La squadra nettunese batte il Bollate e nel match decisivo il Ronchi dei Legionari nel nono inning

Pubblicato il Ott 15 2017 - 10:21am by Redazione Baseballmania

Al “Gianni Falchi” di Bologna  il concentramento finale della categoria U21 di baseball, a cui hanno partecipato il Bollate, i New Black Panthers di Ronchi dei Legionari e il Nettuno Elite ha assegnato ai laziali l’ultimo titolo tricolore della stagione, al termine di 3 partite intense e a volte drammatiche.

GARA 1: NEW BLACK PANTHERS vs BOLLATE
Ad aprire le ostilità c’è la sfida fra i friulani e i lombardi, caratterizzata da una discreta quantità di punti segnati nelle prime riprese. Il Bollate passa subito sul 4-0 dopo un attacco movimentato con una sola valida (doppio di Riva) e cinque basi concesse (tre basi ball e due colpiti) dal partente Samsa. I Black Panthers capovolgono la sfida nel secondo inning con cinque punti a seguito di tre valide e due errori difensivi. Il singolo di Pizzolini mette i friulani davanti, ma un errore del ricevitore nella ripresa successiva appaia le due squadre. La contesa procede in equilibrio instabile con il Bollate che sbaglia tanto tra le basi e i Panthers che sciupano tra quinto e settimo inning. Al nono inning, i New Black Panthers concretizzano l’inizio complicato dell’inning del rilievo e grazie al doppio di Riccardo Serra con un out portano a casa la prima partita del concentramento per 6-5.

 

GARA 2: BOLLATE vs NETTUNO ELITE
Una partita, quella fra Nettuno Elite e Bollate, che per la prima metà ha visto i lanciatori controllare il tabellone da remoto, per poi consacrare i laziali come la squadra che i New Black Panthers di Ronchi dei Legionari dovranno battere per vincere il titolo.
La prima segnatura dell’incontro arriva per il Nettuno Elite nella parte alta del quinto inning, quando Dente guadagna una base per ball e si porta sul sacchetto di prima. Grazie ad un errore su battuta di Carifa, con due eliminati Dente riesce a raggiungere la seconda base. Situazione di prima e seconda occupate, Ricci non perde l’occasione di spingere a casa il punto dell’uno a zero, battendo un singolo sull’esterno centro che sblocca l’incontro.
La vera svolta dell’incontro arriva però al settimo inning quando Nettuno prende il largo segnando 5 punti, approfittando del cedimento dal monte di lancio dell’accademista di Bollate Bortolamai (autore fino a quel momento di una ottima prestazione, con 7 strikeout messi a segno) e di qualche errore di troppo della difesa lombarda.
Il colpo finale del Nettuno Elite arriva al nono inning, quando due doppi consecutivi di Sellaroli prima e Faccendini poi fissano il risultato sul 7 a 0 finale.
L’attacco del Bollate non è riuscito quasi mai ad entrare in partita: solamente 2 le valide segnate da Gabriel Real (singolo sulla destra al sesto inning) e Simone Calasso (singolo sulla linea della terza al settimo). Diverso il discorso per quanto riguarda i laziali, con 7 valide segnate ed un Andrea Sellaroli in grande spolvero con 2 valide, singolo e doppio, ed un RBI su quattro presenze al piatto.

 

GARA 3: NEW BLACK PANTHERS vs NETTUNO ELITE

Vista l’eliminazione dai giochi del Bollate, il terzo incontro fra New Black Panthers ed il Nettuno Elite assume il sapore della finalissima. Il team di Ronchi dei Legionari prova subito l’assalto nel primo inning con un singolo di Cosoli ed un doppio di Pizzolini, ma con 2 uomini in posizione punto le pantere non riescono a sbloccare l’incontro. Il Nettuno Elite però non ci sta, e risponde subito con 2 singoli di Sellaroli e Faccendini. Anche in questo caso, però, il tabellone segnerà lo 0. L’incontro scorre sul punteggio di parità fino alla parte bassa del quarto, quando il Nettuno Elite si porta avanti di una lunghezza quando il solito Faccendini, arrivato in prima con un singolo da lead off e spinto in terza con un altro singolo sulla sinistra di Graziosi, tocca casa base per la prima volta nell’incontro spinto da una battuta in campo interno di Neri. I laziali però pagano cari gli errori della frazione successiva, che permettono a Nardi di portarsi in posizione punto. Sarà Pizzolini a non farsi sfuggire l’occasione di pareggiare, battendo un singolo sulla sinistra. All’ottavo inning torna a muoversi il punteggio con il triplo ancora a firma di Pizzolini, che arriva a casa sul singolo susseguente di Berini. A sei out dalla fine, i friulani hanno Valentinuzzi sul monte per chiudere la partita dopo la partenza di 6 riprese di Diego Fabiani. Tuttavia, con un eliminato nel nono inning, il rilievo dei New Black Panthers perde il controllo dei lanci e concede quattro basi su ball che provocano il pareggio. Sempre a basi piene, Visalli viene eliminato al piatto per il secondo out, ma Andrea Sellaroli risolve con la base su ball che vale il titolo nazionale per il Nettuno Elite. Premiato con la vittoria il partente nettunese Federico Pecci, autore di 12 strikeout in 9 riprese lanciate.

Foto del fotografo di redazione Lauro Bassani/PhotoBass.eu

1 Commento Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Piero 22 ottobre 2017 at 09:39 -

    Bellissima partita, grande tenacia, risultato commovente. Hanno combattuto in 10 e con caparbietà hanno raggiunto il risultato. Bravi ragazzi!!!!!!