Tre colpi importanti per il Città di Nettuno Academy con gli svincoli. Fortini:”Questo è il regalo di Natale per i nostri tifosi”

Pubblicato il Dic 24 2017 - 6:44pm by Giovanni Colantuono

Mattia Mercuri

Il Città di Nettuno Academy batte altri tre colpi! In arrivo ci sono Mattia Mercuri, Andrea Sellaroli e Mario Trinci. Ad annunciare i tre colpi di mercato è il Patron Piero Fortini:

“Questo è il mio regalo di Natale per i nostri tifosi, che sono quelli che non ci hanno mai abbandonato, quelli veri, quelli che portano nel loro cuore l’unica vera squadra di vertice del baseball nettunese – con queste parole il Patron del Città di Nettuno annuncia i tre nuovi arrivi – lo svincolo unilaterale è stato fatto per Mattia Mercuri, Andrea Sellaroli e Mario Trinci che quindi dalla prossima stagione vestiranno la casacca del Città di Nettuno Academy. Il nostro progetto continua a prendere forma, con i migliori talenti del baseball nettunese che giocheranno nel glorioso Nettuno”.

Manca ormai poco al completamento del roster. Gli arrivi di Mercuri, Trinci e Sellaroli si aggiungono ai già ufficializzati ingaggi di Ambrosino, Giordani e Colagrossi:

“Vi rendete conto che squadra sta nascendo? – continua il Patron Fortini – i giocatori più importanti, quelli che sono in grado di garantire un futuro al baseball nettunese stanno tutti firmando con la nostra squadra, i più giovani, quelli che già hanno vestito e vestiranno ancora la maglia azzurra della nazionale. Questo penso che basti per capire la grandezza del nostro progetto che stiamo portando avanti in sinergia con l’Academy. Abbiamo firmato anche un grandissimo giocatore come il cubano Lerys Aguilera, abbiamo confermato Richard Castillo e presto conoscerete anche gli altri stranieri che stanno per firmare con noi e c’è ancora spazio per i giocatori di Nettuno che vogliono far parte dell’unica vera grande squadra di questa città”.

Andrea Sellaroli

Mazzanti ha scelto il Bologna, lui stesso ha parlato del mancato accordo con il Città di Nettuno Academy:

“Quello che ha scelto di fare Mazzanti  ci interessa poco. Avevamo degli obiettivi di mercato primari da dare al manager Trinci e li abbiamo raggiunti tutti – continua Fortini – vogliamo un gruppo giovane e di prospettiva da far crescere, tutti i giocatori più giovani e forti hanno scelto di venire a giocare con noi. Con loro abbiamo riportato a Nettuno un grandissimo giocatore come Paolino Ambrosino che in molti dimenticano che ha vinto di più di Mazzanti in questi anni. Ambrosino ha carisma e carattere ed è praticamente un idolo di tutti i giocatori più giovani di Nettuno, lui sarà un autentico trascinatore del nostro gruppo. Questi erano i nostri obiettivi primari e li abbiamo raggiunti, ripeto che ci interessa poco di chi invece ha fatto la scelta di andare via da Nettuno”.

C’è chi sta snobbando quello che questo club sta facendo in questa sessione di mercato, c’è pure chi continua a parlare di mezze squadre a Nettuno:

“Tutti questi fenomeni che sparlano su sociel network e forum li voglio vedere bene in faccia quando pagheranno il biglietto per vedere giocare il Città di Nettuno Academy. Me li ricorderò tutti, uno per uno, tutti quelli che per compiacere qualcuno stanno sparlando in questo momento. Ci vuole un bel coraggio a parlare di mezza squadra con questi nomi, è in malafede chi scrive certe cose. La realtà è che di squadra a Nettuno ne esiste una sola che può parlare di prospettive future e di progetto per ritornare ai vertici del baseball italiano, questa squadra è il Città di Nettuno Academy ed i giocatori che stanno firmando sono la prova inconfutabile che in questa città c’è solo una dirigenza che ha credibilità”.

