Bologna-Nettuno, duelli stellari sul monte!

Pubblicato il Ago 16 2018 - 2:48pm by Redazione Baseballmania

Mercuri Grimaudo

Inizia la tanto attesa post season, iniziano i playoff e subito il teatro dello stadio Gianni Falchi accende i suoi riflettori per due eventi imperdibili sul palcoscenico del verde diamante felsineo, un doppio incontro fra due delle squadre che hanno fatto la storia del baseball italiano, UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna e  Nettuno. L’impianto bolognese sarà impegnato in questa contesa venerdì 17 agosto e sabato 18 agosto con “playball” alle 20.30 per le prime due partite della serie playoff 2018.

Siamo arrivati infatti nella fase finale e decisiva del massimo campionato di baseball di serie A1, che vede le prime quattro squadre classificate in regular season affrontarsi in due semifinali (prima contro quarta, seconda contro terza) al meglio delle cinque partite, giocando le prime due gare, nonché l’eventuale quinta partita, sul campo della squadra meglio classificata in campionato, la terza e l’eventuale quarta, invece, sul campo della peggio classificata. Rimini e Parma, che si sfidano nell’altra semifinale, assieme a Bologna e Nettuno sono le squadre che hanno vinto più scudetti e che hanno letteralmente dominato gli ultimi 50 campionati nazionali di baseball, vincendo complessivamente 40 scudetti (13 Rimini, 10 Bologna e Parma, 7 Nettuno, ai quali vanno aggiunti i 10 conquistati nel ventennio precedente).

La parola a manager Daniele Frignani, preparato come la squadra a questo importante appuntamento: “… siamo pronti e pensiamo a una partita alla volta. Affrontiamo garauno, che è sempre una partita complicata, con Martinez lanciatore partente, affrontando probabilmente quel Richmond che era sul monte in una delle due sconfitte da noi subite in regular season. Ma Nettuno non è solo Richmond, è una squadra piuttosto giovane e con molte qualità”. Nessun dubbio tuttavia sul gruppo da lui allenato, tutti “abili e arruolati”, nonostante qualche acciacco di poco conto: “… noi ci sentiamo più forti e vogliamo andare in finale, ma adesso pensiamo a portare a casa garauno: siamo tranquilli e il nostro piano è di fare un passo alla volta”.

Nonostante i numeri, è solo la quarta volta che queste quattro squadre si confrontano contemporaneamente in una semifinale playoff e i precedenti datano 1988 (scudetto Rimini), 1993 (scudetto Nettuno) e 1994 (scudetto Parma). Numerosissimi invece i precedenti fra Bologna e Nettuno, a partire dalla caldissime sfide a cavallo fra gli anni ’60 e ’70, quando la Effe Blu si è affacciata al grande baseball, ma nei playoff vanno sicuramente citate le semifinali 2001 e 2002, che videro in entrambi i casi prevalere i tirrenici, ma furono anche l’inizio del grande ciclo vincente della Fortitudo baseball del terzo millennio, concretizzato dallo scudetto del 2003 e la lunga fila di vittorie successive (scudetti, coppe dei campioni e coppe Italia) che sembra senza soluzione di continuità. Ci furono poi dei confronti (2008, 2011 e 2012) quando la semifinale playoff era organizzata con la formula del “round robin” a quattro squadre, mentre non sarebbe infine corretto considerare precedente quello del 2016, perché ad affrontare la Effe fu un’altra società di Nettuno.

La parola d’ordine dei playoff è reset, dunque poco importa la differenza del ranking ottenuto in regular season (26-2 UnipolSai, 16-12 Città di Nettuno) e le relative statistiche di specialità, che vedono i bolognesi prevalere soprattutto in battuta (media .323 e 241 punti segnati, contro .250 e 143), ma neppure conteranno per i biancoblu le 3 vittorie e una sconfitta negli scontri diretti, tantomeno il successo nella finale di coppa Italia. Conteranno invece l’approccio, l’atteggiamento, la forma, i duelli stellari sul monte di lancio (le coppie di partenti Martinez – Rivero e Richmond – Frias sono il top della serie A1 per qualità e continuità), ma anche col bastone in mano (fra i vari Marval, Mazzanti e Vaglio da una parte, Montiel, Rodriguez e Mercuri dall’altra).

La Fortitudo baseball comunica i prezzi dei biglietti per ciascuna delle partite di semifinale playoff al Gianni Falchi (gara1, gara2 ed eventuale gara5), nella misura di 12 euro per gli interi e 10 euro per i ridotti, specificando che hanno diritto al biglietto ridotto i possessori di abbonamento rilasciato a prezzo intero per la regular season, over 65, donne, ragazzi al di sotto dei 18 anni compiuti.

1 Commento Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Troiani Giuseppe 17 agosto 2018 at 17:11 -

    Non ho molte speranze… Spero che Richmond mi faccia ricredere…