Seconda vittoria in European Cup per i Titani. Vincente Delgado, e Jairo Ramos trascinatore con 4 su 5 nel box

Pubblicato il giu 18 2014 - 8:45pm by Redazione Baseballmania

Inizio complicato e finale di partita a tutto gas. La T&A San Marino batte Praga 7-3 e si aggiudica la seconda vittoria in due giorni nel girone di Hoofddorp di European Cup. In svantaggio per 0-3 al 4° inning, i Titani hanno pareggiato al 6° (3-3) e sono scappati tra 8ª (5-3) e 9ª ripresa (7-3). 9 a 7 le valide in favore di San Marino, che è stato anche più preciso in difesa (1 errore a 4). Sul monte il vincente è Jesus Delgado (partente Simone), il perdente Macy (complete game).

La T&A spreca diverse occasioni per provare a segnare nei primi inning. Proprio nella prima ripresa, dopo la base ad Avagnina (sul tabellone c’è l’out di Macaluso), arriva la battuta in doppio gioco di Vasquez. Al 2°, invece, Ramos apre l’inning col singolo, Reginato riceve la base ball ma i Titani non producono più nulla di significativo e i corridori non avanzano. Al 4°, infine, si muore con uomo in terza: su Vasquez c’è l’errore del seconda base ceko Sila, avanzamento su rubata e arrivo in terza sulla grounder di Mazzuca. A quel punto, però, la battuta in diamante di Reginato verso l’interbase chiude l’inning. Il primo terzo di gara, sul monte dei Titani, è in pieno possesso di un Valerio Simone eccellente. Al 4° però il partente della T&A è colpito al cuore dal fuoricampo da tre punti di Sladek (terza valida consecutiva dopo i singoli di Smola e Brebner). Il Kotlarka Praga va inaspettatamente sul 3-0 e la gara diventa difficile per San Marino.

Al 6° però ecco che arriva la reazione: Avagnina apre la ripresa con un doppio, avanza su singolo di Vasquez e va a punto sul doppio di Ramos (1-3). Due uomini in posizione punto e Mazzuca in battuta: il suo fly sull’esterno sinistro cade dal guantone di Vondricka (errore) ed entra il punto del 2-3. Per il pareggio, a questo punto, ci pensa Reginato con una volata di sacrificio sull’esterno destro (3-3).

Al 7° Praga va vicina al nuovo vantaggio. Fuenmayor comincia col singolo ed è spinto in seconda dal sacrificio di Vondricka, su Vancura c’è l’errore di Vasquez (Fuenmayor rimane in seconda) ed è anche tempo per l’avvicendamento sul monte, con Valerio Simone sostituito da Jesus Delgado. Il rilievo concede subito una base ball a Matuska e riempie i cuscini, poi però chiude la ripresa senza subire punti con le due battute in diamante di Sila (Fuenmayor out a casa) e Smola (da Imperiali a Morreale).

Pericolo scampato per la T&A, che tra ottavo e nono inning chiude i conti. All’8° singolo di Ramos, avanzamento su wild pitch, errore su Mazzuca che porta al vantaggio (4-3), sacrificio di Reginato e volata di Imperiali (5-3). Al 9°, dopo due out, singolo di Avagnina, doppio di Vasquez e altra valida di uno strepitoso Ramos (4/5), questa volta da due punti battuti a casa (è il 7-3). Delgado intanto concede solo un paio di basi ball tra ottavo e nono inning. Nessun pericolo, la T&A si aggiudica anche la seconda partita del girone. Domani, alle 19.30, San Marino sfiderà i padroni di casa dei Pioniers di Hoofddorp.

 

KOTLARKA PRAGA – T&A SAN MARINO 3-7

T&A: Macaluso ec (0/4), Avagnina es (2/4), Vasquez ss (2/5), Ramos dh (4/5), Mazzuca 3b (0/3), Reginato ed (0/1), Imperiali 2b (0/3), Albanese r (0/4), Morreale 1b (1/3).

PRAGA: Sila 2b (0/4), Smola ss (1/4), Brebner r (1/3), Sladek dh (2/4), Sucha ec (0/4), Fuenmayor 3b (2/4), Vondricka es (0/3), Vancura 1b (0/3), Matuska ed (1/3).

T&A: 000 003 022 = 7 bv 9 e 1

PRAGA: 000 300 000 = 3 bv 7 e 4

LANCIATORI: Simone (i) rl 6.1, bvc 7, bb 0, so 5, pgl 3; Delgado (W) rl 2.2, bvc 0, bb 3, so 2, pgl 0; Macy (L) rl 9, bvc 9, bb 3, so 5, pgl 5.

NOTE: fuoricampo di Sladek (3p. al 4°). Doppi di Avagnina, Vasquez e Ramos.