Mario Trinci

C’è anche chi continua ad invocare la squadra “unica”:

“Basta con questa storiella – risponde Fortini – la squadra unica c’è già e siamo noi. Unica per quello che rappresenta con la sua storia, unica per la forza che esprimerà già dalla prossima stagione agonistica. Noi stiamo facendo i fatti e di altre squadre e di unioni non ne voglio più sentire parlare”.

E’ stato un 2017 comunque positivo per il Nettuno Academy, il futuro?

“Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto quest’anno. Con orgoglio e a testa alta abbiamo onorato l’impegno in Serie A e ringrazio tutti gli splendidi ragazzi che hanno fatto parte del nostro roster, ci hanno messo la faccia e il cuore, loro si che portano dentro tanto amore per il baseball nettunese e lo hanno dimostrato. Questo 2017 è stato fondamentale per continuare ad esistere dopo tutto quello che abbiamo subito in questi ultimi anni. Ci volevano cancellare, volevano il fallimento del Città di Nettuno. Invece noi siamo vivi e rafforzati dalla scelta di unirci all’Academy, insieme faremo grandi cose. Da questo 2017 siamo ripartiti, gettando le basi per quello che adesso stiamo realizzando. La costruzione di un gruppo di giocatori forti e nettunesi, con alle spalle un grande settore giovanile. Questo significa programmare e puntare in alto. Il nostro DS Leo Mazzanti sta facendo un grande lavoro sul mercato e presto avrete altre grandi novità. Credetemi, gli ingaggi di Ambrosino, Giordani, Colagrossi, Mercuri, Sellaroli, Trinci e Aguilera sono solo l’inizio. Nei prossimi giorni tanto ancora arriverà. Oggi faccio questo regalo di Natale annunciando questi tre ragazzi di Nettuno su cui puntiamo molto. Auguro a tutti i nostri tifosi un Buon Natale ed un 2018 di grandi soddisfazioni insieme alla loro squadra di baseball preferita”.

Il mercato del Città di Nettuno Academy continua quindi all’insegna dei giocatori nettunesi. Con Mercuri, Trinci e Sellaroli il gruppo a disposizione del manager Guglielmo Trinci aumenta di numero e di qualità. L’ossatura della squadra è ormai ben definita con la verticale centrale, catcher, seconda-interbase, ed esterno centro tutta nettunese. Attendiamo i prossimi giorni per il completamento del roster come annunciato dal Patron Piero Fortini.

 

 

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

17 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Massimo 24 dicembre 2017 at 19:32 -

    Un Grande Presidente ci sta regalando una Grande Squadra, in barba a quanti a Nettuno continuano a far finta di niente e a invocare miracoli (forse per la squadra dei loro amici).
    Personalmente spero che questa gente non venga proprio allo stadio, tanto avranno sempre da ridire, il Nettuno non ha bisogno di servi e lacche!!!
    Il Nettuno è uno, è sempre stato uno solo, nonostante alcuni abbiano provato a confondere le idee.

  2. Francesco D.G. 24 dicembre 2017 at 19:34 -

    Buon Natale al Pres. Fortini e a tutta la dirigenza, lo staff tecnico e la squadra.

    Vai Pres non sei solo

  3. Fabrizio 24 dicembre 2017 at 20:56 -

    Alla faccia dei regali, questa è una vera e propria sorpresa

    Namo Nettunooooooooooooo

  4. Pacchero 25 dicembre 2017 at 00:58 -

    Cinque giocatori al Città di Nettuno, Mazzanti al Bologna e con Morellini a Rimini ne perdono sette. Bermudez a San Marino e so otto, pure Valerio Simone dovrebbe andare al Città di Nettuno e diventano nove e hanno pure avuto il coraggio di iscriversi al campionati questi del Nettuno Baseball City. Forza Bernicchia facce qualche annuncio de mercato magari Bagialemani co 9 tedeschi da sfamare, poveracci me sa che se moreno de fame

  5. Piero1965 25 dicembre 2017 at 01:05 -

    Il Nettuno city di è iscritto al campionato ma chi gioca ???? Non è rimasto più nessuno !!!

