Aspettando il 13 giugno…

Pubblicato il Apr 4 2020 - 1:11pm by Massimo Moretti

Spera Rondon Dobboletta

Questi sono giorni difficili per tutti in Italia, ogni giorno siamo circondati dai bollettini del Dipartimento della Protezione Civile e dell’Istituto Superiore di Sanità, in sostanza il COVID 19 si è presa la nostra quotidianità.

Il mondo del baseball e del softball ha vissuto l’inverno, come sempre pieno di speranze e di problemi vari, che ogni società del nostro mondo deve affrontare. Tirare avanti nei nostri sport è sempre più difficile. Ci mancava questa maledetta pandemia.
Per mia opinione personale, la FIBS ha svolto il proprio lavoro, in maniera egregia, sono state prese decisioni importanti e delicate in maniera lungimirante.
Iniziamo dal 5 marzo, con delibera d’urgenza il Presidente della FIBS Andrea Marcon, posticipava l’inizio dei campionati per il 19 aprile, la FIBS, tra le prime federazioni sportive emanava disposizioni ai propri tesserati di interrompere le attività.
Veniamo al Consiglio Federale datato 25 marzo, dove veniva deciso, vista la situazione emersa per il COVID 19, di posticipare i campionati di baseball e softball per il week end del 13 e 14 giugno, sempre se le condizioni lo permettano. Il Consiglio Federale delegava il presidente Andrea Marcon unicamente ai COG a riformulare i campionati in accordo con le società.
Venivano prese delle decisioni direi rivoluzionare, che meglio non si poteva fare, proprio per favorire le Società nell’affrontare la delicata situazione, blocco delle retrocessioni, non saranno applicate le tasse gara e richieste fidejussioni, e quelle già sarebbero state riconsegnate. Il tutto grazie all’opera di risanamento portata avanti in questi ultimi anni. Perchè ho un difetto leggo spesso i bilanci delle vecchie gestioni. Chiaro.
In tal modo in ogni categoria, ogni società può scegliere come affrontare la stagione, se confermare gli stranieri o comunitari con cui già venivano presi degli impegni, se impiegare solo giocatori provenienti dai propri vivai, tenendo conto comunque per esempio nella A1 di baseball, praticamente ogni roster era completo (tranne per i casi del Nettuno City e Nettuno2 di cui abbiamo parlato qui su baseballmania.eu), alla fine ogni società è libera di organizzare la propria stagione, libera da ogni pensiero.
Non tralasciando che in quel Consiglio Federale veniva richiesto alla CEB di non far disputare le competizioni europee previste, vista l’incertezza che regna in ogni nazione. Infatti notizia del 02 aprile la CEB annullava le competizioni.
Da quello che ho letto tra le righe di quel Consiglio Federale, ho letto giocate, scendete in campo, diamo la possibilità a tutti di tornare sui campi, è questo l’elemento fondamentale da cogliere.
In questi giorni sono uscite le nuove formule dei campionati di baseball e softball, si giocherà di meno è ovvio, ma da quello che leggo su le varie pagine social di tanti club che tutti hanno voglia di giocare, tralasciando le formule, si vuole tornare in campo, forse questa situazione che si è creata intorno a noi ci farà stare più uniti e meno litigiosi.
Adesso non spetta altro che attenere il 13 e 14 giugno e vedere giocatrici e giocatori correre sui campi.
Buon campionato a tutti.
WordPress Author Box
Massimo Moretti

Nato nel 1973....aspettando 17 anni lo scudetto. Semplice appassionato di baseball come tutti quelli che vivono nella città del Tridente. Ottima prima base nei tempi (mio giudizio) protagonista assoluto in una partita con la maglia dei Ragazzi del Nettuno B.C. contro gli americani della base Nato di Napoli (ho le prove ed i testimoni). Vanto una presenza al piatto con la maglia del Baseball Club Rovigo in serie C nono inning uomo in base sotto 3 a 1 in quel di Poviglio strike out senza gloria. Ho provato la scalata nelle Minors come da foto profilo ma senza successo. Più che un esperto sono un fanatico.