Vittoria in gara 7 per 7-2 con un grande Yander Guevara sul monte di lancio.

Pubblicato il Apr 13 2015 - 9:08am by Francesco Raco

Ciego de Avila si aggiudica gara 7 della serie di finale e conquista il secondo titolo della sua storia, ripetendo le gesta del roster col quale trionfò nel 2012. Allo stadio “Josè Ramon Cepero” i ragazzi di Roger Machado si sono imposti per 7-2 contro La Isla, il cui sogno svanisce sul più bello. Resterà comunque negli annali l’impresa dei Toronjeros, che per la prima volta sono arrivati in finale, dove non hanno certo recitato il ruolo di comparsa: i beniamini di Nueva Gerona hanno vinto 3 match, talvolta regalando a tutti gli appassionati giocate emozionanti (una su tutte il walk-off single di Rivera in gara 4) e momenti di suspance e pathos (in gara 5, sotto per 4-2, Enriquez spinge a casa il terzo punto con un singolo, poi l’HBP a Rivera carica le basi con 1 out, prima della battuta in doppio gioco di Barcelan).

Efficace il rendimento del lanciatore partente Yander Guevara, Winner dell’incontro per Ciego de Avila con 2 ER, 8 H, 0 BB, 3 SO in 7 IP.

Esaminando i numeri di questi play-off, determinante è stato l’apporto in battuta di Osvaldo Vazquez (.333 AVG, .490 OBP, .667 SLG con 4 HR + 9 RBI in 39 AB; 51 PA), Yoelvis Fiss (.234 AVG, .357 OBP, .447 SLG con 2 HR + 11 RBI in 47 AB; 56 PA) e Yorbis Borroto (.278 AVG, .435 OBP, .444 SLG con 2 HR + 4 RBI in 36 AB; 48 PA) per i neo campioni; nel line-up della Isla invece i trascinatori sono stati Luis Felipe Rivera (.369 AVG, .450 OBP, .440 SLG con 6 RBI in 50 AB; 61 PA), Rigoberto Gomez (.340 AVG, .380 OBP, 404 SLG con 7 RBI in 47 AB; 51 PA) e Julio Pablo Martinez (.333 AVG, .440 OBP, .500 SLG con 1 HR + 4 RBI in 42 AB; 51 PA).

Tra i lanciatori, Yander Guevara (1.61 PGL, 24 H, 18 SO, 5 BB + 1 HBP in 28 IP) ed Ismel Jimenez (1.37 PGL, 20 H, 23 SO, 3 BB + 2 HBP in 26.1 IP) hanno sorretto il mound delle tigri, mentre i rilievi Hector Manuel Mendoza (1.42 PGL, 11 H, 9 SO, 4 BB + 1 HBP in 12.2 IP) e Luis Manuel Suarez (3.12 PGL, 14 H, 14 SO, 11 BB in 17.1 IP) sono risultati i più affidabili del bullpen pirata durante la post season.

Tabellino (gara 7):

R: IJV 2, CAV 7; H: IJV 9, CAV 12; E: IJV 1 (SS Alfredo Rodriguez), CAV 0; Winner: Yander Guevara; Loser: Yoalkis Cruz; Attendance: 7500.

Sintesi:

Nella parte bassa del primo le “Tigres” toccano con continuità i lanci di Yoalkis Cruz, lanciatore partente della Isla: Josè A. Garcia (RF) ed Andy Zamora (LF) battono 2 singoli consecutivi occupando le prime 2 basi, avanzano in terza e seconda sul bunt di sacrificio di Humberto Morales (DH), poi la IBB concessa ad Ariel Borrero (1B) riempie i cuscini; quindi Yoelvis Fiss (CF) produce un RBI realizzando un singolo a sinistra, cui segue la volata di sacrificio di Yeniet Perez (3B) per il 2-0.

Nella parte bassa del terzo i locali allungano sul 3-0: singoli di Ariel Borrero e Yoelvis Fiss, bunt di sacrificio di Yeniet Perez che sposta entrambi i compagni di una base, IBB ad Osvaldo Vazquez (C) e, con i sacchetti pieni, volata di sacrificio di Raul Gonzalez (2B) per il terzo score.

Nella parte alta del sesto i Toronjeros riaprono la partita, ottenendo 2 preziosissimi punti guadagnati su Yander Guevara, starter avversario: Michel Enriquez (3B) e Luis Felipe Rivera (1B) in scoring position grazie a 2 singoli + bunt di sacrificio ben eseguito da Rigoberto Gomez (DH); Jorge Luis Barcelan (LF) piazza la valida del 2-3 con un contatto verso l’esterno centro Fiss.

Nella parte bassa del sesto Ciego de Avila ristabilisce le distanze: Raul Gonzalez si salva in prima per errore commesso dall’interbase Alfredo Rodriguez, raggiunge la seconda sul sacrificio di Yorbis Borroto (SS) ed è spinto a casa dal singolo a sinistra di Josè A. Garcia; Luis Manuel Suarez rileva Yoalkis Cruz sul mound, ma il suo impatto sulla gara è negativo in quanto incassa subito un singolo a destra da Andy Zamora, concede una BB ad Humberto Morales e, con le basi cariche e 1 out, subisce la volata di sacrificio di Ariel Borrero (5-2).

Nella parte bassa del settimo maturano le ultime 2 marcature: Osvaldo Vazquez riceve una BB e completa il giro sul doppio a sinistra di Raul Gonzalez il quale, in successione, ruba terza e casa base fissando il 7-2 finale.

WordPress Author Box
Francesco Raco

Nato nel 1993 a Roma, città dove vive. Studente universitario con una grande passione: il baseball. Ha conosciuto il gioco da bambino guardando serie anime giapponesi in TV, poi il padre, che è di Nettuno, lo ha portato ad assistere a una partita del Nettuno BC: fu amore a prima vista. Tutt'oggi non è difficile trovarlo seduto sulle gradinate dello stadio Steno Borghese, sempre sopra alla prima base e con in testa il cappellino raffigurante la “N”. Predilige un approccio sabermetrico nella valutazione dei giocatori, senza ridurre però il baseball a una scienza esatta e svilirne così le componenti emozionali e genuine: è infatti un tifoso molto caldo e passionale nel modo di vivere le partite.