Venerdì il debutto, in occasione di Fortitudo-Parma. Mostrerà anche la velocità dei lanci

Pubblicato il Mag 2 2019 - 12:40pm by Maurizio Roveri
Il “Falchi” si fa bello. Lo stadio della Fortitudo UnipolSai campione d’Italia è proiettato nel futuro. In questi giorni  il vecchio tabellone elettronico, che esordì una trentina di anni fa, rinasce a nuova vita. Ieri è stato collaudato e farà il suo esordio venerdì 3 maggio in occasione della sfida fra la squadra di manager Lele Frignani e il ParmaClima che andrà in scena alle ore 20.
Del vecchio tabellone luminoso è rimasto soltanto il corpo. La struttura esterna. Tutto il resto è nuovo. Tecnologicamente molto avanzato, anzi all’avanguardia per il baseball italiano. Rinnovata totalmente la grafica. I led a luci bianche per indicare i punti. E, sopra, le indicazioni dei ball, degli strike, degli out, delle battute valide e degli errori. Apparirà, di volta in volta, il numero di casacca di ogni battitore.
La grande novità è rappresentata dall’indicazione della velocità dei lanci. Attraverso un laser collegato al tabellone sarà possibile per il pubblico vedere in tempo reale a quale velocità viaggia la pallina, ogni volta che verrà lanciata da un pitcher. Ecco, c’è da credere che proprio questa sarà  la curiosità più appassionante.
Un’altra novità sarà l’orologio, che segna il tempo entro il quale un lanciatore dovrà effettuare il lancio. I 20” da rispettare fra un lancio e quello successivo. Suppongo che “l’orologio” entrerà in funzione in occasione del Torneo di Qualificazione Olimpica, che si svolgerà dal 18 al 23 settembre negli stadi del baseball di Parma e di Bologna. Un evento straordinario. L’Emilia ospiterà il girone di qualificazione “Europa e Africa” al quale parteciperanno le prime 5 Nazionali nella classifica dei Campionati Europei (7-15 settembre in Germania) e 1 Nazionale in rappresentanza del baseball africano. Un solo posto in palio per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.
Il rinnovato tabellone elettronico fa parte del programma di interventi migliorativi richiesti dai tecnici della WBSC, la Federazione Mondiale che fa capo al Presidente Riccardo Fraccari (l’ex-presidente della Fibs). 
Interventi destinati a innalzare la qualità dell’impianto.
Già prima della stagione, la Fortitudo Baseball aveva eseguito lavori per risistemare il campo di gioco. Dalla terra rossa all’erba, fino alle protezioni alle spalle degli esterni. Il Presidente Stefano Michelini, durante la presentazione della squadra nella sede del Comune di Bologna, non esitò ad affermare che in questo momento il terreno di gioco dello stadio “Gianni Falchi” è il migliore d’Italia.
Il terzo step dei lavori prevederà il potenziamento dell’impianto di illuminazione e un restyling delle tribune e delle gradinate. 
E’ un “Falchi” che, gradatamente, si presenterà più bello, più ordinato, più confortevole. Più attraente.
WordPress Author Box
Maurizio Roveri

Giornalista professionista, nato il 26 novembre 1949 a Bentivoglio in provincia di Bologna. Ha iniziato la sua brillante carriera giornalistica come redattore di Stadio nel 1974 per passare poco dopo al Corriere dello Sport-Stadio, dove è rimasto fino al gennaio del 2004. E’ iscritto all’Albo dei giornalisti professionisti dal luglio del 1977. Al Corriere dello Sport è stato responsabile del basket e del pugilato nella redazione di Bologna. Capo rubrica per il Corriere dello Sport-Stadio del baseball, sport seguito fin dal 1969 come collaboratore di Stadio. Molte le sue esperienze da inviato a cominciare dai campionati mondiali di baseball del 1972 in Nicaragua, del 1988 in Italia, del 1990 in Canada, del 1998 in Italia, nonché alle Universiadi di Torino del 1970 e ai campionati Europei del 1971, del 1987, del 1989, del 1991, del 1999. Collaboratore del quotidiano “Il Domani di Bologna” per baseball, pugilato, pallavolo dal 2004 al 2007. Creatore del sito internet specializzato sul baseball Doubleplay.it e collaboratore dei siti Baseballitalia.it, Baseball.it e BoxRingWeb.it. Entra con l’inizio del 2012 nel gruppo editoriale di InLiberaUscita, ricoprendo la posizione di opinion leader e di redattore da Bologna. Nel marzo del 2012 è cofondatore del sito specializzato BaseballMania.it di cui oggi è coordinatore giornalistico.

3 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Francesco 2 maggio 2019 at 14:08 -

    I miei complimenti alla Fortitudo, al Comune di Bologna ed a tutti coloro che hanno permesso di realizzare questo bellissimo tabellano segnapunti (e tutto il resto). Permettetemi un pò di “sana” invidia, visto come siamo messi a Rimini.
    Francesco Zucconi

  2. Daitarn 2 maggio 2019 at 20:29 -

    Dai pensate a tornare in fretta,possibile che non ci sia un imprenditore appassionato di baseball li’ a Rimini,turismo alberghi,divertimentificio,e dire che di pilla ne gira a tonnellate a Rimini.

  3. saltamartin 2 maggio 2019 at 21:23 -

    “Un’altra novità sarà l’orologio, che segna il tempo entro il quale un lanciatore dovrà effettuare il lancio. I 20” da rispettare fra un lancio e quello successivo. ”
    Fatemi capire, se i 20 secondi partono da quando il ricevitore tira la palla al lanciatore, se questi va in fissa e tira in base per un pickoff, il cronometro si ferma? Lo domando, perché se non si ferma io posso tirare in base una sola volta, al massimo due, e il corridore lo sa benissimo….ma che pastrocchio, sono proprio curioso di vedere come faranno gli americani.