Grande colpo per il monte di lancio con l’arrivo del partente tedesco. Il cubano ritorna in Italia dopo l’esperienza nel Rimini nel 2017

Pubblicato il Lug 13 2020 - 11:44pm by Redazione Baseballmania

Il San Marino Baseball annuncia l’arrivo del pitcher tedesco Markus Solbach e dell’utility cubano Maikel Caseres, che hanno svolto questo pomeriggio il primo allenamento e sono stati tesserati in vista dell’imminente trittico di partite con il Parmaclima.

Markus Solbach è un lanciatore destro di 196 cm che compirà 29 anni il prossimo 26 agosto. Per lui una carriera nelle minors americane prima con l’organizzazione dei Twins, poi con quella dei D-backs e infine con i Dodgers. Per lui un’eccellente stagione da partente in Doppio A nel 2019 con i Tulsa Drillers: 5 vinte e 1 persa, 2.57 di media pgl e 39 strike out, con solo 8 basi ball concesse, in 42 inning. Buono anche il suo rendimento in patria, in Germania: con i Bonn Capitals ha vinto il titolo 2018 ed è stato il miglior pitcher. Da segnalare anche la stagione 2018-2019 in Australian Baseball League, con 5-3 di record e 1.10 di media pgl (74 K in 65 inning) con Adelaide.

Caseres

Maikel Caseres, al contrario di Solbach, ha già avuto modo di assaggiare i diamanti della massima serie italiana nel 2017 con Rimini. In Ibl, il classe ’83 ha fatto registrare una media battuta di 309 (secondo neroarancio dietro a Celli) con 20 punti battuti a casa. Reduce da una stagione invernale 2019 negli Indios del Boer in LBPN (la Liga Nicaraguense), ha un passato con tanto baseball giocato in terra cubana. Quasi sempre con i Sabuesos de Holguin, a parte alcune brevi parentesi con le Tigres di Ciego de Avila e con i Bravos de Margarita. Per lui grande costanza e sempre ottima produttività

3 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Roberto 14 luglio 2020 at 09:00 -

    Certo è che con i 7 inning e con questi ulteriori rinforzi …… grazie al caxxo !!! Non è mia intenzione fare polemica è solo una considerazione. Roberto Corsino

  2. Prince 14 luglio 2020 at 14:01 -

    Una tristezza unica. Prima hanno manipolato la federazione costringendoli a fare un campionato da 7 inning cosi da poter lanciare giovani e ridurre le spese, poi piano piano tutte stanno letteralmente stravolgendo i roster chiudendo definitivamente la possibilità ha quei pochi giovani italiani di scendere in campo. Anche questo,come tutte le non iscrizioni, lo si sapeva anche prima.

  3. alby66 14 luglio 2020 at 15:50 -

    sono pienamente d’accordo con prince……mi sta bene l’arrivo di lugo a parma se fosse stato per me toglievo tutti i visti….ma continuiamo con la buffonata delle porte chiuse o almeno 300 poveracci potranno entrare a vedere lo spettacolo??……dai è una presa in giro o mi sbaglio?altrimenti viva il calcetto in lombardia e le discoteche aperte in emilia romagna……baseball chiuso perché?????