Bologna doppietta per l’Europa! City è sempre manifesta!

Pubblicato il Ago 5 2018 - 11:27pm by Redazione Baseballmania

Gilmer Lampe

Si è concluso il penultimo turno di regular season del massimo campionato italiano di baseball di serie A1 e ancora una volta la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna ha chiuso il suo weekend con un doppio successo, ottenuto questa volta contro il Nettuno Baseball City. Con questo risultato la squadra biancoblu ottiene la sua ventunesima vittoria consecutiva ed è aritmeticamente prima in classifica (25 vittorie su 26 gare disputate), guadagnandosi così il diritto a disputare anche nella prossima stagione la massima competizione europea per club, ma anche a godere del “fattore campo” per tutta la durata dei playoff, che inizieranno fra due settimane. Dunque, la sfida del prossimo weekend contro il Rimini sarà solamente l’occasione per vedere dell’ottimo baseball fra due squadre che rappresentano l’eccellenza del baseball italiano, ma senza alcun significato o pressione ulteriore. I pirati sono comunque saldi al secondo posto, a tre lunghezze dai felsinei, dopo aver “stra-battuto” due volte il San Marino, condannando i titani con ogni probabilità al quinto posto, dunque fuori dalla griglia playoff. Il ParmaClima e il Città di Nettuno (ancora impegnati in garadue mentre scriviamo) sembrano non poter fallire la conquista del terzo e quarto posto.

Netto successo al Gianni Falchi per la UnipolSai Fortitudo nella partita in notturna, battendo gli ospiti tirrenici con il risultato di 15 a 3, con gara sospesa al settimo inning per manifesta superiorità, così manifesta come indica impietosamente il “contatore” delle valide (18 a 8 per i biancoblu) impreziosite da sette extrabase (5 doppi, un triplo e un fuoricampo). Kevin Moesquit (4 su 4, un doppio, 2 RBI), Osman Marval (3 su 5, un fuoricampo, 2 RBI), Alessandro Vaglio (3 su 4, 2 doppi, 3 RBI) i più prolifici, rendendo agevole il lavoro per la “staffetta” di lanciatori sul mound felsineo, aperta da Antonio Noguera e proseguita con Murilo Gouvea (vincente), Andrea Pizziconi e Raul Rivero a chiudere.

Come spesso accade, i biancoblu partono bene, con Nosti in base su errore difensivo, subito a punto sul doppio di Moesquit. L’attacco prosegue con la base “gratis” a Flores e dopo l’out di Marval c’è la doppia rubata dei corridori. Mazzanti è out al piatto, ma Lampe va in base per colpito e capitan Vaglio batte un singolo in campo opposto che vale due punti, mentre una quarta segnatura entra su errore della difesa. Noguera è il lanciatore partente della Fortitudo, che dopo un ottimo primo inning, al secondo va in difficoltà subendo il doppio a basi piene di Orefice, dopo aver concesso i singoli di Buffa e Gomez e una base a Castillo. Due punti per gli ospiti, i primi del weekend. Al cambio di campo prosegue la marcia dei felsinei a livello offensivo, con attacco aperto dalla valida di Dobboletta, proseguito con il triplo di Nosti e con la valida di Moesquit, trovando dunque altri due punti in un “amen”, ma un terzo ne entrerà ancora su volata di sacrificio di Mazzanti, dopo la valida di Marval. Al terzo inning è Vaglio, da leadoff, a battere un doppio e segnare successivamente su lancio pazzo. Al quarto inning apre un fuoricampo a sinistra di Marval, che provoca la sostituzione sul mound del City con Gonzales a rilevare Garcia. Bologna spinge ancora, ma conclude l’attacco lasciando tre corridori in base. Al quinto inning ce n’è comunque in abbondanza anche per il nuovo lanciatore. Lo scatenato Moesquit apre con una valida e segna immediatamente sul doppio di Flores. L’attacco prosegue con le valide di Marval, Mazzanti (doppio), Vaglio (doppio), Dobboletta, Nosti e Agretti, inframezzate dagli out che servono agli ospiti per chiudere, non prima di aver subito sei segnature, un “big inning”, e sostituito il rilievo con Buffa. Vasquez e lo stesso Buffa colpiscono con una valida a testa il neo entrato Pizziconi al sesto inning e sulla battuta in doppio gioco di Fontana entra il terzo punto del Nettuno City. I verdi ospiti trovano due singoli un po’ fortunosi anche al settimo inning su Rivero, ma l’omone si riprende e chiude senza subire ulteriormente, dando il via ai festeggiamenti in campo.

Anche nel pomeriggio, successo agevole in poco più di due ore di gioco per la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna, che ha sconfitto il Nettuno Baseball City con il risultato di 12 a 0, con gara sospesa per manifesta superiorità al settimo inning.

Il match inizia con oltre mezz’ora di ritardo e il partente biancoblu Martinez sembra accusarne il colpo, trovandosi a basi piene, frutto di una valida, un colpito e un “passaggio gratuito”, con un solo eliminato, ma il lanciatore cubano ne esce nel migliore dei modi e da lì in poi per gli ospiti scenderà la notte. Al cambio di campo la Fortitudo va subito in vantaggio. Apre il doppio di Nosti che viene successivamente portato a casa dalla battuta in diamante di Moesquit. Al secondo inning, la valida di Agretti porta a casa altre due punti e al terzo è la volata di sacrificio di Marval ad arrotondare sul 4 a 0. Il doppio di Vaglio al quinto inning incrementa il punteggio di un’altra segnatura. Il partente nettunese Misell contiene il numero delle valide felsinee, ma è punito severamente dai biancoblu per i suoi problemi di controllo, basi ball, lanci pazzi e un suo errore, sempre nel corso del quinto inning, sulla battuta di Magg,i causa l’ingresso di altri due punti, che la valida puntuale di Agretti arrotonda a tre, portando il punteggio sul 8 a 0 per Bologna. Va a lanciare Fontana per il City, che al termine del successivo attacco dei tirrenici si fa espellere, sostituito da Vasquez, il quale al sesto inning concede infine le tre segnature della manifesta superiorità, la prima battuta dal singolo del neo-entrato Dobboletta e le altre due dal doppio in piedi di Maggi.

Vittoria numero 8 per Jorge Martinez, mentre per Filippo Crepaldi due riprese impeccabili. Per Beau Maggi e Filippo Agretti 3 punti battuti a casa.