L’Italia U23 torna alla vittoria con l’Austria. Olanda e Gran Bretagna in finale.

Pubblicato il Ago 12 2023 - 6:48am by Redazione Baseballmania

Sabato alle ore 10 ultimo impegno azzurro contro la Repubblica Ceca.

Nella foto l’esterno centro Matteo Oldano (credit luziozeta)

Torna alla vittoria l’Italia nel 4° campionato europeo in svolgimento in Austria: ieri sera al “Diving Ducks”  gli azzurri di Alberto D’Auria hanno sbrigato abbastanza facilmente la pratica Austria, (11-2) nella prima partita del girone che assegna i posti al quinto all’ottavo posto. Sorretti da Federico Virgadaula (2bv-6so in 4rl), Battioni e compagni hanno avuto sempre in punto il confronto con la nazionale padrona di casa, guidata da Hiro Sakanashi.  

L’Italia si porta in vantaggio al primo attacco: Angioi prende la base Ball, va in terza sulla valida di Giarola e corre a casa su un lancio pazzo. La valida di Morresi costringe Halper (6bv-3bb in 3-1) a subire il 2-0. Il terzo punto azzurro lo segna, al 3°, Morresi, autore di un doppio e in terza sulla rimbalzante di Gamberini, sulla volata di sacrificio di Annunziata. 

Nella parte alta del quarto, l’Austria accorcia le distanze.  Virgadaula riempie i cuscini con due basi e una valida. I quattro ball a Riedmann consentono alla squadra di casa di segnare il primo punto con Stemmer. Il secondo punto, di Mc Garry,  arriva sul doppio difensivo italiano sulla battuta di Furbock. 

Nella parte bassa dell’inning i ragazzi di Alberto D’Auria riprendono il largo facendo scendere il partente Halper e il suo rilievo Trimmel:  (0.1rl-1bv-3bb): Oldano riceve la base e va a punto sul singolo di Battioni e sull’errore dell’esterno sinistro; il singolo di Giarola sul terza base fa segnare il capitano; lo stesso Giarola firma il 6-3 sulla battuta di Gamberini.

La bella valida di Daniel Monti a sinistra va lievitare poi il punteggio sull’8-3. L’ingresso di Schiller sulla collinetta non cambia le cose: il pitcher austriaco con due basi ball e un colpito va segnare altri tre punti. L’ingresso di Resel evita la chiusura anticipata facendo battere Giarola sulla terza base e consente a Bonvini (1bv-4so in 3rl) di fare un ottimo esordio sul monte in questo Europeo. Otto le valide italiane, con Morresi (2/2), Battioni (2/3) e Giarola (2/5) in evidenza. 

IL COMMENTO DI CRETIS. «Abbiamo fatto registrare la reazione che ci voleva – sottolinea il pitching coach Rolando Cretis – e che allevia un po’ l’amarezza per la sconfitta con la Germania. L’attacco austriaco ha dato poco fastidio per le belle prestazioni di Virgadaula e Bonvini, che hanno controllato molto bene» 

CHIUSURA CON LA REP. CECA.  Sabato mattina alle 10 ultimo impegno per l’Italia, sul diamante di Schwechat, contro la Rep. Ceca, l’altra grande delusa di questa rassegna continentale. Sarà il grossetano Mattia Sireus, vincente nell’esordio con la Francia, il partente azzurro. 

IL TABELLINO 

Saranno Olanda e Gran Bretagna a contendersi sabato alle 19 al “Ducks Fields” di Wiener Neustadt il 4° titolo europeo della categoria under 23.  Le due finaliste nella giornata di venerdì hanno avuto ragione, con l’identico risultato di 6-5, di Francia e Germania, che per alcuni tratti della semifinale hanno sognato di arrivare all’atto conclusivo, prima di arrendersi al 7° inning.  I francesi sono stati avanti anche per 5-2 al 5°, prima della valida di Kemp che permette agli orange di difendere il titolo conquistato nel 2021 a Verona. I tedeschi si sono invece fatti recuperare dal 5-1. 

RISULTATI E PLAY BY PLAY 

Comunicato Stampa FIBS