Origlia e Valsecchi decidono la partita al 10°. Al Parma serve una vittoria nell’ultimo turno per i playoff

Pubblicato il Ago 5 2018 - 11:36pm by Redazione Baseballmania

Marco Valsecchi

Tie-break fatale per il Parma Clima, sconfitto 6 a 5 dal Padule e costretto a cercare la qualificazione ai playoff la prossima settimana sul campo del Nettuno City.

La squadra di Guido Poma è stata raggiunta al terzo posto dal Città di Nettuno (nei confronti del quale vanta un miglior Team Quality Balance negli scontri diretti) ed ha mantenuto due gare di vantaggio nei confronti del San Marino: per difendere il terzo posto al termine della regular season saranno necessari due successi nell’ultimo turno di campionato, per accedere alla postseason ne basterà uno.

La partita contro il Padule ha mostrato gli attuali limiti del Parma Clima, competitivo finché può contare su Casanova e Garcia sul monte di lancio ma fragile quando deve ricorrere ad un bullpen impoverito dalla partenza di Lugo e dall’esclusione per motivi disciplinari di Pirvu.

Quella di stasera contro il Padule è stata una partita a due facce, veloce e piacevole nella prima parte con i cubani Garcia e Banos a dominare dal monte di lancio, molto più lenta e imprevedibile quando le due panchine hanno deciso di ricorrere ai lanciatori di rilievo.

Il Padule si è portato in vantaggio nella prima parte della quarta ripresa sfruttando i singoli di Gozzini e Pinto ma dopo il cambio di campo ha dovuto accusare il sorpasso dei padroni casa che hanno colpito un singolo con Paolini e un triplo con Riccardo Flisi.

La sostituzione di Ulfrido Garcia (nove strikeout e tre valide in cinque riprese) con Pomponi non ha sortito l’effetto sperato: Scull ha accolto in partita il giovane pitcher parmigiano parcheggiando la palla ben oltre la recinzione di sinistra pareggiando la partita sul 2 a 2.

Raggiunti i 100 lanci anche Banos ha lasciato il proscenio a Perez. Il Parma Clima ne ha subito approfittato per mettere sul tabellone i due punti che sembravano aver chiuso la partita ma all’ottavo inning Alarcon ha realizzato contro Rivera il chilometrico fuoricampo che ha rinviato la decisione del match al tie-break.

Il Padule ha iniziato il proprio attacco con l’ingenua eliminazione di Scull in prima base ma poi ha preso due punti di vantaggio grazie al singolo di Origlia e al doppio di Valsecchi.

Il Parma Clima ha provato a rimettere la gara in parità ma, dopo una base per ball a Zileri e una volata di sacrificio di Scalera, sono arrivate le consecutive eliminazioni di Deotto (strikeout) e Flisi (al volo da Bosi) che hanno consegnato la vittoria agli ospiti.

Nella serata negativa del Parma Clima si è inserita anche la notizia di un nuovo infortunio alla spalla per Sebastiano Poma, vanamente lanciatosi in tuffo nel tentativo di neutralizzare al decimo inning la battuta di Valsecchi: nelle prossime ore sarà valutata l’entità dell’infortunio dell’esterno della nazionale.

3 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. alby66 9 agosto 2018 at 13:43 -

    play off parma????sia da terza che da quarta……una comparsa……cmq grazie alllo sponsor(e al grande pres….) e ai ragazzi grande impegno……logicamente se rimaneva lugo e se avessimo un clean up vero….la musica cambiava…..con i se non si gioca e non si fanno punti……nei ringraziamenti non metto lo staff tecnico non ho messo lo staff tecnico perchè secondo il mio modesto parere non è risultato all’altezza…..

  2. Daitarn 10 agosto 2018 at 00:18 -

    Scusa Alby,da fuori posso dirti,sul rumeno avete scazzato…fategli una multa magari… ma rinunciare ad un braccio cosi’ e’ un azzardo…visto e considerato che Lugo ha tagliato la corda.Anzi circolano rumors su un’interessamento della F per lui.

    • alby66 10 agosto 2018 at 08:12 -

      era già la seconda cavolata che il rumeno faceva da che so io la multa gliela avevano fatta già quando non è voluto salire sul pullman a san marino……adesso basta a tutto ce un limite….su lugo alla F può essere se buca in america(cosa probabile….)altrimenti giustamente rimane la…anche in triplo A come promesso dall’organizzazione dove si trova adesso….essendo un free agent può succedere di tutto…anche perchè è un personaggio un pochino difficile da gestire in campo….e vai con i play off!!!