Bologna dopo la Coppa Italia, Frignani:”Voltiamo pagina e pensiamo al campionato”

Pubblicato il Apr 19 2018 - 9:02pm by Redazione Baseballmania

Alessandro Vaglio HR

Dopo la final four di Coppa Italia, con la brillante vittoria della UnipolSai Fortitudo, entra nel vivo la stagione 2018 del baseball italiano, con la “opening week” della regular season del suo massimo campionato, da quest’anno tornato alla vecchia denominazione di “serie A1”. E’ un girone unico, composto da otto squadre, che si affronteranno nel classico schema del “girone all’italiana” in quattordici turni fra andata e ritorno, con la formula di due gare a weekend, per un totale di 28 incontri. Al termine, le prime quattro classificate si affronteranno nei playoff, organizzati in semifinali e finale (Italian Baseball Series) al meglio delle cinque partite. In ordine rigorosamente geografico, da nord a sud, le città coinvolte sono Padova, Parma, Bologna, Rimini, San Marino, Sesto Fiorentino e Nettuno, che quest’anno presenta due squadre.

Il primo avversario sulla strada della UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna è il Tommasin Padova, team allenato dall’americano di origini italiane, Bill Sandillo, che si presenta ai nastri di partenza agguerrito e con il ruolo di outsider e accoglie nel proprio roster due elementi che nel 2017 erano nelle fila dei biancoblu: il lanciatore Roberto Corradini e l’esterno Alex Russo, arrivato nella città patavina con la formula del prestito.

Da calendario con i veneti in casa, le due società hanno optato per l’inversione dei campi di gioco in gara1, dunque in questa circostanza si giocherà venerdì 20 aprile, alle ore 20.00, allo stadio Gianni Falchi di Bologna (gara1) e sabato 21 aprile, alle ore 20.30, allo stadio Plebiscito di Padova (gara2).

La parola a Daniele Frignani, un manager con un titolo in più da esporre: “… chi sottovaluta l’importanza della Coppa Italia mi deve spiegare perché tutti la volevano vincere. Io ci tenevo e i ragazzi lo sapevano, è un titolo in più che rende la nostra bacheca ancor più ricca, ma ora pensiamo al campionato, sapendo che abbiamo ancora ampi margini di crescita”. Proprio un assetto simile a quello della finale di coppa Italia si potrà vedere venerdì al Falchi in gara1, tenendo conto che Giuseppe Mazzanti sarà out per il weekend mentre solo oggi si saprà per quanto riguarda Gilmer Lampe, l’infortunato più di lungo corso. Al cubano Jorge Martinez l’onere e l’onore di essere il partente di gara1, poi si vedrà in corso d’opera. Ci saranno alcuni atleti delle giovanili aggregati alla squadra, situazione che trova il pieno consenso di Frignani che non ha mai nascosto le sue attenzioni per il vivaio biancoblu, avendone egli stesso fatto parte, iniziando proprio da lì una carriera ricca di successi. “Speriamo che qualcuno di loro possa esordire in questo weekend …” è più di un auspicio col quale Lele ci saluta.

Le partite sugli altri campi: più o meno in contemporanea si giocheranno venerdì e sabato anche Rimini – Nettuno Baseball City e Città di Nettuno – Parma, che si presenta almeno sulla carta come la sfida più equilibrata del weekend, mentre si giocherà in “double header”, sabato pomeriggio e sera, a Sesto Fiorentino, con il Padule che ospita il San Marino.

5 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Daitarn 19 aprile 2018 at 22:00 -

    Altro obiettivo non dichiarato ma chiaro,abbattere il muro dei 60 homers e con questo line up e’ possibile

    • alby66 20 aprile 2018 at 14:57 -

      60 SONO TANTI……L’ATTACCO è MOLTO FORTE MA IN GIRO CI SONO LANCIATORI MOLTO COMPETITIVI…..QUINDI è UN OBBIETTIVO MOLTO AMBIZIOSO E RICORDATI CHE IL CAMPIONATO(COME AL SOLITO….)è MOLTO CORTO….QUINDI…..W IL BASEBALL!! SALUTI DA PARMA

  2. Giovanni 20 aprile 2018 at 05:53 -

    60 homers…. questa me la segno e vediamo a fine stagione….

  3. Daitarn 20 aprile 2018 at 14:45 -

    Giovanni,mi riferivo a Campionato Coppa italia e Champions…

  4. Daitarn 20 aprile 2018 at 15:29 -

    Alby66 mi fa piacere che a Parma abbiate ritrovato entusiasmo da scrivere in maiuscolo,accidenti,insomma,sara’ un campionato da vivere sulla via Emilia e Nettuno,come ai vecchi tempi…