Club leader in Italia con ben 175 tesserati. Nel 2018 ben 34 giocatori erano in prestito tra SerieA1, A2 e SerieB. De Franceschi e Mazzanti:”Tornano tutti a nostra disposizione. E’ il momento di crescere ancora con una squadra in A1″

Pubblicato il Dic 17 2018 - 8:58pm by Giovanni Colantuono

Anche l’Academy Nettuno ha dunque presentato richiesta di ripescaggio per la SerieA1 2019. Un passo importante per il club guidato da Roberto De Franceschi e Leonardo Mazzanti che nel 2018 ha conquistato lo scudetto giovanile nella categoria Under15, dando continuità alle vittorie dopo il titolo italiano nella categoria Under18 nel 2017.

L’ambizione di avere una squadra nella massima serie, come punto di arrivo per i propri atleti del settore giovanile è quindi diventata una esigenza assoluta per l’Academy. Sono i numeri che parlano chiaro. L’Academy of Nettuno Baseball è probabilmente il club più grande d’Italia con i suoi 175 tesserati.

Sono ben 10 le squadre Academy che partecipano ai campionati federali della Fibs, si parte dal mini baseball fino ad arrivare al softball maschile che nel 2018 è squadra vice campione d’Italia. Insomma una realtà che è leader assoluta nel baseball nettunese e tra le prime tre in Italia come indica il ranking delle società giovanili in base alle vittorie negli ultimi anni.

Il 2019 è l’anno del decennale dell’attività, iniziata nel 2009 per dare la possibilità ai giovani atleti nettunesi di giocare a baseball anche nei mesi invernali. La serietà della dirigenza, l’ottimo lavoro dei coach e l’ambiente sano dell’Academy ha in poco tempo conquistato la fiducia delle famiglie degli atleti e la crescita è stata rapidissima. Fino ad arrivare alla posizione di dominio che attualmente l’Academy occupa nel panorama giovanile nettunese.

Era quindi inevitabile l’esigenza di avere una propria squadra seniores ad alti livelli. Quale migliore occasione questa dei ripescaggi per la SerieA1 2019. Va anche considerato l’alto numero di atleti seniores di proprietà dell’Academy che già hanno disputato campionati nazionali in prestito ad altre società. Sono 34 i giocatori che nel 2018 hanno giocato tra la SerieA1 e la SerieB di proprietà del club nettunese, questo a conferma dell’enorme potenziale del club diretto da De Franceschi e Leonardo Mazzanti.

Sono proprio i due massimi dirigenti a parlarci del grande momento dell’Academy:

“Abbiamo vissuto una stagione esaltante con lo scudetto Under15 e il secondo posto della squadra di Softball Maschile – dicono De Franceschi e Mazzanti –  l’Academy ha quindi consolidato la sua crescita tecnica e di tesserati, e arrivato il momento quindi di garantire ai nostri atleti una continuità anche all’interno della nostra realtà, senza dover per forza andare a disputare campionati seniores in altre società. Squadra nella massima serie e dietro tutte le serie giovanili dei campionati federali, è il sogno di tutti i club, è la massima espressione di come dovrebbe operare una società. Crediamo anche che sia motivo d’orgoglio oltre che per noi anche per la federazione. Troppo spesso si sente parlare di partecipazioni a campionati in deroga perché non si hanno squadre giovanili. Ora c’è stata questa opportunità dei ripescaggi per la A1 e abbiamo capito che è arrivato il momento di candidarci a questo grande passo”.

Tanti atleti in prestito in altre squadre, il roster quindi non sarà un problema:

“Assolutamente no – dicono De Franceschi e Mazzanti – non dimentichiamo che nel 2017 la nostra Under18 ha vinto lo scudetto e tutti hanno già alle spalle esperienze seniores. Abbiamo avuto ben otto giocatori in prestito tra A1 e A2 nel 2018. A questo proposito vogliamo segnalare che ovviamente tutti i nostri tesserati che erano in prestito ritornano tutti a nostra disposizione”.

La sfida dell’Academy of Nettuno Baseball è dunque lanciata. In una piazza dove sono tanti a riempirsi la bocca parlando di squadra unica, c’è chi lavorando con serietà e passione la squadra “unica” l’ha creata. Manca solo la squadra seniores nel campionato di vertice e poi nella Città del Baseball ci sarà una club che ha tutto, squadra seniores e tutte le categorie giovanili, come non accade in riva al Tirreno da una vita! Manca poco, il 22 dicembre è dietro l’angolo e l’Academy of Nettuno Baseball è pronta!

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

4 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. francesco 17 dicembre 2018 at 22:43 -

    Bravissimi Roberto e Leo. Condivido al 100% la Vostra scelta. Tenete duro ed andate avanti con i Vostri giovani !.
    Francesco Zucconi

  2. maurizio imperiali 18 dicembre 2018 at 10:18 -

    complimenti

  3. Amicia 18 dicembre 2018 at 14:24 -

    Condivido in pieno il commento precedente, ni sembra l’unica soluzione percorribile per far crescere questo sport nel nostro paese dopo cinque anni a dir poco disastrosi. Bravissimi i tecnici a ottenere un così grande numero di buoni giocatori e la società tutta a costruire un clima così favorevole. Per curiosità mi piacerebbe sapere i costi

  4. Armando 22 dicembre 2018 at 17:00 -

    Forse oggi il consiglio Federale a messo fine alla “saga” nettune devo dire che questa volta ha avuto coraggio.