NPB(PL)-Climax Series St1 g2: Okada decide la vittoria in rimonta per i Buffaloes!

Pubblicato il Ott 12 2014 - 10:42am by Filippo Coppola

Climax Series Stage 1, Gara 2, Pacific League

Gara disputata al Kyocera Dome di Osaka, omonima prefettura.
Match cominciato alle 14.00 locali (07:00 in Italia) e durato 3 ore e 32 minuti, davanti a 36012 spettatori con i seguenti arbitri = HP: Fukuya, 1B: Kittaka, 2B: Hashimoto, 3B: Yanagida, LF: Shirai, RF: Yoshimoto.

ORIX Buffaloes – Hokkaido Nippon Ham Fighters  6 – 4  (serie 1 – 1).

 

Partita rocambolesca questa gara 2, che ha visto trionfare i padroni di casa contro i Fighters in rimonta e grazie ad un fuoricampo da 3 punti realizzato da Takahiro Okada, che regala il successo ai suoi, per continuare a lottare in queste Climax-Series.
Di fatto partono molto bene i Fighters, che passano a condurre già al 1° inning, segnando ben due punti contro il partente di casa, l’americano Brandon Dickson, mentre l’altro starter, il giovane rookie classe ’94, Naoyuki Uwasawa inizia il match con ben 5 riprese perfette, annichilendo i battitori dei Buffaloes.
La perfezione è interrotta nel corso del 6° inning quando concedeva una BB a Shunta Goto, poi Uwasawa subice anche la prima valida dell’incontro nella stessa ripresa, che vale anche un punto subito.
I Fighters dopo allungano ancora di un punto sul 3-1, tramite un solo-homer da lead-off del cubano Juan Miranda, ma i padroni casa nella parte bassa del 7° inning reagiscono bene e pervengono al pareggio, sul 3-3, con punti subiti per Uwasawa, complice un rilievo infelice dell’americano Michael Crotta, che subisce un doppio da 2 rbi!
Gli ospiti nell’8° piazzano ancora un altro punto, sfruttando bene un errore commesso dalla difesa di casa, ma ancora una volta i Buffaloes reagiscono allo svantaggio e ci pensa così Takahiro Okada a far prevalere i suoi con un importante HR, battuto dopo che il rilievo dei Fighters aveva passato in base, con IBB a Yoshio Itoi, considerato più pericoloso in quel momento, dato che Okada T. fino a quel momento stava con 0/3 con ben 3 k subito. Poi ci pensa il closer Yoshihisa Hirano a chiudere la partita, portando così i suoi compagni di squadra a lottare domani in gara 3, dove può bastare anche un pareggio per far si che accedono proprio i Buffaloes al 2° Stage di Fukuoka.
In questi giorni per il team di Maestri era giunta la brutta notizia del togliere momentaneamente dal roster ufficiale lo slugger Willy Mo Pena (32 HR in stagione) e questo può pesare sul line-up in questa fase di post-season, ma oggi ci pensa Okada T. a togliere le castagne dal fuoco, dove anche alcuni compagni di squadra battono bene contro i rilievi avversari e conquistano così questa vittoria preziosa.

Per i Fighters termina così la strisca di 4ª vittoria di fila in partite di Climax-Series, mentre i Buffaloes ottengono la prima vittoria in post-season, dopo aver subito 3 partite perse consecutive, da quando esistono le Climax-Series (fondate nel 2007). Nei precedenti stagionali Uwasawa ha un record contro i Buffaloes di 4-3 in 8 G, 54.2 IP, 37 K, ERA 2.63 e WHIP 1.08, mentre Dickson: 4-1 in 7 G, 43.1 IP, 35 K, ERA 2.49 e WHIP 1.08.

Riporto di seguito i numeri in RS tra questi due team è :

G W L T RS RA H HR SO BB HP DP SB AVG E
Fighters 24 12 12 0 91 84 189 18 193 66 6 19 27 .241 8 3.57
Buffaloes 24 12 12 0 84 91 186 23 135 75 12 15 17 .241 19 3.22

 

Ecco il ruolino completo di line-up di gara 2 :

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco le stats dei lanciatori:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Note di cronaca.

