AIBXC2016, All Blinds Roma di nuovo in corsa

Pubblicato il Giu 1 2016 - 12:21pm by Matteo Comi

Una città eterna baciata dal sole ha ospitato lo scorso 22 Maggio un altro atto dell’intergirone del Campionato 2016 di baseball per ciechi e come sempre le sorprese non sono mancate. A confrontarsi sul diamante del centro sportivo Giulio Onesti erano questa volta i padroni di casa della Roma AllBlinds, gli schiacciasassi della Fiorentina B. X. C. ,  Gli imprevedibili Lampi Milano e gli enigmatici Tigers Cagliari.

Giornata aperta dal confronto tra i Tigers Cagliari e la Roma AllBlinds Con i padroni di casa decisi a rientrare nella lotta per le semi-finali.

Partenza discreta per i Tigers i quali, dopo un nulla di fatto nel loro primo inning d’attacco, calavano un tris nella successiva seconda ripresa. Risposta immediata degli AllBlinds che riequilibravano subito la situazione nella bassa del primo inning e imponevano un deciso strappo al Game con un Big- inning da cinque punti nella successiva ripresa. Una difesa capitolina attenta e ben registrata nel nell’alta del terzo e quarto  inning lasciava a secco gli isolani i quali, tuttavia, ddovevano subire altri tre punti nella bassa della quarta ripresa. Capitan Somma e compagni erano, dunque, bravi a chiudere ogni varco agli avversari nell’alta del quinto inning, così da far scattare la manifesta superiorità. La partita terminava, quindi, con il risultato di 11 a 3 per i romani alla quinta ripresa. Per i Tigers Cagliari spiccano le prestazioni di Pinna (4 su 5 e un punto battuto a Casa)  e Zucca (2 su 5) in attacco e quella di Tocco  con cinque assistenze in difesa. Per i capitolini produttiva prova di tutti I membri del line Up con almeno tre valide a testa. Su tutti Bassani (4 su 4 e 3 punti battuti a Casa), Pierri (5 su 6 e un punto battuto a Casa) e il nuovo acquisto Mbengue ( 4 su 5 e 3 punti battuti a Casa).

Il tempo di risistemare il diamante ed ecco servito il confronto tra Fiorentina B. X. C. e Tigers Cagliari.

Campioni d’Italia devastanti al piatto in avvio con ben due Big Inning da cinque punti nei loro primi due inning offensivi. Nessuna replica da parte degli isolani nella bassa della prima e seconda ripresa. I Tigers sembravano rialzarsi nell’alta del terzo inning nel quale lasciavano a secco gli avversari ma il bombardamento gigliato riprendeva con un altro Big Inning da cinque punti nella successiva ripresa. Esile e tremula risposta dei giocatori di Manager Gallus nella bassa del terzo inning con un punto segnato ma di nuovo nulla da fare nella bassa della quarta ripresa. I giocatori di Manager Acciai chiudevano i conti con due punti nell’alta del quinto inning che facevano terminare l’incontro per manifesta superiorità e impossibilità di rimonta con 17 a 1 per la Fiorentina B. X. C. B. X. C. come risultato finale. Tra le fila dei gigliati prove da quasi imprendibili per i primi tre. Comuniello (7 su 8 è 2 punti battuti a Cas), Lazzarini (7 su 7 è 4 punti battuti a Casa) e Capitan Musarella (6 su 7 è 5 punti battuti a Casa. Comuniello sempre leader difensivo con tre assistenze.  Tra gli isolani gli unici a cercare di non arrendersi allo strapotere dei Campioni d’Italia erano Zucca (2 su 4) è Tocco (2 su 4).

Alle 14.15 sotto un sole cocente il diamante romano era, dunque, calcato dai giocatori della Roma AllBlinds e dei Lampi Milano.

Impatto tranquillo con il Game per i capitolini i quali, dopo essere stati neutralizzati dalla difesa avversaria nel loro prio inning d’attacco, mettevano a referto:  due punti nella successiva seconda ripresa. Meneghini a secco nella bassa del primo inning ma in grado di segnare un punto nella bassa che li manteneva in scia agli avversari. Capitan Somma e compagni spingevano, dunque, sull’acceleratore calando due tris nel loro terzo e quarto inning offensivo, mentre Capitan Scarso e compagni rispondevano solo con una segnatura sia nella bassa della terza sia nella bassa della quarta ripresa. Romani improduttivi al piatto nell’alta del quinto, mentre i milanesi siglavano un altro punto nella bassa della medesima ripresa. Sesto inning interlocutorio senza variazioni di punteggio. Il game si decideva, quindi, nell’alta della settima ripresa con un poker calato dai giocatori di Manager Corazza che faceva scattare l’impossibilità di rimonta consegnando la vittoria ai giallorossi col punteggio di 12 a 4 finale. Per la Roma AllBlinds prove suberbe per Bassani (8 su 8 e 4 punti battuti a Casa) sostanzialmente imprendibile con battute tese e insonore e Capitan Somma (6 su 8 e 3 punti battuti a Casa) trascinatore assoluto. Bassani protagonista anche in difesa con ben 9 assistenze ben coadiuvato da Checchi autore di tre eliminazioni dall’esterno. Per i Lampi Milano da sottolineare quanto fatto da Levantini (3 su 4 e un punto battuto a Casa) e Comi (2 su 5 e 2 punti battuti a Casa). Comi attivo anche in difesa con tre assistenze.

Le partite sono state dirette dagli arbitri: Menicucci, Terracciano, Ragazzoni, direttore fibs esordiente in questa realtà, Italiano e Gilardo con Campati nel ruolo di classificatrice.

La Roma AllBlinds con queste due vittorie si rilancia gettandosi alla rincorsa dei Bologna White Sox CVinta.

Squadre in diamante la prossima settimana a Sasso Marconi per recuperare le due partite tra Fiorentina B. X. C. e Lampi Milano ma anche Roma AllBlinds e Thunder’s Five Milano sospese il 15 Maggio a Firenze per impraticabilità del campo.