extra-inning, dove la Sestese va a segno con il singolo di Bernardini ma non riesce ad aggiungere punti e lascia aperta la porta alle padrone di casa, che nel loro turno di battuta pareggiano immediatamente con il singolo di Lori e poi riempiono le basi con due eliminate: Sy nel momento chiave della gara trova il walk-off single che consegna la vittoria per 4-3 a Collecchio e conseguente doppia vittoria nella serie.

TABELLINO

Inox Team Saronno – Metalco Thunders Castelfranco

Una sontuosa difesa di Castelfranco aiuta un’eccellente Chiara Biasi in pedana per confezionare uno shutout esterno contro le campionesse d’Italia in carica di grandissimo valore per la compagine veneta. Le Thunders sbloccano la partita nel secondo inning con il singolo di Zennaro e raddoppiano un attacco più tardi con il doppio di Fabbian. Saronno colpisce otto valide ma non riesce a concretizzare le occasioni e nell’ultima ripresa Sbrissa batte un singolo che fissa il punteggio del 3-0 finale.

TABELLINO

L’Inox Team Saronno subisce il primo sweep stagionale perdendo anche gara 2 (6-4) con le Metalco Thunders Castellana che portano a casa la seconda vittoria grazie a un big inning da 5 punti nella parte alta del quarto con le valide che portano a casa punti di SalisSoma Fabbian. Nonostante la lanciatrice ospite, Jessica Tolmie conceda ben 12 valide, Saronno non riesce ad approfittarne. Le Thunders battono anche un numero minore di battute valide, contro Chiara Rusconi e Alice Nicolini, ma sono meno ciniche nello sfruttare le occasioni favorevoli. Nonostante tutto, l’Inox Team, al settimo inning, prova la rimonta, ma si ferma a 2 punti segnati grazie ai doppi di Milagros Lozada e Sara Brugnoli.

IL TABELLINO

Rheavendors Caronno – Mia Office Blue Girls Pianoro

Partita ricca di valide la prima tra Rheavendors Caronno Mia Office Blue Girls Pianoro. Una partita molto equilibrata che si risolve solo al primo inning supplementare grazie a un doppio da 2 RBI di Priscilla Brandi, con Alisea Minardi (per regolamento) e Caytilin Nolan (base intenzionale) sui cuscini di seconda e prima; il terzo punto per creare la differenza da 8-8 (finale 11-8), punteggio con il quale si era arrivati all’ottavo inning, è della stessa Brandi, su singolo di Clara Carati. La vittoria porta la firma in pedana di Veronica Comar che ha portato a termine una complete game, con 119 lanci totali. Di contro Caronno ha presentato 4 stint in pedana, a iniziare da Sara Riboldi (poi rientrata dopo il rilievo di Bianca Messina Garibaldi) per finire con Silvia Durot.

IL TABELLINO

Non delude le attese il pitching duel tra Yilian Tornes Yamerki Guevara in gara 2, uno show delle due lanciatrici cubane che concedono solamente sei valide (4-2 in favore di Pianoro) e tre basi su ball a testa. Gli attacchi faticano a produrre occasioni e il momento decisivo lo si ha nel quarto inning: Melany Sheldon conquista una base su ball da leadoff e viene spinta in posizione punto, da dove riesce a sprintare a casa sul singolo di Ambrosi. La partita finisce 1-0 n favore di Caronno che divide così la posta con Pianoro nella serie.

TABELLINO

Macerata – MKF Bollate

La prima partita casalinga dell’anno di Macerata coincide con la prima vittoria delle marchigiane dal loro ritorno in Serie A1, superando una corazzata come Bollate. Macerata parte bene sin dal primo inning, quando conquista due basi su ball contro Bigatton e capitalizza con il doppio di Roberts. Per metà gara questa resta l’unica valida della padrone di casa, ma Luconi tiene a bada le mazze di Bollate, nonostante queste provino a rifarsi sotto nella quarta frazione con l’RBI single di Slaba che vale il 2-1. Nel sesto inning Roberts segna in prima persona il 3-1 su lancio pazzo e Macerata respinge l’ultimo assalto bollatese per conquistare il successo in gara 1.

TABELLINO

La risposta di Bollate arriva in gara 2, spinta dalla one-hitter senza basi su ball concesse e con 16 K (sette dei quali consecutivi per aprire la partita) di Gabrielle Plain che conferma le ottime sensazioni dell’esordio. Lato Macerata, Chantelle Ladner è formidabile a tenere testa al lineup bollatese per metà gara, ma la svolta arriva con il triplo al quinto inning di Bigatton per il punto del vantaggio, poi bissato una ripresa più tardi dalla volata di sacrificio di Princic che fissa il punteggio sul 2-0 finale.

TABELLINO

RISULTATI 

Taurus-Donati Gomme Old Parma – Forlì 1-5; 7-5 

Bertazzoni Collecchio – Sestese 10-3 (5°); 4-3 (8°) 

Rheavendors Caronno – Mia Office Blue Girls Pianoro 8-11 (8°); 1-0 

Inox Team Saronno – Metalco Thunders Castelfranco 0-3; 4-6 

Macerata – MKF Bollate 3-1; 0-2 

CLASSIFICA  

Mia Office Blue Girls Pianoro, Rheavendors Caronno, MKF Bollate, Forlì (3 vittorie – 1 sconfitta, .750); Metalco Thunders Castelfranco, Bertazzoni Collecchio, Inox Team Saronno (2-2, .500); Macerata, Taurus-Donati Gomme Old Parma (1-3, .250); Sestese (0-4, .000) 

Foto allegate: scatti da Bertazzoni Collecchio – Sestese (credit Daniela Negri/Oldmanagency) 

Foto: L’arrivo in terza base di Martina Colonna della Bertazzoni Collecchio (credit Daniela Negri/Oldmanagency)