Riscatto della Fortitudo in gara2 (7-4 al Serravalle Field). Bocchi vincente e salvezza di Bassani

Pubblicato il Set 19 2020 - 11:02am by Redazione Baseballmania

Monello Dreni

Inizio di gara 2 positivo per la Fortitudo Bologna che, reduce dal 10 a 0 della sera prima, si porta in vantaggio già al primo inning sfruttando al meglio un errore dei padroni di casa. La risposta degli uomini di Chiarini arriva alla seconda ripresa con ben 4 punti, frutto di un paio di errori della difesa bianco blu, che fanno presagire ad un’altra serata negativa per l’UnipolSai. Bocchi e compagni, dopo il secondo inning da incubo, bloccano le mazze avversarie ed in attacco, invece, cercano di ridurre il gap con i padroni di casa.

Helder Avagnina

Al terzo, gli uomini di Frignani, accorciano le distanze poi, tra 5° e 6° attacco, pareggiano e passano a condurre l’incontro grazie a ben 5 punti che portano la partita da 4 a 2 per gli uomini di Chiarini a 7 a 4 in favore del team bolognese. I padroni di casa provano fino all’ultimo ad impattare il match ma, con basi piene e due eliminati, lo strikeout di Bassani su Garbella mette fine alla partita. Vince, e quindi pareggia la serie, l’UnipolSai Fortitudo Bologna che espugna per 7 a 4 il ‘’Serravalle’.

Didder Reginato Dreni

La sfida si apre con gli uomini di Frignani capaci di muovere il tabellone già al primo inning. Dobboletta arriva in prima grazie ad una base ball, arriva fino in terza su un errore difensivo sammarinese ed infine segna l’1 a 0 su un lancio pazzo. La risposta del San Marino arriva l’inning seguente. Dopo l’eliminazione di Caseres, sia Garbella che Reginato arrivano in base con 2 basi ball. Sulla battuta di Ahrens la difesa bolognese fa un errore e cosi Garbella impatta il match. Il sorpasso San Marino arriva il battitore successivo con Monello che spinge a casa, con un singolo, Reginato per il momentaneo 1 a 2. Con il secondo errore di giornata, e dell’inning, della difesa bolognese arriva il 3 a 1 a favore degli uomini di Chiarini mentre sul singolo di Celli il vantaggio cresce a 4 a 1. Gli uomini di Frignani non si scompongono ed al cambio campo accorciano subito le distanze con Didder (scelta difesa) che segna il 2 a 4 sul lungo doppio di Helder. Dopo un quarto inning di stallo, l’UnipolSai ribalta la situazione e passa a condurre grazie a 3 punti realizzati alla 5° ripresa.

Alessandro Maestri

Grimaudo (doppio) e Dreni (singolo) arrivano in base e poi vengono spinti a casa dal doppio di Didder per il momentaneo pareggio. Lo stesso interbase fortitudino, prima raggiunge la terza base su una rimbalzante di un compagno,poi segna il 5 a 4 grazie ad un lancio pazzo. I padroni di casa non reagiscono ed allora il team bianco blu incrementa il proprio vantaggio già al sesto inning. Russo raggiunge la prima dopo una base ball ed infine corre fino in terza sull’errore della difesa locale sul bunt di Loardi. Con corridori agli angoli e zero eliminati il manager Frignani opta per mettere Bertossi come pinch runner al posto dell’ex Castenaso. Il nuovo entrato ruba la seconda costringendo così lo staff sammarinese a concedere la base intenzionale a Grimaudo per obligare il gioco.

Alex Bassani

Con basi piene e zero eliminati, la battuta di Dreni vale sia il punto del 6 a 4 sia il primo eliminato della ripresa. A muovere nuovamente il tabellone ci pensa Russo che con un doppio fissa il punteggio sul 7 a 4 in favore degli uomini di Frignani. Inutile l’assalto nell’ultimo attacco a propria disposizione, da parte dei padroni di casa, che con basi piene e Garbella nel box non sono riusciti a fare entrare nemmeno un punto, fissando, cosi, il punteggio sul definitivo 7 a 4.

MVP dell’incontro Alex Bassani che ha ottenuto la salvezza con 2.2 riprese lanciate, 3 valide subite e ben 3 eliminazioni al piatto effettuate.
Lunedì prossimo, 21 settembre, si giocherà gara 3 a Bologna con il playball sempre alle 20:00. Sul monte di lancio la sfida dovrebbe essere tra Elian Leyva(F) e Ricardo Hernandez (SM).
Foto del fotografo di redazione Lauro Bassani