L’ex pitcher dei Pirates arriva a Bologna dopo l’ottima stagione disputata a Verona con 11 vittorie

Pubblicato il Feb 19 2015 - 10:26am by Mirco Monda

Marino Salas sul monte di lancio con i Pirates in MLB

Colpo a sorpresa degli Athletics Bologna, che dopo essere stati ad un passo dalla riconferma di Sena, (sfumata definitivamente quando l’ormai ex pitcher gialloverde ha accettato il ritorno in quel di Grosseto, dove era stato uno degli artefici dello scudetto maremmano del 2007) hanno messo sotto contratto uno dei più forti lanciatori stranieri degli ultimi anni in Italia. Il team bolognese è riuscito a pescare dal mazzo dei lanciatori un pezzo da novanta per la serie A federale e non solo, ovvero Marino Salas Ortega. Il neo lanciatore gialloverde è nato a Hato Maynor del Rey nella Repubblica Dominicana il 2 ottobre 1981; reduce da un’ottima stagione in quel di Verona (avversaria della OM Valpanaro nel 2014) dove ha chiuso con 11 vittorie e 2 sconfitte nelle 14 gare da lui disputate, per una PGL di 1.11, 5 complete game, 2 shutout, 105.2 riprese lanciate in cui ha messo a segno 206 K (migliore di tutta la serie A), concedendo solo 26 BB, 2 HBP e 52 valide. Un vero e proprio salto di qualità per il monte bolognese che andrà cosi a colmare il vuoto creatosi  con la partenza del sopracitato Sena. Salas sarà anche il primo lanciatore A’s ad aver solcato i campi del campionato professionistico americano, ovvero dell’MLB. A differenza di Guanchez (lanciatore mancino militato negli A’s nelle loro prime due apparizioni nel campionato di serie A) che aveva giocato nelle minors americane,  il natio di Hato,  ha disputato nelle fila dei Pittsburgh Pirates la stagione 2008, collezionando 13 apparizioni, per 17 inning totali, conditi da una vittoria, 25 valide concesse, 9 K per una PGL di 8.47. L’anno seguente fu aggregato alla formazione di AAA di Indianapolis Indians, team affiliato appunto ai Pirates, terminando la stagione con buone medie, 4 vittorie e 4 sconfitte in 40 apparizioni per un totale di 57 inning, in cui ha concesso 40 valide e 30 BB, mettendo a segno anche 50K per una PGL di 3,47. Nel 2010 approda in Italia alla corte dell’Ilcea Rovigo, militante nel campionato di serie A. Il lanciatore domenicano ha giocato con i veneti per ben 3  stagioni collezionando 357.3 riprese lanciate, 585 K messi a segno,  30W – 10L in 51 apparizioni sul monte, 11 complete game, 4 shutout, 1 salvezza per una PGL di 1.63. Numeri stratosferici che rispecchiano in pieno l’andamento avuto dal pitcher classe ’81 la scorsa stagione e che dimostrano lo spessore del giocatore. Il trentatreenne dominicano sarà sicuramente una pedina fondamentale per aiutare la OM Valpanaro a raggiungere per il terzo anno consecutivo i playoff di categoria, ed inoltre con il proprio bagaglio tecnico può essere un ottimo aiuto per la crescita dei giovani pitchers bolognesi.