Partono forte i Fighters che già al 1° inning colpiscono il partente americano dei Buffaloes, BRandon Dickson, riuscendo a siglare 2 punti, tramite un doppio da 2 rbi battuto da Eiichi Koyano, a destra con 2 out, portando a casa Haruki Nishikawa e Sho Nakata, con il primo che era andato in base, battendo un singolo a destra e con il secondo, con 2 out, che aveva ricevuto una BB.
Queste sono le uniche emozioni offensive che si vedranno nella parte iniziale del match, di fatto Dickson si riprende e lancia bene fino al 4° inning, non concedendo più nulla agli avversari. In quella ripresa subisce un doppio dal 3B Kensuke Kondo e concede una BB intenzionale al cubano Juan Miranda, ma poi riesce a chiudere l’inning indenne.
Nel frattempo il partente rookie Naoyuki Uwasawa (’94) imbriglia egregiamente le mazze dei padroni di casa, non subendo praticamente nulla nelle prime 5.0 IP, ottenendo 15 out di fila, in perfezione, con anche 3 strike-out, uno guardato e uno girato a Takahiro Okada e un altro girato ai danni di Esteban German!


Arriva fino a 16 out consecutivi, poi Uwasawa concede una BB in 4 lanci all’esterno Shunta Goto, che avanza fino in 2ªB tramite un bunt di sacrificio ben eseguito dal ricevitore Hikaru Ito ed è il 2° out. Goto arriva fino in 3ªB grazie alla prima valida subita dal partente ospite, un singolo realizzato da Takuya Hara, che spezza così anche la probabile no-hit!
La ground-out fatta battere allo SS Ryoichi Adachi fa terminare la ripresa e quindi nessun punto subito per Uwasawa.
Dickson riesce a trovare sempre più il suo ritmo e subisce solo un altro doppio, dal ricevitore Tomoya Ichikawa, da lead-off, ma se la casa ottimamente con anche 2 strike-out, ai danni di Nishikawa (girato) e Nakashima (guardato).
Al 6° inning i Buffaloes riescono ad accorciare le distanze, concretizzando bene un’azione offensiva contro lo starter dei Fighters. Di fatto il punto del 2-1 è realizzato con un singolo-rbi di Hara, ancora lui a colpire con hit Uwasawa, che spinge a casa il corridore Goto s., andato in base tramite una BB, con 1 out all’attivo.
Però subito dopo i Fighters allungano nuovamente nel punteggio, con Miranda che colpisce un HR a destra (1° in Climax-Series), da lead-off, sul conto di 1-1, contro il rilievo Tatsuya Sato, subentrato al partente di casa poco prima e punteggio sul 3-1 Fighters!
Nella parte bassa della 7ª ripresa comincia a subire Uwasawa, concedendo prima un singolo al centro all’ex di turno, l’esterno Yoshio Itoi e poi con 2 out all’attivo un doppio a Takayoshi Kawabata, che spinge così Itoi fino in 3ªB.
Qui il manager ospite fa rilevare Uwasawa, arrivato a 80 lanci e manda in campo il rilievo americano Michael Crotta, che al primo lancio subisce un doppio a sinistra da German, che pulisce le basi per il 3-3 e partita completamente riaperta!


