Il Coach e giocatore Federico Mariola presenta il team pronto per la stagione 2019 di Slow Pitch

Pubblicato il Feb 13 2019 - 10:43pm by Massimo Moretti

Meglio di così. Vincono la prima tappa dell’ European Slow Pitch Softball (ESSL) di Lubiana la squadra dei Dry Wall Bombers (Italia Slow Pitch Team) che rappresenta tutta l’Italia in questa competizione. L’intervista che mi ha rilasciato Federico Mariola giocatore e coach del team, è avvenuta durante lo svolgimento del torneo, sicuramente Baseballmania e Casabase portano un pizzico di fortuna.

Partiamo, da una tua esperienza personale che hai vissuto in questi giorni, la tua partecipazione al Red Sox Fantasy Camp ?

Per me è stata una grande fortuna vivere questa esperienza a Fort Meyrs in  Florida, abbiamo usato le stesse strutture che utilizzano i Boston Red Sox nello spring training, per prepararsi alla stagione in Major Leauge. Abbiamo avuto la possibilità di giocare in campi straordinari, strutture curate nei minimi particolari, diversi campi con uno stadio stupendo, per ogni campo c’erano più addetti che curavano ogni dettaglio. Giornalmente ho potuto durante gli allenamenti il contatto diretto con ed gli ex giocatori dell’organizzazione Red Sox (squadra per cui faccio il tifo). Veramente tanta tanta tanta roba. Ho avuto pure la fortuna e la bravura di vincere il trofeo come miglior battitore ed il titolo di  rookie of the Year, inoltre ho partecipato All Star Game, il che come primo anno, unico italiano nel tempio del baseball, una esperienza di cui vado particolarmente orgoglioso. Vista la presenza di tante gente che picchiava, veramente tanto tanto in battuta.

Inizia la stagione dello slow pitch a livello Europoeo, Dry Wall Bombers (Italia Slow Pitch Team), parteicipano al Torneo di Luibiana, quali sono le prospettive della stagione e quali risultati vi aspettate?

Adesso stiamo facendo questo Torneo di Lubiana,come prima tappa, al momento siamo primi in classifica, (torneo poi vinto dai Dry Wall Bombers). Participando alla ESSL, ci consentirà, nel corso della stagione di andare a confrontarci con le migliori realtà europee. Molte di queste squasre sono piene di americani, (militari di stazza nella Basi Nato sparse per tutta l’Europa) ed essere a cnfronto con questi americani ed è sempre un piacere perchè, sono estremamenti bravi. Abbiamo iniziato questo torneo indoor belissimo, proveremo a portare anche a Nettuno, è una novità e dalle prime partite di questa mattina ci stiamo abituando- E’ velocissimo e rapidissimo, estremamente divertente. Per noi tutti è una novità, ci dobbimo addattare alle regole ed anche al modo di giocare. Per noi che siamo Bombers abitauti a cercare sempre le battute lunghe, dobbiamo porre attenzione massima, perchè il tetto del palazzetto viene considerato out, dobbiamo cercare di battere palla a terra oppure tante linee, ed essere sempre concentrati visto il forte ritmo che caretterizza ogni partita, ed ogni suo istante. Questa di Lubiana diciamo che è solamente la prima tappa della stagione, una sorta di prologo. Che ci serve per fare esperienza ed avere il contatto con i nostri avversari. La competizione vera e proprio inizierà 8/9 giugno ad Ostrava per concludere con la Supercup in Olanda ad Ottobre. Noi ovviamente cercheremo di fare tutto per essere presenti per le finali abbiamo. Il nostro roster è molto competitivo. Qui a Lubiana siamo solo una parte, per la competezione ESSL saremo pronti  ed agguerriti, non ci faremo trovare impreparati.

 

L’anno scorso la nazionale Italiana ha sto agli Europei di Slow Pitch, qualè la situazione dello slow pitch in Italia, che al momento ci vedono dietro, ad altre nazioni anche senza grande tradizioni di baseball o softball?

Dal 15 al 20  luglio abbiamo  l’Europeo Slow Pitch Coed (slow pitch misto) che si svolgerà a Budapest. Ci siamo qualificati lo scorso anno e con la FIBS ha iscritto la squadra saremo lì per la prima volta pronti a confrontarci con le altre squadre. Per noi sarà la prima volta con una squadra mista. Il nostro obiettivo è arrivare al topo per  l’Europeo del 2020, il nostro obiettivo, useremo il COED per il quale siamo neofiti, per aumentare la nostra esperienza con tante squadre che sono in attività da tanto tempo. Noi stiamo gettando le basi per fare esperienza per crescere tutti, per arrivare al top del livello, la squadra è formata da ex giocatori di baseball con diversa esperienza. Posso assicurare che le fondamenta sono molto buone. Quest’anno sarà una stagione di preparazione per essere pronti per il 2020 ed essere molto più competivi, e migliorare sensibelmente il 5^ posto dello scorso anno.

 

Obiettivo stagionale dei Dry Wall Bombers ?

Obiettivo non lo nascondo è di arrivare alle finali e perchè no vincerle dando il nostro meglio.

 

 

Qui il programma della stagione 2019 https://www.softballeurope.com/tournaments/

e i risultati della stagione 2018 https://www.softballeurope.com/league/?season=5

E per seguire durante la stagione Italy Team Slow Dry Wall Bombers  https://drywallsystem.com/dry-wall-system-e-lo-sport/

Oltre che su Baseballmania.eu ed il gruppo Facebook Casabase.

 

Questo il risultato della Finale del Torneo di Lubiana Dry Wall Bombers Team Italy Slow 5 Dream Team 4

Classica Finale

  1. Italy Team Slow,
  2. Dream Team,
  3. Road Kings,
  4. Ježica,
  5. Old timers Zajčki,
  6. USA Military Team
WordPress Author Box
Massimo Moretti

Nato nel 1973....aspettando 17 anni lo scudetto. Semplice appassionato di baseball come tutti quelli che vivono nella città del Tridente. Ottima prima base nei tempi (mio giudizio) protagonista assoluto in una partita con la maglia dei Ragazzi del Nettuno B.C. contro gli americani della base Nato di Napoli (ho le prove ed i testimoni). Vanto una presenza al piatto con la maglia del Baseball Club Rovigo in serie C nono inning uomo in base sotto 3 a 1 in quel di Poviglio strike out senza gloria. Ho provato la scalata nelle Minors come da foto profilo ma senza successo. Più che un esperto sono un fanatico.