Offerta per il catcher dominicano che potrebbe essere il primo rinforzo per il 2016

Pubblicato il Gen 10 2016 - 7:29pm by Giovanni Colantuono

E’ di poche ore fa l’annuncio dell’unificazione delle due squadre nettunesi e subito iniziano i movimenti di mercato. Come nel caso della trattativa con Marco Nanni, nonostante le difficoltà, il Città di Nettuno aveva portato avanti trattative importanti. Una su tutte puntava su un catcher di grandissimo valore come Juan Torres, attualmente miglior battitore della Liga Nicaraguanse. La squadra del Patron Fortini ha rilanciato l’ultima offerta al giocatore ad inizio gennaio ma il venezuelano ha accettato quella proveniente dalle Independent League statunitensi:

“Ringrazio il Nettuno – ha detto Torres in una breve dichiarazione a Baseballmania – però giocherò nelle Independent League negli Stati Uniti. Spero in futuro di avere di nuovo questa opportunità”.

Nulla da fare quindi per l’ingaggio di Juan Torres ed il ruolo di ricevitore resta quindi una necessità primaria. Il nome che adesso è nel mirino del Nettuno è quello di Danilo Sanchez ex ricevitore del Godo in IBL. Giocatore di grande affidamento e di grande esperienza in IBL in grado di assicurare potenza in un lineup che potrà contare già su Peppe Mazzanti e Mattia Raginato nel cuore dell’ordine di battuta.

L’accordo con Danilo Sanchez è molto vicino, c’è ancora una piccola differenza da limare tra la proposta del Nettuno e la richiesta di Sanchez. Tutto però lascia pensare che potrebbe essere proprio l’ex ricevitore del Godo il primo colpo di mercato del “Nuovo Nettuno”!

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

14 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Daitarn 10 gennaio 2016 at 22:26 -

    Sanchez e’ un gran legnatore comunque

  2. piero1965 10 gennaio 2016 at 22:27 -

    Mi sembra comunque una buona soluzione. Giocatore valido con grande esperienza che conosce la realtà della IBL. Ottima mazza e buona difesa. Bisogna partire bene con questo ruolo fondamentale. Dopo il catcher avanti con il monte e con uno slugger di livello. Sono comunque curioso di sapere chi sarà il manager. Magari qualcuno più addentro già ne è a conoscenza. Buon baseball e forza Nettuno. Ho fame di baseball!!!!!!!!

  3. Daitarn 10 gennaio 2016 at 22:29 -

    Meno in fase difensiva come catcher,ma lo stesso discorso vale per Marval in Fortitudo,sono 2 catcher offensivi

  4. Giacomo 10 gennaio 2016 at 23:23 -

    Convincete Maldonado a ritornare e si vince lo scudetto

    • piero1965 11 gennaio 2016 at 09:01 -

      Magari !!!!

  5. derek 11 gennaio 2016 at 07:11 -

    Speriamo che sia Morville come avevano già annunciato in precedenza quelli del Nettuno Baseball City …. grande condottiero e grandissima persona

  6. massimo 11 gennaio 2016 at 08:17 -

    Interbase ed esterno centro ruoli assolutamente da coprire con giocatori di livello, farei se non e’ gia’ tardi un ultimo tentativo per ingaggiare Ennio Retrosi.

  7. luca 11 gennaio 2016 at 10:20 -

    comunque sia lo staff tecnico, ci sarà sempre qualcuno che avrà da commentare anche se sarà Tom Giordano, purtroppo a nettuno siamo fatti cosi La cosa importante che comunque si è tornati ad una sola squadra e che si riapra lo steno borghese il resto non ci compete, ci sono persone competenti che stanno allestendo la squadra e resto. buon lavoro e forza nettuno

  8. massimo 11 gennaio 2016 at 16:53 -

    Bravo Luca, per ora l’importante e’ ripartire.

  9. enzo 12 gennaio 2016 at 13:37 -

    A ripartire si riparte,anche nel 2013 il grande Gualtieri con cestarelli salvarono il nettuno,ma poi??subentrò fortini eee? ?allora non cominciate con sogni da play-off e aspettate che si cominci a parlare dopo i primi ingaggi ufficiali e stipendi pagati e nessuna litigata interna,e solo all’ora si potrà dire che il nettuno e risorto,perché se il contrario succede,non rimane che vivere dei ricordi della teneri nettuno con l’odor del sigaro del grande decarolis e LA bella battuta di francone piras

  10. fabio 12 gennaio 2016 at 21:11 -

    dalla padella alla brace:finiti i soldi dei fratelli danesi finita la festa,finiti i giocatori vecchia scuola finito l’attaccamento alla squadra e alla citta’,certo per i tifosi e una vittoria rivedere il nettuno allo steno,ma che propositi ci sono?alla fine guadagneranno piu’ i dirigenti e presidenti siamo la barzelletta dell’italia del baseball si perdono caradonna e restrosi per una guerra a gualtieri,si perde ambrosino e grimaudo per una guerra a della millia,si perde pizziconi e moltri altri….se siete in guerra iscrivetevi alla legione straniera gia’ nettuno e a culo per terra senza sindaco,senza cinema,senza un teatro,strade piene di buche a voi non serve lo sport cercate solo potere esecutivo e materiale

  11. luca 13 gennaio 2016 at 08:33 -

    non vi sta bene mai niente. sempre polemiche ..(sig. fabio enzo) se siete degli addetti ai lavori state rosicando oppure siete invidiosi di come stanno andando le cose. I giocatori se hanno le palle possono anche decidere di rimanere con la squadra della propria città e non parlo di tutti, ma qualcuno ha giocato sporco su “questa guerra”. nessuno vi obbliga a seguire il baseball ci sono altri piaceri nella vita, in fondo se siamo conosciuti nel mondo è solo grazie a questo sport . saluti

  12. massimo 13 gennaio 2016 at 09:29 -

    Allora pijalo tu il Nettuno……….tutto si puo’ scegliere tranne i presidenti, che a loro volta sceglieranno dirigenti, sponsor atleti, eventuali soci, noi tifosi possiamo approvare o no, ma chi ha avuto il coraggio di rilevare la vecchia societa’ e’ giusto che faccia il suo cammino, se avessi potuto scegliere io avrei preso Abramovich, invece di Fortini, Masala e Faraone ma questi ci sono e chi li vorra’ appoggiare li appoggera’ chi no il sabato sera andra’ al bocciodromo,sig. Fabio anche io come vecchio tifoso la penso in parte come lei ma non ci sono alternative ed e’ ingiusto giudicare senza almeno aspettare con un po’ di fiducia il prossimo operato dell’ attuale societa.

  13. fabio 13 gennaio 2016 at 14:30 -

    Guarda luca che la mia e solo un affermazione su quello che si legge e ti voglio dire:come si fa’ a prendere un ricevitore senza sapere chi è k ‘allenatore?con la fusione ci sono Mario trinci,reginato,Davenport che ricoprono questo ruolo io non sono un adetto hai lavori ma dopo 40 anni a vedere il grande nettuno qualcosa capisco!!!e se lei è un adetto e vuole bene al nettuno le scrive lei come si fa’ una squadra,siamo a metà gennaio e ancora non si sa’ chi allena,da tifoso devo solo penare per i fatti successi ho posso esprimere un opinione per vedere un po di luce?comunque sia penso che siamo in altomare tutto qui.