La giovane squadra di Alessandro Ruberto, Stefano Porcari e Diego Ricci domina la Final Four a Modena. Nella finalissima 11-0 alla Fortitudo Bologna

Pubblicato il Set 30 2018 - 9:30pm by Redazione Baseballmania

Nella categoria Under 15 festeggia lo scudetto 2018 il Nettuno Academy con due successi netti nella Final Four di Modena.  Dopo la vittoria sull’Oltretorrente in semifinale, i nettunesi hanno sconfitto la UnipolSai Bologna, arrivata in finale battendo lo Junior Rimini, col punteggio di 11-0.

La Final Four si apre con la classica tra Junior Rimini e UnipolSai Bologna, in cui escono vincitori i bolognesi per 10-3Vige l’equilibrio nelle prime due riprese. Il Rimini sfiora il vantaggio nel primo inning, ma sul singolo di Pedrazzi, la difesa fortitudina intercetta a casa il corridore riminese e mantiene lo 0-0. I felsinei muovono il punteggio nel terzo attacco grazie al doppio da due punti di Jacopo Tamburini, ma i romagnoli prendono indietro un punto con la doppia rubata e un errore di tiro del ricevitore della Fortitudo. Timbra tre punti la Effe nel quinto inning. Due valide di Tamburini e Moronta, un errore del seconda base riminese e un out su scelta difesa consente a Bologna di piazzare un nuovo break. Mentre l’asse Spagnoli-Rizzoli controlla bene la partita in pedana, la UnipolSai Bologna scappa nel sesto attacco con altri cinque punti e ipoteca la vittoria. La valida e l’errore nella stessa azione dalla battuta di Lorenzo Bacci porta il punteggio sul 6-2, poi Rizzoli e Lambertini arrotondano con due tripli fino al 10-2. Il punto della bandiera per i riminesi arriva sul singolo di Taddeo.

Nella seconda semifinale, l’Academy of Nettuno vince un acceso confronto con il Bolzoni Oltretorrente per 9-3. I nettunesi si portano in vantaggio con un punto nel secondo inning (triplo di Venditti e volata di sacrificio di Di Siero) e prendono il largo con cinque punti nel quarto attacco a seguito di una base su ball e un colpito con le basi piene, dalla valida di Federico Ubani e dal lancio pazzo che porta a casa il quinto punto della ripresa. Nel quinto inning tornano all’assalto i laziali che vanno a segno con un chopper verso il seconda base e il triplo da due punti di Luca Fagnani. Sul monte di lancio è ottima la performance di Federico Ricci che lancia 5.2 riprese con un punto subito e 12 strikeout, poi Tomei, dopo che la squadra parmigiana, mai doma, aveva segnato tre punti, ottiene l’ultimo out.

La finale è un assolo dell’Academy Nettuno che si impone per 11-0 sulla UnipolSai Bologna. Partenza turbo dell’Academy Nettuno grazie a due doppi rispettivamente di Ubani, in apertura, e di Ciaramella, che batte a casa i primi due punti del match. Il terzo punto entra con la corsa di Ciaramella a casa base dopo uno strikeout ai danni di Di Siero. Nuovo forcing nella terza ripresa per l’Academy che aumenta con potenza il margine. Dopo una base su ball, Di Siero scarica un doppio per il 4-0, poi Luca Fagnanibatte a casa il quinto punto e un lancio pazzo completa l’assalto. Come in semifinale, i lanciatori nettunesi si comportano egregiamente. Questa volta è Valerio Ciaramella a trascinare la difesa con quattro inning inviolati e una sola valida subita. Non perde la concentrazione neanche in attacco la formazione laziale e al quinto inning sale in cattedra Leonardo De Angelis, che confeziona un triplo da un punto e si invola a casa su lancio pazzo per l’8-0. L’ultimo atto della partita arriva nel sesto inning con tre punti messi a segno da Ubani (singolo da due punti) e De Angelis (singolo da un punto), che porta il punteggio sull’11-0. Per via della regola dei cinque punti, il gap formatosi nella sesta ripresa è incolmabile e con il walk-off single di De Angelis il Nettuno Academy diventa campione d’Italia.