La Poderi dal Nespoli contro Bollate in palio lo scudetto del softball 2021

Pubblicato il Ott 8 2021 - 6:33pm by Redazione Baseballmania

Sipario. Siamo all’evento finale di una stagione, quella 2021, che ha portato inesauribili sorprese al Softball Forlì. Non bastasse la Coppa Campioni friulana, e non bastasse ancora la settimana di passione delle semifinali, la Poderi dal Nespoli è venuta a trovarsi a metà della finale in una posizione di privilegio. Tornate da Bollate con due successi, le forlivesi sono chiamate all’ultimo sforzo. Serve un’altra vittoria per riconquistare l’agognato titolo. Sembra poco; è una montagna da scalare.
Al di là delle scaramanzie di circostanza, inutile fingere che il 2-0 di partenza sia uno svantaggio. Se non altro, il match della scorso week end ha mostrato che Forlì ha delle capacità da far valere, e tutto quel che non si era visto contro Saronno. Non è certamente estraneo alla faccenda il ritorno in squadra di Erika Piancastelli, ma attribuire alla capitana tutti i meriti della metamorfosi non sarebbe gentile nei suoi confronti, e sarebbe oltraggioso verso il resto della squadra. Più conveniente pensare a un Forlì che era partito sfavorito, che sapeva di aver meno da perdere, e che ha giocato con la forza dei nervi distesi. Le romagnole non hanno giocato due partite perfette, ma hanno giocato bene quando è servito, e ha fatto tutta la differenza del mondo.
Bollate si trova nella condizione di non poter commettere passi falsi. E’ una situazione che si può anche convertire a proprio vantaggio: recuperare da 0-2 è difficile ma non impossibile, Forlì lo sa bene perché è stata l’unica a riuscirci, nel 2002, ed è un precedente che Bollate terrà senz’altro a mente.
Quella milanese è squadra di rango e di qualità. Non è tanto la quantità di titoli a impressionare, ma la durabilità: le milanesi hanno dominato gli anni ’70 e ’80, ma non si sono mai eclissate, e stanno percorrendo proprio adesso un nuovo ciclo vincente, in cui sono riuscite a rompere il ghiaccio anche in Europa, nel 2018 una Coppa Coppe e l’anno dopo la Coppa Campioni. Forlì le ha sconfitte, da detentrici, in Premiere Cup, e questo aumenta lo splendore del successo di agosto scorso: riuscisse a detronizzarle anche dal titolo italiano, la dimensione di questa annata sportiva diventerebbe esagerata.
Le due squadre si conoscono a memoria, anche se Bollate ha aggiunto una novità per questo ultimo fine settimana; l’innesto di Maxine vanDalen, la Prima Base mancina delle Haarlem Sparks che con Bollate quest’anno ha già giocato solo la Coppa. Anche tenuto conto di questo, è probabile che il match sarà una questione, più che tecnica, di tenuta mentale e di risparmio energetico. Grande il peso sulle spalle dei lanciatori, che nella prima partita (quindi gara tre) saranno quelle italiane, da una parte Ilaria Cacciamani e dall’altra Greta Cecchetti, vale a dire la pedana della Nazionale.
Forlì ovviamente spera non sia necessaria, ma se lo fosse, a seguire, si giocherà gara quattro, in cui si affronteranno le americane Sheeley e Arnold. L’altrettanto eventuale gara cinque verrebbe disputata la domenica mattina; libera la scelta di chi far lanciare.
Foto del manager Juni Francisca 
CAMPIONATO NAZIONALE SOFTBALL  SERIE “A1”  FINALE SCUDETTO
PODERI DAL NESPOLI FORLI’  –   MKF BOLLATE  SABATO 09 OTTOBRE 2021 GARA 3   ORE 18:00     GARA 4 (ev.)  ORE 20:30 DOMENICA 10 OTTOBRE 2021 GARA 5 (ev.)  ORE  11:00 Campo : Polisportivo “O. Buscherini” Via Orceoli Forlì