I Knights spinti da Danilo Sanchez e Ronald Uviedo battono il Parma in gara 1

Pubblicato il Mag 16 2015 - 9:45am by Redazione Baseballmania

Dopo aver battuto il Rimini la scorsa settimana, i Knights si impongono anche nella prima partita della serie contro il Parma, vincendo 2-1 al termine di 9 inning combattuti e molto equilibrati. Godo passa subito in vantaggio con il fuoricampo di Sanchez (il terzo nelle ultime 2 sfide di campionato) e controlla tranquillamente la situazione, mentre sul monte di lancio Uviedo è intoccabile nelle prime 4 riprese di gioco. Il Parma però è bravo a trovare il pareggio con una valida di Noguera al sesto inning, ma al cambio campo i padroni di casa ritornano avanti con un singolo di Gomez. Nonostante il disperato tentativo di rimonta dei ducali, Ribeiro rimane freddo e firma la salvezza. .

Se a Padova piove, a Godo c’è invece un bel tramonto a fare da sfondo ai giocatori dei Knights e del Parma in occasione della prima giornata di ritorno della Italian Baseball League. I padroni di casa schierano Ronald Uviedo come lanciatore partente e confermano la formazione che ha battuto il Rimini la scorsa settimana. In casa ducale, invece, il manager Gerali affida la palla da partente a José Jimenez, con Alessandro Deotto a ricevere e Luca Gregorini all’esterno sinistro. Lorenzo Maestri è il battitore designato.

L’inizio di partita è tutto dei Knights. Al primo inning, infatti, Danilo Sanchez legge alla perfezione il lancio del pitcher avversario e lo spedisce oltre le recinzioni a destra per il terzo fuoricampo nelle ultime 2 partite che vale l’1-0 dei romagnoli.

Sbloccato subito il risultato, il Godo cerca di aumentare il vantaggio e, sia alla terza che alla quarta ripresa, manda uomini in prima e seconda base ma non concretizza. Dall’altra parte, invece, i lanci di Uviedo si dimostrano indigesti al lineup del Parma, incapace di superare il diamante nelle prime 4 riprese di gioco.

A inizio quinto, però, Maestri interrompe il perfect game del pitcher avversario, raggiungendo la seconda base grazie ad una valida interna e al successivo errore della difesa.Alberto Fossa lo imita e batte un nuovo singolo, spingendo il compagno a 27 metri dal pareggiare il risultato. Lo staff tecnico va subito a visitare Uviedo e la scelta si rivela decisiva. Con un out già a tabellone, Fossa ruba la seconda, ma il partente dei Knights non si scompone ed elimina al piatto sia Luca Scalera che Deotto, chiudendo indenne l’inning.

Per il Parma il pareggio è comunque soltanto rimandato alla ripresa successiva. Gregorini ottiene la base ball e raggiunge il cuscino di seconda sul bunt di sacrificio di Matteo Pizzolini. Il successivo singolo al centro di Antonio Noguera vale il punto del pareggio. Al cambio campo, i padroni di casa avrebbero subito la possibilità di riportarsi avanti ma, con corridori agli angoli e 2 eliminati, la linea battuta da Paolo Tanesini viene raccolta in tuffo da Sebastiano Poma per l’out che chiude l’inning.

Dopo esser stati ad un passo dal ritornare in vantaggio, i Knights riescono a centrare l’obiettivo nella settima ripresa. Nibaldo Acosta prende il posto di Jimenez sul monte di lancio del Parma e concede subito una valida al centro a Luca Servidei. L’ex pitcher del Reggio Emilia elimina al piatto Jordi Pizzorni e concede la base intenzionale a Danilo Sanchez. Adolfo Gomez si dimostra clutch e, con un altro singolo al centro, porta nuovamente avanti Godo.

La reazione degli ospiti è immediata e, al cambio campo, vanno vicino all’immediato pareggio. Deotto accoglie il neo-entratoYulman Ribeiro con una valida a destra e, nell’azione, corre in seconda base complice un errore difensivo. Con un out, Pizzolini ottiene la base su ball, ma l’insidiosa rimbalzante colpita da Noguera viene ben giocata daServidei che, in tuffo, assiste in seconda per l’inizio del doppio gioco che chiude l’attacco avversario.

Il Parma comunque non molla e al nono inning cerca la disperata rimonta. Poma esordisce con una valida e arriva in terza sul successivo doppio di Noguera. Con nessun eliminato a tabellone, Ribeiro mostra grande freddezza, eliminando prima al piatto Maestri, e facendo poi battere un innocuo pop in foul a Fossa. L’out che fa esplodere di gioia il pubblico dello stadio Casadio arriva pochi istanti più tardi, con Scalera che viene eliminato dagli esterni e pone fine alla contesa.

Foto del fotografo di redazione Lauro Bassani/PhotoBass.eu