Netta affermazione della squadra di Trinci nonostante le assenze importanti. Ottimo monte di lancio con un solo punto subito. Bonifazi:”Buona la prima. Ora confermiamoci già da domenica prossima al Castri Field”

Pubblicato il Lug 19 2020 - 5:14pm by Giovanni Colantuono

Ottimo esordio del Nettuno nel Girone D del campionato di SerieA2. La squadra nettunese ha messo a segno la doppietta sul difficile campo dei RedSox Paternò, una doppia vittoria avvalorata anche dalle assenze importanti che c’erano nel roster del manager Guglielmo Trinci. Non hanno infatti partecipato alla trasferta in Sicilia tre pezzi pregiati del Nettuno come Logan Grigsby, Federico Giordani e Mattia Mercuri.

Il primo per rispetto dei termini della quarantena (chissà perchè ci sono giocatori che l’hanno rispetta e invece Luis Lugo nel Parma in A1 è andato in campo praticamente appena arrivato dagli USA), gli altri due per motivi di lavoro.

11-1 il risultato di Gara1 con il Nettuno guidato sul monte di lancio da Andrea Pizziconi. Il doppio in apertura di gara di Paolino Ambrosino propiziava il vantaggio nettunese che arrivava sulla groundball di Origlia. I padroni di casa pareggiavano nel secondo inning con un doppio di Rogelio Maldonado ed un singolo di Santi Freni. Era l’unico punto che concedeva Pizziconi (7 RL, 6 BV, 7 K,) che fino al settimo inning concedeva un totale di 6 valide con 7 strikeout, prima di essere rilevato da Valerio Simone (2 RL, 0 BV, 1 BB) che in due riprese sul mound passava solo un battitore in base per ball.

Nel terzo inning il Nettuno si riportava avanti nel punteggio. Doppio di Fabio Origlia e triplo di capitan Mazzanti per il 2-1. Lo stesso Peppe Mazzanti toccava casa base per il 3-1 sul singolo dello scatenato Ariel Soriano. Il francese ha esordito con il Nettuno presentandosi con un fuoricampo, un triplo ed un singolo con 4 RBI, niente male!

Proprio dai giri di mazza di Soriano e Mazzanti arrivavano altri punti sul tabellone per il Nettuno nel quarto attacco. Mazzanti con un doppio spingeva a casa l’ottimo Origlia (2 su 5 con 1 RBI), poi dopo il colpito su Mineo arrivava il fuoricampo di Soriano da tre punti e il parziale andava sul 7-1.

Partita nelle mani del Nettuno che approfittava del poco controllo dei rilievi Antonino Russo e Journey Gonzales per dilagare nel finale di gara, dove si metteva in luce anche Alberto Mineo con un doppio con RBI, fino all’11-1 finale. Da segnalare l’esordio in A2 per il giovanissimo Federico Ricci schierato da Trinci in seconda base.

In gara2 shutout, finale di 6-0, firmata dal partente Rommel Gonzalez (7 RL, 5 BV, 2 BB, 2 K) e dal rilievo Federico Pecci (2 RL, 3 BV, 1 BB, 4 K), entrambi all’esordio con la casacca del Nettuno. Il partente nicaraguense lanciava sette riprese di grande sostanza concedendo solo 5 valide all’attacco dei RedSox Paternò. Bene nel ruolo di closer il giovane Pecci che in due inning firmava 4 eliminazioni al piatto.

Partita aperta da tre punti del Nettuno nel primo inning. Apriva il doppio di Andrea Sellaroli. Peppe Mazzanti riceveva la base per ball ed il gran doppio di Alberto Mineo ( 2 su 4 con 2 RBI) valeva due punti a casa. Lo stesso Mineo segnava il 3-0 sul singolo di Fabio Origlia. La gara restava sul parziale di 3-0 fino al nono inning, grazie all’ottima prestazione del partente siciliano Salvatore Sciacca. Paternò capitolava ancora nel nono attacco del Nettuno che con tre punti metteva al sicuro il risultato sul 6-0.

Vincente Rommel Gonazlez e salvezza per Federico Pecci.

Soddisfatto il Presidente Fabio Bonifazi per l’esordio convincente del Nettuno:

“Buona la prima. A Paternò, contro un avversario insidioso e ritenuto tra i principali candidati alla vittoria nel girone, i ragazzi hanno sfoderato una grande prestazione che va ben al di là del risultato – ha dichiarato il Presidente del Nettuno BC 1945 – Una prova di carattere e di forza che ci rende orgogliosi ed allo stesso tempo ci responsabilizza in merito a quella che sarà l’aspettativa di tifosi e avversari nei nostri confronti. Già da domenica prossima, quando scenderemo in campo al Castri Field per l’esordio in casa, saremo chiamati a confermare il nostro stato di forma attuale, con la consapevolezza che siamo solo all’inizio ma con la ferma convinzione che la voglia di vincere che la squadra ha mostrato sabato, dovrà essere la nostra compagna fino alla fine della stagione. Nel frattempo godiamoci questo momento e,da domani, iniziamo a guardare avanti”.

 

 

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

4 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Max 19 luglio 2020 at 20:31 -

    Bene cosi!!! Forza Nettuno.

  2. Giancarlo RUGGERI 20 luglio 2020 at 01:52 -

    Il ritorno del Grande e Glorioso NETTUNO

  3. alby66 20 luglio 2020 at 08:28 -

    COMPLIMENTI AL VERO NETTUNO….PER FAVORE SIG. COLANTUONO SE NON è INFORMATO SUI FATTI DI PARMA(QUARANTENA LUGO TROPPO CORTA….)SI INFORMI PRIMA IN FEDERAZIONE…..SE HA GIOCATO CI SARà UN PERCHè….VI ASPETTIAMO IN A1….CHE MERITAVATE GIà ADESSO…..UN ROSTER IMPRESSIONANTE….CIAONE A TUTTI

  4. ICHIRO 20 luglio 2020 at 22:38 -

    Ottimo inizio, bravi ragazzi e bravo lo staff tecnico, arrivano le prime due vittorie di un campionato che tutti vogliamo porti il Nettuno finalmente dove gli compete. Questa squadra saprà regalarci grandi soddisfazioni e presto torneremo tutti ad affollare lo Steno.
    Forza ragazzi!!!