    • RedSox 25 dicembre 2017 at 01:45 -

      Importano una squadra dalla Romania (sono comunitari e costano poco). Magari un lanciatore polacco. La delocalizzazione applicata al baseball.

  6. Malconcio 25 dicembre 2017 at 01:10 -

    Presidente se stanno a suicida al bar

  7. armando 25 dicembre 2017 at 08:50 -

    Lo farà con i giocatori rimasti e quelli del Nettuno Elite + stranieri e comunitari o forse non lo fara’? Ma da questa Società silenzio di tomba.
    Buon Natale a tutti.

  8. Troiani Giuseppe 25 dicembre 2017 at 10:14 -

    Buongiorno e buon Natale a tutti…abitando praticamente attaccato alla ufficio e sede del presidente Fortini ho un confronto diretto quasi tutti i giorni…quando mi parlava di un grande Nettuno gli dicevo “preside” la gente non aspetta altro…si sta avverando quanto promesso e spero veramente che Guy (grandissima persona) riesca ha portare questi ragazzi dove tutta la Nettuno che ama il baseball merita. In bocca al lupo per una grande stagione e FORZA NETTUNO

  9. Ezio Cardea
    Ezio Cardea 25 dicembre 2017 at 12:16 -

    http://www.baseballmania.eu/notizie/new/città-di-nettuno-fortini-e-la-strada-giusta/

    Avevo visto giusto!

    Buon Natale a Patron Fortini e a tutti!

  10. Mah 25 dicembre 2017 at 15:44 -

    Premetto che non sono di Nettuno e quindi non esprimo alcun giudizio. Riporto solo questo trovato in rete:
    http://www.ilclandestinogiornale.it/sport/58243/baseball-city-ricorso-gli-svincoli-al-ribasso-degli-citta-nettuno/
    Buon Natale.

    • Francesco 27 dicembre 2017 at 06:59 -

      poracci che devono da di … avevano sparato 400mila euro da investire e non pagano i giocatori, volevano che a nettuno la gente facesse contratti con l agenzia di sicurezza del presidente masala e non se li è filati nessuno … ecco la parola giusta sono NESSUNO e non Nettuno …. bagialemani portagli un po de crucchi facce ride

  11. Sauro 25 dicembre 2017 at 17:35 -

    Sarei curioso di vedere ogni squadra attingere i giocatori dal proprio settore giovanile , cosi’ da vedere un vero capionato Italiano,e vedere chi e’ il più’ bravo.

  12. Marco 26 dicembre 2017 at 05:29 -

    Sauro ma che stai a di? quello che hai detto non è una cosa seria perché ogni squadra costruisce il proprio roster in base alle disponibilità economiche altrimenti anche nel calcio magari il Benevento potrebbe vincere lo scudetto capisco tutto ma lascia perdere la demagogia.

  13. Sauro 28 dicembre 2017 at 15:06 -

    A me’ questo modello di sport ,ad esempio il calcio pieno di mercenari non piace proprio . le cose vanno cosi’ anche nel baseball , ma per m’è e’ più bello vedere giocare i nostri ragazzi che sicuramente hanno tante motivazioni in più’. In qualsiasi categoria essi giochino.

  14. Sauro 28 dicembre 2017 at 15:09 -

    E poi nel calcio anche se vincesse il campionato il Benevento. Per me’ andrebbe benissimo.

  15. Massimo T. 30 dicembre 2017 at 09:09 -

    Il vero regalo è un campionato con almeno le 10 squadre che ancora non sappiamo se ci saranno!