Nettuno City, doppietta ma che fatica contro il Godo senza i Di Raffaele!

Pubblicato il Giu 24 2019 - 11:03am by Redazione Baseballmania

Luca Servidei

Il Nettuno Baseball City festeggia il terzo sweep consecutivo vincendo tutte e due le sfide contro il Godo Baseball, sconfitto per 8-6 in gara 1 e 8-1 in gara 2. Quanta fatica però per la squadra di Villalobos che in gara 1 ha rischiato di vedersi rimontare nel punteggio da un Godo coriaceo che aveva anche assenze fondamentali nel suo roster. Sono infatti mancati per questo doppio match a Nettuno i  fratelli Di Raffaele, in particolare Luca che viaggia in campionato con la miglior media PGL della sua squadra.

Finisce 8-6 per il Sipro Nettuno Baseball City il primo incontro di giornata contro il Godo Baseball. Parte forte la squadra di Villalobos che nel terzo inning segna tre punti con le battute di Oscar Angulo(3-5, RBI) e di Andy Vasquez (con le basi piene). Nell’inning seguente i padroni di casa festeggiano ulteriormente piegando Matteo Galeotti con i fuoricampo di Nicola Garbella (da due punti) e di Peppe Mazzanti(da tre punti). I romagnoli faticano con gli uomini in base fino al quinto inning, dove, con due eliminati, arrivano in base grazie ad un singolo di Marco Servidei (4-4, RBI) e poi vanno a punto grazie ad una palla mancata dal ricevitore Sparagna e ad una lasciata cadere nell’esterno centro da Vasquez. Il punto trovato rinvigorisce la squadra ospite che due riprese più tardi bastona i rilievi Andreozzi (entrato in sostituzione di un buon Taschini) e Teran con cinque punti segnati grazie ad un totale di sei valide battute da Erik Gelli, Nicolò Minghelli, Marco e Luca Servidei, Giacomo Meriggi e Alfonso Reda.

La formazione di Gary Villalobos conquista anche gara 2 per 8-1.  Il Nettuno City parte bene già dal primo inning, dove ha segnato grazie ad un errore di Mattia Bucchi su una battuta di Ustariz. Si è trattato soltanto del primo di quattro errori commessi dalla difesa ospite, che ha certamente reso le cose semplici alla compagine di casa. In ogni caso, il Godo è riuscita a pareggiare nel terzo inning con i singoli consecutivi di Luca Servidei (4-4) e Giacomo Meriggi e con la volata di sacrificio di Alfonso Reda. I laziali comunque hanno più volte minacciato la compagine romagnola e, dopo aver lasciato la bellezza di nove uomini in base tra secondo e quinto inning (dove hanno fallito con le basi piene), allungano nel sesto inning segnando quattro punti con Leomart Rodriguez contro il partente Jorge Hernandez, e con le battute di Ustariz e Giovanni Garbella contro il nuovo entrato Alessandro Ciarla.Il pitcher del Godo vede entrare altri due punti su un suo errore di tiro e su un altro errore difensivo commesso in terza base da Marco Servidei. Ciliegina sulla torta per il Nettuno è stato il quarto fuoricampo in campionato di Giovanni Garbella (3-4, 3RBI) battuto questa volta contro Gabriele Piumatti. A chiudere le porte per il Nettuno City è Ricardo Hernandez (2IP, 2BB, 3K). Bene anche il partente Raul Ruiz (5IP, 4H, ER, 2BB, 3K) e soprattutto Carlos Richetti (2IP, H, 4K).

6 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. andy 25 giugno 2019 at 12:11 -

    voci dallo stadio s.barbara del 23/06/2019 durante l’incontro tra nettuno 2 -grosseto,giocatori del city in sciopero da sabato dopo la partita con il godo,lo “sponsor” pillisio sparito da piu’ di un mese….il saltimbanco colpisce ancora…novara rimini e nettuno!!!!!oggi passeggiata allo steno per vedere chi si allena e da li si tirano le somme per la trasferta di san marino,se fosse tutto vero sei una vergogna di uomo…

  2. Daitarn 25 giugno 2019 at 23:43 -

    Andy,vista da fuori,non mi pare cosi’…Sicuramente tu vivi li’ e sei a contatto con tanta gente,ma mi pare un team tutt’altro che sul piede di guerra inteso come tu lo desc rivi,semmai sul piede di guerra lo sono con le altre squadre del campionato,stanno migliorando gara dopo gara,in attacco,beh, quello e’ un eccellenza (come lo era quello della Fortitudo l’anno scorso) ma anche col monte italiano con Taschini in netto progresso e anche Ruiz sembra tornare quello dell’anno scorso.Sara’…

  3. luigi 26 giugno 2019 at 08:38 -

    Dispiace sentire queste cose soprattutto da una piazza storica e pregiata quale quella di Nettuno che meriterebbe maggiori fortune. Però cosa ci si poteva aspettare da uno così? In questi anni non abbiamo capito nulla del soggetto? La federazione? …se ci se batti un colpo.

  4. alby66 26 giugno 2019 at 10:06 -

    caro andy e a tutti i naviganti di baseballmania…..prego leggere la lunga intervista del sig. pillisio su baseball.it…..ovvero è già scappato dal progetto nettuno…etc.etc…cmq da quello che si dice gli stipendi in riva al tirreno non vengono pagati da un po di tempo……ceh schifo…..nettuno cmq farà fatica a finire il campionato….meditate gente meditate…..

  5. Ivano 26 giugno 2019 at 15:01 -

    E adesso cosa dicono gli amici. Del …bar del baseball

  6. Daitarn 26 giugno 2019 at 21:17 -

    Non mi sarei mai aspettato questo,pazzesco.Non se lo merita Nettuno,ma nemmeno Rimini,nemmeno Novara!Sono incredulo…Per non parlare dei tifosi che hanno fatto l’abbonamento.