Al cambio di campo non ci stanno i Fighters, che reagiscono approfittando anche di un errore difensivo dei Buffaloes (Adachi nell’azione), che consente di far giungere salvo Kondo.
Ci pensa il PH veterano Atsunori Inaba a concretizzare per gli ospiti, battendo un singolo-rbi al centro, per il 4-3, contro il rilievo Takahiro Mahara, dopo aver concesso anche una BB intenzionale a Miranda, con Kondo che stava in 2ªB.
Nella parte bassa dell’8° inning i Buffaloes tentanto il tutto possibile per non essere eliminati, contro il rilievo Keisuke Tanimoto, che ottiene subito il 1° out della ripresa, con uno strike-out girato, effettuato su Ito.
Poi però concede una BB ad Hara, e una intenzionale ad Itoi, dato che per forzare il gioco, dopo che Hara ha raggiunto la 2ªB su ground-out di Adachi.
Tanimoto decide di sfidare Okada T. che fino a questo momento stava 0/3 con ben 3 strike-out, e sul conto di 3-1 colpisce la pallina e la spedisce in HR a destra, per un 3-run shot che vale così il sorpasso Buffaloes per 6-4 (primo dell’incontro) e festeggiamenti per il pubblico di casa.
Il manager di casa quindi chiama a chiudere l’icontro il closer Yoshihisa Hirano (40 salvezze in stagione) e che però subisce subito un singolo al centro dall’esterno di Taiwan, Dai-Kang Yang.
Hirano Y. reagisce e ottiene bene 2 strike-out girati, ai danni di Sho Nakata in 5 lanci e di Koyano in ben 9 lanci, poi riesce a chiudere inning e match, facendo battere una rimbalzante in diamante a Kondo e vittoria Buffaloes in rimonta.
Quindi il lanciatore vincente è il rilievo Mahara (1-0, 0.00), mentre il perdente è il rilievo Tanimoto (0-1, 40.50) e Hirano (0-0, 0.00) registra la prima salvezza.

Il prossimo match è previsto domani, lunedì, sempre alle 14:00 locali (07:00 in Italia) al Kyocera Dome, che deciderà chi dovrà affrontare gli Hawks al 2° Stage e ai Buffaloes basterebbe anche un pareggio dopo 12 riprese, in virtù del miglior posizionamento in classifica per passare questo turno contro i Fighters.

MVP del match: Takahiro Okada, il giovane esterno/DH/1B mancino classe ’88 dei Buffaloes, che oggi ha punito la tattica del pitcher avversario, appunto facendo passare con base su ball intenzionale il più temibile compagno di squadra, Yoshio Itoi e sfidandolo, quando in giornata aveva già subito ben 3 strike-out in altrettanti turni alla battuta. Si risveglia quindi nel momento più decisivo della stagione, battendo un prezioso 3-run shot, che vale la speranza per i suoi per continuare a lottare in queste Climax-Series.

 

Clicca per vedere i video di tv.pacificleague

VIDEO DEL MATCH, VARI HIGHLIGHTS

 

 

 

[Ricordo inoltre che il ruolino creato, redatto dal sottoscritto e proposto già altre volte in precedenza, è basato sull’utilizzazione che ha  come simbologia le lettere maiuscole per gli out, e le minuscole per le valide (tranne gli HR e le BB), esempio d7: doppio a sinistra, Kl : strike-out looking (guardato), Ks : strike-out swinging (girato), F7: eliminato al volo dall’esterno sinistro, BB : base per ball, DP : doppio gioco, s9 : singolo a destra, FP3: eliminato al volo con pop-out in zona di foul; ecc…..spero comprensibile per chi leggerà.

Ricordando che nel ruolino i ruoli dei difensori sono di seguito elencati:1 : lanciatorep2 : ricevitorec3prima base, 1B; 4seconda base, 2B5terza base, 3B6interbase, SS7esterno sinistro, lf8: esterno centro, cf9esterno destro, rf.

Inoltre gli rbi evidenziati con sottolineatura, i runs saranno colorati di celeste e gli out di colore rosso (in particolare i doppi-giochi in marrone)].

 

 

Più tardi aggiornamento completo box-score, CS-PL Stage 1, gara 2.

 

 

Clicca sull’art. interessato:

Presentazione post-season NPB

CS-CL, St1, g1

CS-PL, St1, g1

CS-CL, St1, g2

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Vive alle falde del Vesuvio, a Boscotrecase (NA), laureato in Ing. Navale alla Federico II di Napoli è appassionato da tanti anni al grande gioco del baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente e in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ha scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ha alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Primo in Europa a scrivere del baseball giapponese, coreano e taiwanese, direttamente da siti specializzati di quei paesi. Ha aperto la coach-convention del 2016 della FIBS a Roma, presentando il baseball del Giappone, descrivendo storia e particolarità dello "yakyu". Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola