Prime storiche Italian Series amatoriali tra i vincitori della North West League e della Lega del Sole.

Pubblicato il Nov 18 2017 - 2:45pm by Redazione Baseballmania

Si è disputata in quel di Nettuno la prima edizione delle Italian Series Amateur 2017, manifestazione progettata e realizzata attraverso la Commissione Amatoriale FIBS presieduta da Luca Pavan, con il patrocinio della FIBS stessa, nell’ambito di quelle che sono le iniziative tese a sviluppare e valorizzare le attività delle Leghe Amatoriali e Indipendenti presenti sul territorio sotto l’egida della FIBS.

Tale manifestazione, in pratica, ha inteso assegnare il Titolo di Campione delle Leghe che svolgono le proprie attività sull’intero territorio nazionale.

Questa prima edizione ha visto contendersi il titolo di Campione 2017 i Desperados Torino e gli Islanders Catania, rispettivamente detentori del Titolo di Campione della North West League e della Lega del Sole, che si sono affrontati in una serie al meglio delle tre partite, disputatasi appunto in una delle capitali del baseball italiano come la Città di Nettuno, che ha messo a disposizione l’impianto di gioco grazie alla collaborazione dei Lions Nettuno.

Dunque, anche l’occasione per un bellissimo confronto Nord / Sud a testimonianza di come il nostro sport debba in generale essere presente in tutte le latitudini e rappresentare sempre più l’intero territorio nazionale.

Veniamo alla cronaca delle partite.

In gara 1 gli Islanders Catania partono subito forte e grazie ad una serie di valide e sfruttando qualche incertezza della difesa avversaria si portano già al secondo sul 4 a 0. La partita scorre su binari tranquilli e normali, non offre particolari sussulti ed emozioni, anche se si vedono sprazzi di buon gioco da entrambi le parti, con i Desperados Torino sempre comunque pronti a sfruttare ogni occasione. Al quarto inning il punteggio è sul 6 a 2 per la squadra di Catania. Tra il quinto e il sesto inning l’allungo, che poi sarà decisivo, degli Islanders Catania, che grazie a delle buone prestazioni in attacco e a una difesa impeccabile, dove rintuzzano al meglio ogni tentativo del Torino, si portano sul parziale di 13 a 2. Sembra finita, ma nel baseball, si sa, le emozioni non finiscono mai, infatti, uno scatto d’orgoglio della compagine torinese nell’ultimo attacco a disposizione, spinta dai suoi “bombers”, complice un calo di tensione della formazione etnea, riaccende la gara segnando ben 4 punti accorciando così le distanze con un solo out al passivo e provando così a fare la clamorosa rimonta. Un salutare “time out” del Manager degli Islanders Catania Walter Nicastro consente alla formazione etnea di tirare un sospiro di sollievo e di allentare la pressione del Torino, per poi vedere concludersi il match con due out in sequenza della difesa del Catania, squadra ospite per sorteggio in questa prima gara, con il definitivo score di 13 a 6.

Archiviata così gara 1 si va a gara 2, la quale sembra replicare l’inizio della prima gara con gli Islanders Catania che in scioltezza si portano avanti 4 a 0. Ma attenzione, questa si rivelerà una partita non adatta ai deboli di cuore, poiché i mai domi Desperados Torino sono determinati a vendere la cara la pelle. Con un attacco in grande spolvero i ragazzi torinesi mettono in crisi il monte di lancio degli Islanders Catania e si portano in vantaggio per 6 a 4. La partita a questo punto si fa sempre più vibrante e appassionante, con un alternarsi del punteggio che vede avanti prima l’una poi l’altra squadra, e il pubblico, occorso numeroso per l’occasione, gradisce molto. La partita assume toni agonistici di alto livello, ma sempre giocata con grande correttezza e sportività da entrambe le formazioni. Con uno scatto di reni gli Islanders Catania riescono a recuperare la parità, segnando 2 punti nella parte bassa del quinto inning. Sul parziale di 6 a 6 i Desperados Torino aprono il sesto inning, e con una serie di valide provano a dare la stoccata definitiva all’avversario riuscendo a segnare ben 4 punti, portandosi avanti per 10 a 6. Sembra fatta. Il Catania è stordito e sembra non averne più, ma nel successivo attacco riesce comunque ad accorciare le distanze segnando due punti. Siamo sul 10 a 8 per i Desperados Torino. Siamo all’ultimo inning. Il Torino nel suo ultimo turno in attacco vuole ancora spingere per mettere al sicuro il risultato, ma il rilievo del Catania tiene botta, aiutato anche da una difesa diventata ermetica. A questo punto sul parziale di 10 a 8 per il Torino gli Islanders Catania si presentano alla battuta per il loro ultimo turno in attacco sotto di due punti. I Desperados Torino hanno il morale alle stelle, encomiabile la prova sul monte del loro Pitcher e dell’intera difesa, e sulle ali dell’entusiasmo riescono a produrre 2 out. Il Catania è relegato all’angolo e sembra pronto a prendere il colpo del KO che porterebbe la serie a gara 3. Ma questa partita riserva emozioni a più non posso. Con 2 out e corridore in seconda e terza, si presenta alla battuta per i catanesi uno dei veterani della squadra, Edgar Luna Capasso, che con maestria e freddezza mette una valida a destra consentendo ai due corridori in base di entrare a punto e di pareggiare così la partita. Si chiude la ripresa con un successivo out al volo. Si va dunque agli extrainning che per regolamento vedono la disputa del Tie Break. Ebbene, a questo punto nessuno delle due compagini si vuole dare per vinta ed entrambe le squadre sfoderano prestazioni di altissimo livello, fino a che si arriva alla parte bassa del secondo inning supplementare con gli Islanders Catania in attacco che mettono in campo una rimbalzante al veleno e riescono a segnare il punto decisivo chiudendo il match con il punteggio di 11 a 10, avendo ragione di un mai domo Desperados Torino.

A quel punto si scatena l’entusiasmo degli Islanders Catania che si laureano Campioni delle Italian Series Amateur 2017.

A fine gara le dichiarazioni dei protagonisti. Riccardo Puddu, Team Manager dei Desperados Torino, “E’ stato un piacere giocare queste Italian Series Amateur. Abbiamo messo in campo tutto quello che avevamo e abbiamo trovato davanti a noi un avversario di tutto rispetto. Aldilà del risultato, siamo molto contenti delle nostre prestazioni e della nostra esperienza, che siamo certi aiuterà a far crescere il nostro gruppo”.

Gli fa eco Antonio Consiglio, Presidente degli Islanders Catania, “Oggi, ancora una volta, ha vinto lo sport; ha vinto il baseball giocato. Sono molto orgoglioso della vittoria dei miei ragazzi, ma grande onore e merito vanno ai Desperados Torino, poiché durante tutta la serie abbiamo fornito uno spettacolo di livello, di grande intensità e di grande pathos, che è stato anche gradito dal numeroso pubblico presente, e tutto ciò ci deve riempire di gioia”.

Con la consegna del Trofeo ad opera dell’ospite d’eccezione, Piero Fortini, Presidente del Città di Nettuno, nelle mani degli Islanders Catania si è conclusa così la prima edizione delle Italian Series Amateur 2017.

Ed ora, chissà, magari si prospetta una prossima European Series Amateur !