Candelario e Rodriguez gli unici ancora a 0 di PGL. Cedeno fa una giocata stellare. Liverziani 5 RBI e che duello tra Ruiz, Quevedo e Camacho. Sempre meglio Aristil e poi Retrosi e Colmenares

Pubblicato il Mag 9 2016 - 4:33pm by Giovanni Colantuono

Dopo cinque turni in IBL regna l’equilibrio. La classifica risente dell’influenza del maltempo (non si giocherà neanche martedì il previsto recupero tra Novara e Rimini) e quindi i valori della classifica non sono ancora definiti. A vederla però oggi, la classifica lascia aperto questo campionato per sei delle sette protagoniste che possono tutte dire a ragione di ambire ad un posto per la post-season. Bologna mette a segno la sua prima tripletta stagionale, ed arriva nel quinto turno. Rimini si vede raggiungere e superare in gara 3 da un Nettuno sempre pronto a sfruttare le occasioni concesse dagli avversari. Un nono inning in difesa da 3 in pagella per i  Pirati viene trasformato in una rimonta fatale dagli uomini di Alberto D’Auria che quindi si mantengono agganciati alle zone che contano della classifica. San Marino vince la serie sul Padova mettendo in difficoltà la squadra del manager Aluffi che deve necessariamente trovare maggiore forza e continuità. Di seguito ecco le migliori 10 prestazioni dell’ultimo turno dell’Italian Baseball League:

 

RODNEY RODRIGUEZ (Nettuno Baseball City). Entra in gara 3 con la squadra in svantaggio e spegne l’attacco dei Pirati che aveva prodotto 4 punti su Eulogio De La Cruz. Concede solo tre valide al Rimini in 5.1 sulla collinetta con un solo punto al passivo subito nel tie break. Se il Nettuno è riuscito nella clamorosa rimonta nel finale di gara 3 grande merito è anche il suo che ha tenuto la partita egregiamente sul monte di lancio. Da rilievo Rodney è tornato determinante dopo l’opaco inverno da partente in Nicaragua. Il suo score recita una vittoria e due salvezze con lo zero di media PGL come Alexis Candelario. L’avevamo scritto nei mesi scorsi, Rodney poteva tornare quello di due anni fa giocando da rilievo, e così è stato.

ENNIO RETROSI (Rimini). Il suo apporto è determinante nelle due vittorie dei Pirati sul Nettuno. In gara 1 con due sue valide entrano i due punti della vittoria. In gara 2 altre due valide in un week-end da 5 su 13 con 3 RBI. Con il 300 di media battuta sta confermando la grande costanza di rendimento fatta registrare nelle due stagioni precedenti di IBL.

ALEXIS CANDELARIO (Rimini). C’è poco da dire, si conferma il miglior pitcher partente del campionato. I suoi numero parlano chiaro, contro il Nettuno concede una sola battuta valida nei sette inning sulla collinetta della Casa dei Pirati. Mantiene ancora lo zero nella media PGL.

CARLOS COLMENARES (San Marino). Scende dall’aereo, va in campo e piazza  5 battute valide allineandosi subito alla tradizionale efficacia del lineup dei Titani. Non avrà la potenza di Duran ma mette subito in mostra la sua grande costanza di rendimento nel box di battuta come stava dimostrando anche nella Liga Norte de Mexico.

RAUL RUIZ (Padova). Fino a quando c’è lui sul monte di lancio gara 1 tra Padova e San Marino resta inchiodata sullo 0-0. Prestazione solida con solo due valide concesse in 8 inning conditi con 9 strikeout. Manager Aluffi lo toglie dal match nel nono inning e su Canache il San Marino vince la partita. Aveva nel braccio 100 lanci, forse era giusto farlo scendere. Per come poi sono andate le cose, forse sarebbe stato giusto anche fargli fare la completa. Chissà come sarebbe finita.

CARLOS QUEVEDO E YOIMER CAMACHO (San Marino). Danno vita ad un grande duello con Raul Ruiz e alla fine, insieme, completano la shutout con cui San Marino vince gara 1 sul Padova. Quevedo ottimo partente per 7 inning, in MLB avrebbe conquistato un Quality Starter. Concede solo 4 valide senza subire punti, lascia il mound al perfetto rilievo di Camacho che senza concedere valide, e con 16 strike su 23 lanci totali in due inning, risulta il vincente del match.

RONNY CEDENO (Bologna). Fa una giocata in gara 1 che può fare solo uno che ha giocato più di 900 gare in MLB. Aggredisce una palla velenosa nel diamante e spara in prima in una frazione di secondo. Spettacolo puro! Poi ci mette pure un doppio da 3 RBI. Smaltito il lieve infortunio ecco il giocatore che tutti si aspettavano.

CLAUDIO LIVERZIANI (Bologna). Eterno! Il capitano della Fortitudo sfodera una gara da 5 RBI, impossibile lasciarlo fuori da una Top Ten!

