Montefiascone, arriva il pitcher Junior Polanco

Pubblicato il Feb 22 2021 - 9:02pm by Redazione Baseballmania

Dopo la conferma dell’azzurro Andretta, che darà certamente un notevole supporto sul monte alla giovane squadra giallo-verde, per competere anche nella seconda partita, riservata appunto ai lanciatori stranieri, è stato confermato l’accordo con il lanciatore italo-venezuelano, che avrebbe dovuto giocare a Montefiascone anche nel 2020, se non ci fosse stata la pandemia. L’ultimo campionato da lui giocato in Italia è stato il 2019, in A2 a Pesaro. Giacomo Marcantonio Polanco Junior è un italo-venezuelano di 23 anni – il nonno era della provincia di Frosinone – mancino, nato a S. Fernando de Apure, città di 165.000 abitanti al centro del Venezuela, sul fiume Orinoco.

Prima di Pesaro, oltre al Venezuela con le Tigri di Aragua, ha avuto esperienze nella prima divisione Bundesliga nel 2017 con i Mannheim Tornados, con prestazioni in continuo miglioramento, vista anche la giovane età. I dati statistici per il 2019 con il Pesaro sono stati di buon livello, ed i tecnici ritengono che a Montefiascone possa fare molto meglio: in 55,1 inning ha ottenuto 65 strike-out, grazie soprattutto a curva e slider –con un PGL di 4,39 che certamente potrebbe migliorare notevolmente. Polanco nel 2019 ha svolto sia il ruolo di partente, che di rilievo. Dotato di buona velocità, da partente ha tenuto a zero per 6 inning il Sala Baganza con 12 strike-out con buone prestazioni anche contro Modena (6RL, 5h, 2BB, 3K) e Lupi Roma (6RL, 4h, 2BB, 7K).

Nel 2020, approfittando della stagione sempre calda del Venezuela, Polanco ha disputato vari tornei locali, mantenendosi così pronto per giocare con il WiPlanet.

Ringrazio il Montefiascone per la opportunità che mi offre. – ha dichiarato Polanco – Sono molto contento che la squadra mi abbia fatto entrare a far parte della loro famiglia. So che è una squadra giovane che vuole vincere e imparare: è quello che cercavo. Sono disponibile ad aiutare il più possibile, anche come istruttore dei giovani lanciatori. Invece voglio contribuire perché la squadra possa essere tra le prime posizioni. So che daremo tutto in campo per vincere ma dovremo dimostrarlo nei fatti, felici e desiderosi di allenarci e giocare con i compagni di squadra, e dare gioia a Montefiascone in questi tempi difficili”.

La qualità dell’ambiente falisco e l’ottimismo sul campionato sono confermati anche da Maurizio Andretta “Sono molto contento di far parte della famiglia del Montefiascone anche nella prossima stagione – ci ha dichiarato – Giocare con vecchi compagni e amici è un piacere impagabile. Quest’anno credo che la squadra possa essere più matura e preparata, e credo che con il duro lavoro e l’allenamento costante potremo toglierci importanti soddisfazioni. Sarà fondamentale per me e i miei compagni cercare di crescere rispetto allo scorso anno.”

Anche Matteo Ciatti, che riprende a giocare dopo 2 anni di fermo, è entusiasta della squadra “Sono onorato di fare parte di questo progetto, la società sta facendo molto per esprimersi al meglio in questo campionato in un periodo storico molto difficile per il mondo del baseball. Il nostro gruppo ha la possibilità di dire la sua in ogni campo d’Italia, ci impegneremo a dare il meglio ogni singolo inning. Tornare a giocare sarà emozionante come da bambino. Auguro un buon campionato a tutti i miei compagni!”

Con la contrattualizzazione di Polanco, che dovrebbe giungere in Italia tra pochi giorni, in modo da passare la quarantena e integrarsi con la squadra nelle amichevoli pre-campionato, aggregandosi al parco lanciatori con Andretta, Matteo e Michele Carletti, Lanzi, Ciatti, Fanali e Tabarrini, il monte del WiPlanet Montefiascone acquista una buona solidità, ma la società non trascura eventuali opportunità che dovessero prospettarsi.