Fukuoka ripete lo sweep e conquista l’undicesimo titolo del Giappone! Sei vittorie in sette stagioni!

Pubblicato il Nov 25 2020 - 10:18pm by Filippo Coppola

Nippon-Series, Gara 4

Gara disputata al PayPay Dome di Fukuoka, omonima pref. Match iniziato alle 18.30 locali (10:30 in Italia) e durato 3 ore e 22 minuti, davanti a 19679 spettatori con i seguenti arbitri = HP: Shikita, 1B: Arisumi, 2B: Yamamoto, 3B: Kasahara, LF: Tsugawa, RF: Shimada.

Fukuoka SoftBank Hawks – Yomiuri Giants  4 – 1    (serie  4 – 0).

I FUKUOKA SOFTBANK HAWKS HANNO VINTO IL LORO 11° TITOLO NPB DELLA STORIA

 

Ancora battuti i Giants e arriva così il secondo sweep di fila alle Japan-Serie degli Hawks, vincendo il loro 11° campionato in 20 apparizioni di franchigia in finale di NPB. Quarto titolo consecutivo e sesto negli ultimi sette campionato (2016 vincenti i Fighters di Ohtani) e settimo titolo nelle ultime dieci stagioni. Un dominio assoluto in Giappone!
Con questa vittoria adesso i team della PL scavalcano quelli della CL, con 36 vittorie totali, mentre restano a 35 quelli della CL ed è dal 2012 che uno dei sei team della CL non vince il torneo (Giants). L’ultima volta che stava in vantaggio la PL era nell’anno dell’esordio della NPB, ossia il 1950, quando i Mainichi Orions sconfissero gli Shochiku Robins.
Quindi i Giants restano fermi a 22 campionati vinti e salgono a 14 le finali perse nella loro storia e sono il primo team della storia a perdere con sweep due Japan-Series di fila, mentre il team di Fukuoka i primi a vincerne due di fila con sweep.
Tornando agli Hawks si registrano sei vittorie in altrettanto giocate nella post-season di quest’anno, dodici di fila alle Japan-Series e ben sedici vittorie consecutive in post-season complessiva!
Hanno avanti solo la striscia positiva di nove titoli consecutivi vinti dai Giants dal 1965 al 1973 e hanno quindi scavalcato i tre di fila dei Giants dal 1951 al 1953, i Nishitetsu Lions dal 1958 al 1960, gli Hankyu Braves dal 1975 al 1977, i Seibu Lions dal 1986 al 1988 e dal 1990 al 1992.

Per la cronaca sono i Giants a passare per la prima volta in questa serie in vantaggio, dove Tsuyoshi Wada viene colpito a freddo da un doppio da rbi di Hayato Sakamoto. Ma dura pochissimo e infatti nella parte bassa del 1° inn. Tyki Yanagita subito riporta in vantaggio gli Hawks, colpendo con un fuoricampo da due punti l’altro partente, Seishu Hatake. Nella ripresa successiva ilt eam di Fukuoka si ripete, con Takuya Kai che ne batte un altro di HR da due punti e da lì in poi il match non regala più emozioni offensive. Coi due HR realizzati da Kai in questa serie, risulta essere il primo giocatore della storia della Pacific League a battere più HR in diverse gare delle Japan-Series, battendo da nono nel line-up, eguagliando i giocatori della Central League, Tomohiro Abe dei Carp nel 2018 e Tsuneo Horiuchi dei Giants nel 1973.
I Giants tentano in qualche modo di riaprire il match ma i lanciatori degli Hawks sono capaci di “ammazzare” la gara e si trascina così fino al 27° out.

In queste quattro partite gli Hawks hanno messo a segno 26 punti, al fronte dei quattro subiti, inoltre spiccano i 7 HR totali e dal box di battuta hanno battuto con 36/134 (AVG .269), mentre i Giants con 16/121 (AVG .132) e proprio questi Giants risultano avere la media battuta più bassa di sempre nella storia delle Japan-Series, superando il precedente record dei Tigers del 2005 e degli stessi Giants dello scorso anno. L’MVP della serie risulta essere il giovane Ryoya Kurihara, che nella serie ha battuto con 7/14 (più HP e IBB) e che ha colpito il fuoricampo contro Tomoyuki Sugano in gara , aprendo la striscia positiva per i suoi in queste Japan-Series, dove infatti nelle prime due gare risulta essere un vero mattatore, battendo con 7/8. Il premio ai Giants sconfitti per l’FSA è dato al pitcher Shosei Togo, col 20enne che lancia in gara 1, 2 e 4.

Il tabellone recita in definitiva cinque valide per gli Hawks, al fronte delle sei dei Giants, nessun errore commesso dalle difese, inoltre gli ospiti hanno battuto 2/8 da lead-off (più BB), 1/9 in RISP, nessun rbi siglato nella situazione di due out (0/9) e 7 LOB, mentre i padroni di casa con 0/8 da lead-off, 1/2 in RISP, due rbi battuti nella situazione di due out (1/8) e 5 LOB.

Ecco il ruolino completo di line-up di gara 4:

Ecco le stats dei lanciatori:

Note di cronaca.