JONNATHAN ARISTIL (Novara). Chi segue la Liga Nicaraguense lo conosce, visto che da due anni è sempre tra i migliori pitcher nel campionato invernale latinoamericano. Aveva fatto bene allo Steno Borghese contro il Nettuno, poi ha messo in grande difficoltà il Rimini. Al Gianni Falchi ha tenuto alla grande il confronto con il lineup della Fortitudo Bologna. Insomma un gran bel partente. Tiene il Novara in partita per sei inning imbrigliano Marval e compagni. La prima valida della squadra di Frignani arrivava solo nel quarto inning. Solo nel sesto attacco, quando il suo braccio è già vicino al limite dei 100 lanci, il Bologna riusciva a mettere a terra tre valide vicine e quella di Sambucci valeva i 2 RBI decisivi.

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

7 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. BOLOGNA 9 maggio 2016 at 19:24 -

    Se Cedeno è tutto qui, be allora le na gran chavè !! il doppio con 3 rbi a babbo morto. Spero sia molto ma molto di più, e poi…ma che ci sta a fare ancora terzo in battuta non l’ho capita.

  2. Maurizio Roveri 9 maggio 2016 at 21:46 -

    Bravo Giovanni! Eccellente TOP TEN con interessanti riflessioni. In particolare hai fatto bene a sottolineare le qualità di Jonnathan Aristil: non ha ancora vinto una partita, però il pitcher dominicano del Novara (che ottime cose ha fatto in un “signor campionato” come la Liga de Nicaragua) è molto valido. Io magari avrei aggiunto, a pari merito con Aristil, il “partente” di Bologna che ha vinto la partita, Matt Zielinski. Hai fatto bene, Giovanni, ad inserire Cedeno e a citare l sua prodezza difensiva da Major League in gara1. La “perla” di Cedeno vale, da sola, il prezzo del biglietto di tutte tre le partite. E’ un Artista della difesa ed è stato ingaggiato dalla Fortitudo UnipolSai proprio per dare maggiore qualità e solidità alla difesa. Era fermo da qualche mese: dopo avere spinto con le sue battute i Navegantes nella finale per il titolo della Liga Venezolana de Beisbòl Profesional, Cedeno a gennaio si era infortunato (problemino muscolare ad un polpaccio) e ha dovuto prudentemente recuperare. Occorreva il tempo necessario. Normale, dunque, che sia in ritardo di condizione per quanto riguarda la battuta. Sta pian piano recuperando occhio e ritmo. E’ evidente che Ronny Cedeno deve crescere come average (l’attuale 130 è insufficiente, non è da giocatore che ha fatto 875 partite in MLB), presumo che arriverà attorno ai 260-270. Lui è principalmente un grande difensore. Ma poi… per valutare il rendimento offensivo di un giocatore la media-battuta non è tutto. Esempio: l’eterno e sempre bravo Claudio Liverziani batte 250: il suo 10 su 40 non è esaltante, però… Claudio sa battere nei momenti giusti, come indicano i 10 RBI già realizzati in 9 partite. Restando in ambiente-Fortitudo, anche Alessandro Vaglio sta esprimendo in quest’inizio di stagione una media-battuta poco brillante (214), ma un giocatore completo come Vaglio ovviamente non si discute mai.

    • Giovanni Colantuono
      Giovanni Colantuono 9 maggio 2016 at 21:52 -

      Grazie Maestro!

  3. Daitarn 9 maggio 2016 at 22:56 -

    Diciamo che stanno battendo solo Liverziani e Marval e facciamo prima.Marval lo ritengo il miglior slugger aquistato dalla Fortitudo dalla dipartita di Austin,e in fondo gli assomiglia parecchio,vuoi perche’ e’ mancino come lui e anche in potenza.Rimane il fatto che e’ stato scoperto da altri…noi non riusciamo piu’ ad azzeccare uno slugger che sia uno.Certo anche San Marino sceglie il mercato usato sicuro e mi sa che alla fine paga ,se non hai appoggi oltreoceano.A proposito,Maurizio e Giovanni…l’hanno prossimo faremo il derby di basket…

  4. Giovanni Colantuono
    Giovanni Colantuono 10 maggio 2016 at 06:05 -

    Caro Daitarn hai messo il dito in una piaga che fa malissimo. Ancora non riesco a credere che sia vero quello che è successo. Ma risorgeremo, presto.

    • Daitarn 10 maggio 2016 at 18:11 -

      Avete tutte le fortune voi ehh? Sta arrivando Taco-show Tacopina con investitori milionari americani..sempre in piedi cadete..

  5. Alessandro 10 maggio 2016 at 13:08 -

    Ormai questo sito è diventato un cult come le grandi marche che vengono contraffatte e ricopiate. Avete presenti le borse Louis Vitton, Prada e Gucci? Sono inarrivabili per molti che ripiegano sulle copie vendute dai marocchini. Con voi accade la stessa cosa, ora vi hanno copiato la top ten che qui su baseballmania leggo da tre anni. Ne hanno levati cinque per far credere che non vi hanno copiato. Siate però felici di questo quando si viene copiati significa che si è i migliori e voi lo siete in assoluto