Con un ottimo Marcos Frias sul monte arriva la vittoria anche in gara 2 sul Padule. Guadagnata una gara di vantaggio sul San Marino

Pubblicato il Giu 3 2018 - 9:56am by Giovanni Colantuono

Marcos Frias

Il Nettuno aveva un preciso e fondamentale obiettivo. Vincere le due gare con il Padule per dare continuità alla doppia vittoria a Padova e mantenere il quarto posto in classifica a solo una gara di ritardo dal Parma. La squadra di Guy Trinci ha fatto bottino pieno nonostante la tenacia e la determinazione di un Padule che allo Steno Borghese ha dimostrato che con i partenti sul monte è squadra da prendere con le molle.

Al termine del girone d’andata il Nettuno è dunque meritatamente al quarto posto in classifica, in piena zona playoff da cui ad oggi resta fuori il San Marino costretto allo stop dal Padova. Risultato che avvalora quanto fatto dal team nettunese la scorsa settimana al Plebiscito.

Contro il Padule di manager Paolo Minozzi,  il Nettuno ha confermato di essere squadra in crescita e con ancora grandi margini di miglioramento. Alla solita prestazione “monstre” della stella Scott Richmond si registra ancora una step di crescita di condizione di Marcos Frias. Il dominicano dopo i sette inning ottimi di Padova ha lanciato otto riprese di grande sostanza contro il Padule. Il Frias dominante della Liga Nicaraguense sta arrivando anche nella nostra SerieA1 per la felicità di manager Trinci che ora può contare su due partenti in grado di giocarsela contro tutte le squadra di alta classifica.

Anche Gara 2 è stata una sfida equilibrata, ma di cui la squadra nettunese tiene sempre il controllo. Sul monte a sfidarsi ci sono Banos per i toscani e Frias per la formazione del manager Guglielmo Trinci che sfodera un’ottima prestazione con 8 K in 8 inning e solo 4 valide concesse, le stesse di Banos (9K per lui) che però dopo 5 riprese scende dal monte di lancio. Al secondo attacco il Nettuno passa in vantaggio. Dopo l’out di Aguilera arriva la base ball a Sparagna che avanza su un balk e su un singolo di Mercuri che è stato il migliore nel box di battuta con 3 valide su 4 turni. L’1-0 entra sull’out in diamante di Imperiali. Al terzo i nettunesi raddoppiano con tre valide, quelle di Sellaroli, Montiel e Aguilera. Nell’inning successivo arriva la prima vera occasione per il Padule con Alarcon che batte valido e arriva in zona punto su lancio pazzo, ma Frias risolve tutto con il K a Pinto che chiude la ripresa. La partita si assesta con i lanciatori che prendono il controllo della situazione e con le difesa che non sbagliano nulla. Con l’uscita dal campo di Banos, però, il Nettuno riesce ad allungare. Al sesto sale sul monte per i toscani Perez che inizia bene la sua partita facendo eliminare  Montiel e Aguilera, ma poi subisce in sequenza il singolo di Sparagna, tra i migliori della serata, e il doppio di Mercuri. Il Padule cerca di forzare il terzo out  caricando le basi con i quattro ball intenzionali a Imperiali. Il pericolo viene scampato con la difesa di Alarcon sulla battuta di Trinci che gli consente di eliminare Sparagna e chiudere la ripresa. Tutto, però, è solo rimandato con il Nettuno che torna a segnare al settimo. Base ad Ambrosino, singolo di Rodriguez e colpito di Montiel e le basi sono nuovamente cariche, ma stavolta con un solo out sul tabellone. Un lancio pazzo e una rimbalzante in diamante di Aguilera portano il punteggio sul 4-0 che sarà anche il risultato finale.

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

3 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. max 3 giugno 2018 at 19:30 -

    Ed ancora siamo al 60% delle nostre potenzialità

  2. massimo 4 giugno 2018 at 06:36 -

    Pure gli altri….

  3. Troiani Giuseppe 4 giugno 2018 at 12:09 -

    Max perdona la mia curiosità, chi o cosa ti fa credere che il Nettuno sia al 60% del suo potenziale? Secondo me ci sono giocatori che più di quello che stanno facendo non possono fare… Magari sbaglio e spero vivamente che ai ragione tu