Non si ferma il mercato della squadra nettunese in A2. Ingaggiato il leader delle basi rubate della Hoofdklasse olandese

Pubblicato il Mar 9 2020 - 6:11pm by Redazione Baseballmania

Oliver Van Der Wijst con la nazionale olandese

L’indiscrezione era uscita sulla stampa olandese nel dicembre scorso, ora arriva l’ufficialità da parte della dirigenza del Nettuno BC 1945. Oliver Van Der Wijst, il terza base in forza all’HCAW nel 2019, giocherà nel Nettuno in A2 nella stagione 2020. Ancora un grande colpo per la squadra nettunese che aggiunge nel suo roster il leader delle basi rubate nell’ultima stagione della Hoofbklasse olandese. Di seguito il comunicato stampa uscito nel pomeriggio di oggi sulla pagina ufficiale social del club nettunese:

“Il Nettuno BC 1945 annuncia con soddisfazione l’ingaggio dell’interno olandese Oliver Van der Wijst.

Oliver è nato a Monte Plata in Repubblica Dominicana il 28 febbraio 1998 ed è in possesso del passaporto olandese.
Terza base di ruolo, ma vero e proprio utility interno, fa della velocità la sua arma migliore. Considerato uno dei più importanti giovani talenti europei. Premiato nel 2017 con il Ron Fraser Award , premio che viene assegnato ogni anno al miglior talento del baseball europeo.  Nel 2019 è stato eletto MVP della Praga Baseball Week disputata con l’International Future Stars, una selezione dei più forti giovani giocatori d’Europa.
Campione d’Europa Under 18 con l’Olanda nel 2016.
Ha esordito a soli 16 anni nella Hoofdklasse, il massimo campionato olandese, con Amsterdam nel 2014. Ha poi vestito le casacche di Kinheim e Hoofddorp prima di firmare nel 2017 un contratto con gli Houston Astros, scoutato durante l’MLB European Elite Camp a Regensburg. 
E’ poi tornato in Olanda  nelle file dell’HCAW dove è esploso con tutto il suo talento nella stagione 2019 dove è risultato tra i migliori giocatori del campionato, leader delle basi rubate con 23 SB!
Benvenuto Oliver nel roster del Nettuno BC 1945 da tutta la dirigenza”.

4 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Andrea 9 marzo 2020 at 18:18 -

    per fortuna che volevano fare una squadra di Nettunesi

    • Max 11 marzo 2020 at 20:15 -

      Dove sta il problema quando hai solo la minoranza di giocatori da fuori e la stragrande maggioranza sono nettunesi nel roster? Ti sei scordato forse il City dello scorso anno la squadra meno nettunese dell’universo

  2. armando paggetti 10 marzo 2020 at 09:24 -

    Una domanda a tutti, siamo sicuri che tutte questi giocatori che vengono da fuori potranno arrivare? Non era meglio fare campionati con solo residenti approfittando della situazione pericolosa per partire da capo???

  3. Daitarn 10 marzo 2020 at 18:10 -

    Scusate ma dove sta il problema? Hanno un presidente entusiasta e con quattrini da spendere,uno sponsor emiratino altrettanto desideroso di finanziare per aquistare campioni,il regolamento consente l’aquisto di comunitari,e allora fanno benissimo.Se poi ci sara’ il blocco e’ un altro paio di maniche,almeno,loro,stanno investendo soldi.Complimenti a Fortini.