Castillo e Richmond guidano la squadra sul monte, le valide di Rodriguez, Ambrosino e Montiel fanno la differenza nel 5-2 finale

Pubblicato il Apr 14 2018 - 4:36pm by Redazione Baseballmania

Il Nettuno vola in finale di Coppa Italia con il 5-2 con cui ha battuto in semifinale il Parma al Gianni Falchi di Bologna. Il match che ha aperto la Final Four è stato un duello di lanciatori fino al settimo inning. Dominanti i partenti Castillo per Nettuno e Casanova per Parma, ottimo il rilievo d’esordio di Scott Richmond vincente del match, mentre Parma paga il calo del giovane cubano Ulfrido Garcia che nell’ottavo attacco del Nettuno subiva i 4 punti decisivi per le sorti del match. A batterli a casa erano Ambrosino con un singolo e Leo Rodriguez con un doppio e ancora Edgard Montiel con un singolo.

La squadra di Trinci metteva ancora un punto sul tabellone nel nono inning approfittando del poco controllo di Josè Escalona. Finale di gara con Marcos Frias sul monte di lancio per il Nettuno che con tre valide concesse permetteva al Parma solo di accorciare sul 5-2 finale, grazie anche ad una grande presa al volo di Ambrosino per il terzo out della gara con due uomini in base.

LA CRONACA 

Richard Castillo, partente dei nettunesi, conferma un buon stato di forma dopo il debutto vincente la settimana scorsa e nelle sue quattro riprese trema solo nel primo e nel quarto inning, quando i parmensi, home team della semifinale, mettono due uomini in base. Sull’altro fronte, Erly Casanova concede due basi su ball senza conseguenze (una nel secondo a Montiel e l’altro su conto pieno ad Ambrosino, che verrà colto rubando pochi istanti dopo). Al quinto attacco si sblocca anche il Nettuno (base su ball a Imperiali e valida di Mario Trinci) che per la prima volta spezza i ritmi incalzanti sul monte di lancio della batteria Casanova-Morejon, ma Giordani vanifica il tentativo con una rimbalzante verso Paolini. Superato il giro di boa, Scott Richmond debutta in Italia e smaltisce la ruggine con un quinto inning faticoso, in cui subisce due valide e viene salvato da una gran presa in corsa di Montiel sul colpo di Zileri.

Dopo cinque riprese, tre basi su ball concesse, due strikeout e una sola valida subita, il partente del Parma Clima Casanova viene sostituito da Ulfrido Garcia, che nel settimo inning rifila tre strikeout consecutivi, mentre il Nettuno conferma Richmond (51 lanci, quattro riprese e un punto subito nel complesso) che trova il suo ritmo e concede poco.

La partita cambia volto nell’ottavo attacco nettunese. Federico Giordani porta a conto pieno Garcia e guadagna una base su ball preziosa. Andrea Sellaroli  piazza un bunt a sorpresa verso il lanciatore che assiste al seconda base troppo tardi. Dopo un momento di pausa per sincerarsi delle condizioni di Sellaroli e Paolini nello sprint in prima, l’inerzia è cambiata e il Nettuno concretizza alla sua seconda occasione utile. Paolino Ambrosino produce un altro turno di battuta di qualità e batte un singolo da un punto. Due lanci dopo, Leo Rodriguez scarica un doppio sulla linea destra che rimbalza verso le recinzioni laterali e porta a casa i due corridori, l’ultimo dei quali approfitta di un’incertezza dell’esterno destro Zileri. Dopo l’eliminazione ai danni di Aguilera, il Parma sbaglia la difesa di un pop in zona monte di lancio battuto da Montiel ed entra il quarto punto.

I ducali, però, non si demoralizzano e provano la rimonta grazie alla combinazione Morejon-Sambucci, che con un doppio e un singolo – seconda valida per il prima base ducale –  sbloccano la casella dei punti segnati del Parma Clima. Nel nono attacco, continua il botta e risposta fra i due lineup. Jose Escalona fatica col controllo – saranno nove le basi su ball concesse dal Parma a fine partita – e, dopo due basi su ball e un colpito, incappa in un lancio pazzo che porta a casa il quinto posto del Nettuno. I parmensi, dal canto loro, mettono alle corde il neo-arrivato Marcos Frias e, grazie ad un singolo di Mirabal, accorciano sul 2-5, ma il recupero si ferma sulla bellissima presa in scivolata dell’esterno centro Ambrosino sulla battuta di Zileri.

2 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. max 14 aprile 2018 at 17:18 -

    Andiamo a vincere!!!! Cinici nel momento decisivo

  2. max 14 aprile 2018 at 17:25 -

    domani tutti sul monte a rotazione nel momento del bisogno