Per la prima volta in questa serie passano a condurre in vantaggio i Giants, dove al 1° inn. contro il partente di casa, Tsuyoshi Wada arriva il punto dell’1-0 ospite. Infatti Wada subisce prima un doppio dal lead-off Akihiro Wakabayshi, poi il punto è siglato dal doppio-rbi di Hayato Sakamoto, ma il line-up ospite non riesce più a capitalizzare con il pitcher che riesce a non subire più nulla.
Al cambio di campo però gli Hawks subito stabiliscono il loro dominio, dove l’altro partente, Seishu Hatake va in difficoltà dopo il primo out.
Di fatto arriva prima il doppio di Akira Nakamura e poi il fuoricampo di Yuki Yanagita, per il soprasso sul 2-1 per i padroni di casa. HR battuto a destra e al primo lancio visto.
Nell’inning seguente gli Hawks ancora protagonisti in attacco, dove Hatake subisce un singolo da Taisei Makihara e poi dopo il secondo eliminato un altro HR, questa volta battuto da Takuya Kai, per il 4-1 per i padroni di casa.
Fuoricampo realizzato a sinistra e sul conto di 1-1.
Al 3° inn. gli Hawks tentano di allungare nel parziale, dove con due out il pitcher Ryusei Ohe concede prima una BB al cubano Yurisbel Gracial e poi colpisce per HP Ryoya Kurihara. Esce Ohe ed entra l’altro rilievo, Shosei Togo, che prima di chiudere indenne la ripresa concede una BB all’altro cubano Alfredo Despaigne.
I Giants cercano di riapre il match nelle riprese seguente, ma trovano solo un singolo al 4° inn. da parte di Hiroyuki Nakajima e poi un altro singolo al 5° inn. da parte di Wakabayashi, ma in entrambi i casi le azioni si conludono con un nulla di fatto dal box di battuta per gli ospiti.
Il match dunque prosegue con questo punteggio, con i Giants che vanno sempre più in difficoltà nelle riprese finali della gara, totalizzando anche ben undici out consecutivi.
Al 9° inn. gli Hawks si affidano ai lanci del closer Yuito Mori, che apre la ripresa concedendo una BB a Kazuma Okamoto. Dopo il primo out poi subisce un singolo da Nakajima e con occasione di RISP il pitcher reagisce ed elimina i due battitori seguenti, chiudendo inning, gara e serie in favore del team di Fukuoka.

Vincente : Matsumoto (1-0, 0.00); perdente : Hatake (0-1, 21.60); salvezza: ori (1)

MVP del match: Yuki Yanagita (’88), l’esterno che oggi batte il fuoricampo che ribalta subito l’incontro in favore degli Hawks e oggi va 2/4 dal box di battuta, trascinando così i suoi al succeso.

 

Box-score tabellino:

R H E
Yomiuri 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 6 0
SoftBank 2 2 0 0 0 0 0 0 X 4 5 0
WP : Matsumoto ( 1 – 0 )
LP : Hatake ( 0 – 1 )
Sv : Mori ( 1S )
HR : [H] Yanagita ( 1, 1st inn. off Hatake, 1 on )
[H] Kai ( 2, 2nd inn. off Hatake, 1 on )
Yomiuri
SoftBank
AB H RBI BB HP SO
Wakabayashi, RF 4 2 0 0 0 1
Sakamoto, SS 4 1 1 0 0 2
Maru, CF 4 0 0 0 0 0
Okamoto, 3B 3 0 0 1 0 2
N.Yoshikawa, PR 0 0 0 0 0 0
Wheeler, DH 3 0 0 1 0 2
Nakajima, 1B 4 2 0 0 0 2
Matsubara, PR 0 0 0 0 0 0
S.Tanaka, 2B 4 1 0 0 0 1
Kishida, C 1 0 0 0 0 1
Shigenobu, PH-LF 1 0 0 0 0 1
Kamei, PH 1 0 0 0 0 0
D.Masuda, LF 2 0 0 0 0 0
Ohshiro, PH-C 1 0 0 0 0 0
AB H RBI BB HP SO
Shuto, 2B 3 0 0 0 1 1
A.Nakamura, 1B 4 1 0 0 0 1
Yanagita, CF 4 2 2 0 0 1
Gracial, LF 3 0 0 1 0 0
Uebayashi, RF 0 0 0 0 0 0
Kurihara, RF-LF 3 0 0 0 1 2
Despaigne, DH 2 0 0 1 0 1
Makihara, SS-3B 3 1 0 0 0 1
N.Matsuda, 3B 3 0 0 0 0 2
Kawase, SS 0 0 0 0 0 0
Kai, C 3 1 2 0 0 1
IP BF H BB HB SO ER
Hatake, (L) 1 .2 9 4 0 0 3 4
Ohe 1 5 0 1 1 0 0
Togo 2 .1 8 0 1 0 4 0
Vieira 1 .2 6 0 0 1 2 0
Nakagawa 1 .1 4 1 0 0 1 0
IP BF H BB HB SO ER
Wada 2 10 3 1 0 2 1
Matsumoto, (W) 2 .2 10 2 0 0 4 0
Kayama, (H) 0 .1 1 0 0 0 0 0
R.Takahashi, (H) 1 3 0 0 0 2 0
Iwasaki, (H) 1 3 0 0 0 1 0
Moinelo, (H) 1 3 0 0 0 2 0
Mori, (S) 1 5 1 1 0 1 0
WordPress Author Box
Filippo Coppola

Vive alle falde del Vesuvio, a Boscotrecase (NA), laureato in Ing. Navale alla Federico II di Napoli è appassionato da tanti anni al grande gioco del baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente e in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ha scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ha alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Primo in Europa a scrivere del baseball giapponese, coreano e taiwanese, direttamente da siti specializzati di quei paesi. Ha aperto la coach-convention del 2016 della FIBS a Roma, presentando il baseball del Giappone, descrivendo storia e particolarità dello "yakyu". Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola