I Titani vincono 10-4 gara 3 e conquistano il terzo titolo continentale della loro storia. Vincente Junior Guerra, HR di Mazzuca

Pubblicato il ago 9 2014 - 11:38pm by Redazione Baseballmania

Sapete una cosa? Nel titolo c’è la notizia, come dicono quelli che parlano bene. Dal titolo sapete tutto o quasi, ma se avrete pazienza e bontà di leggere queste quattro-cinque righe vi racconteremo anche com’è andata nel dettaglio. Prima però permetteteci di ripeterlo forte e chiaro: T&A SAN MARINO CAMPIONE D’EUROPA! E scusate se abbiamo messo un solo punto esclamativo, perché ce ne starebbero bene quattro o cinque. Ce ne starebbero bene un migliaio o giù di lì per raccontare l’ennesima impresa, che da fuori tanto impresa non sembrerà, vista la consolidata abitudine di questa squadra a vincere. 10-4 su Rimini, con l’ultimo out di Romero che passa dalle mani di Imperiali e fa esplodere la grande festa. San Marino sale sul tetto del Vecchio Continente dopo un girone di giugno perfetto e dopo questa finale a tre gare con i Pirati. Tre partite intense, l’ultima delle quali dominata, ma non dall’inizio. È festa per tutti, com’è giusto che sia. Vittoria meritata, meritatissima…

LA PARTITA - Ennesimo derby, infinite tensioni, tanto baseball e innumerevoli motivi intorno a una finale di European Cup che, da sola, basterebbe ampiamente a far affollare le tribune dello stadio di Serravalle. È il “do or die”, il “vincere o morire”. In soldoni, il successo vale la Coppa dei Campioni. Rimini comincia molto bene con la valida interna di Gomez e il singolo a sinistra di Santora. Il bunt di Zileri muove i compagni in scoring position e a quel punto arriva la scelta della base automatica a Romero. Arriva la volata di sacrificio di Mazzanti e dunque anche il primo punto dei Pirati (0-1), ma la T&A tutto sommato se la cava, anche perché Guerra lascia al piatto Chiarini per il terzo out.

I Titani escono in fretta dal primo inning in attacco, ma già al secondo rispondono con gli interessi. Al primo lancio della ripresa di Corradini, Mazzuca spara in mezzo il fuoricampo del pari (1-1), una legnata che è solo il primo squillo di un big inning fantastico. Persichina è out dopo una rimbalzante, Reginato trova una valida interna dopo una gran corsa, Morreale è colpito e Albanese guadagna una base ball riempendo così i cuscini. C’è odore di sorpasso, ma serve il killer instinct… Quella qualità che alla T&A ultimamente non è mai mancata e che si traduce, in quel preciso istante, nella valida di Giovanni Pantaleoni: gli uomini corrono, entrano due punti e sul tabellone c’è scritto 3-1 per San Marino. Il manager ospite Catanoso decide di sostituire il suo partente, Corradini, con Del Bianco. Il rilievo non evita la volata di sacrificio di Avagnina (4-1), poi elimina Imperiali per l’ultimo out della ripresa. Guerra intanto carbura col passare delle riprese e concede le briciole, con l’attacco che, per parte sua, a ogni occasione trova modo di aumentare il vantaggio. Succede al 4°, quando Pantaleoni trova la volata del 5-1 (in posizione punto c’erano Reginato col singolo e Morreale su errore) che provoca un ulteriore avvicendamento sul monte ospite, con Marquez per Del Bianco. Succede anche al 5°, quando lo stesso Marquez è colpito dalla valida di Imperiali e dal lungo singolo di Persichina sul quale c’è anche l’errore di Zileri. Entra il punto del 6-1 e c’è un altro cambio tra i lanciatori neroarancioni, con pallina questa volta a Gonzalez. Esordio non felice il suo, con Reginato a stampargli un gran doppio per un 7-1 già foriero di buone notizie per San Marino.

Tra le bellezze di questa serata di Coppa c’è anche la solita sinistra (per gli avversari) caratteristica di una T&A che, anche in vantaggio, non molla mai l’osso. Sempre col piede pigiato sull’acceleratore, sempre attaccando come se non ci fosse un domani. Così anche al 6° inning col doppio di Albanese, il singolo di Imperiali per l’8-1 e il doppio di Ramos. Due uomini in posizione punto, altro cambio ospite (entra Cherubini) e questa volta i punti non entrano.

Poco male, perché il vantaggio è consistente. Sul monte dei Titani, dopo 6 eccellenti riprese di Guerra, è la volta di Darwin Cubillan. Per lui 2 punti subiti all’8° (pbc Mazzanti e Chiarini, 8-3) subito ‘recuperati’ nella parte bassa dal solito fuoricampo dello straordinario Jairo Ramos (10-3). L’odore della Coppa comincia a sentirsi…

Mancano tre out, Rimini segna un altro punto (doppio di Santora con Gomez in base, 10-4) ma è l’ultimo sussulto. Due out, Romero al piatto e l’eliminazione da parte di Imperiali… Adesso si può festeggiare davvero. A fondo, tanto, tantissimo…

Si può e si deve festeggiare, perché aver raggiunto un obiettivo del genere deve riempire d’orgoglio il cuore di tutti, dal primo all’ultimo. E poi, scusate un attimo, ripetiamolo perché suona bene: Campioni d’Europa. Lo ripetiamo ancora? Campioni d’Europa.  Un’altra? Campioni d’Europa. Tre volte, come i successi T&A nel vecchio continente.

L’ultima vittoria però è sempre quella più dolce… La Coppa dei Campioni si ferma a San Marino. Pugno al petto e urlatelo forte: i campioni siamo noi…

 

T&A SAN MARINO – RIMINI 10-4

RIMINI: Gomez 2b (2/4), Santora ss (3/5), Zileri ec (1/3), Romero ed (0/3), Mazzanti 3b (0/3), Chiarini dh (1/4), Spinelli 1b (2/4), Di Fabio es (0/4), Cit r (0/4).

T&A: Avagnina ec (0/4), Imperiali 2b (2/4), Ramos dh (2/5), Mazzuca 1b (1/4), Persichina ss (1/5), Reginato ed (3/4), Morreale es (0/3), Albanese r (2/3), Pantaleoni 3b (1/3).

RIMINI: 100 000 021 = 4 bv 9 e 2

T&A: 040 121 02X = 10 bv 12 e 1

LANCIATORI: Corradini (L) rl 1.1, bvc 3, bb 1, so 0, pgl 4; Del Bianco (r) rl 2.1, bvc 1, bb 0, so 0, pgl 0; Marquez (r) rl 1, bvc 2, bb 0, so 0, pgl 2; Gonzalez (r) rl 1, bvc 4, bb 0, so 1, pgl 1; Cherubini (r) rl 2.1, bvc 2, bb 2, so 1, pgl 2; Guerra (W) rl 6, bvc 4, bb 2, so 7, pgl 1; Cubillan (S) rl 3, bvc 5, bb 2, so 3, pgl 3.

NOTE: fuoricampo di Mazzuca (1p. al 2°) e Ramos (2p. all’8°). Doppi di Santora, Ramos, Reginato e Albanese.

Foto del fotografo di redazione Lauro Bassani/PhotoBass.eu

58 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. l'originale surgy 9 agosto 2014 at 23:48 -

    CAMPIONI D’EUROPAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA grazie ragazzi orgoglioso di tutti voi…..

    • Gabriele 11 agosto 2014 at 14:08 -

      Grazie a chi non mi ha pubblicato i miei commenti non me li sarei pubblicati nemmeno io , comunque ormai inutile piangerci addosso resta una finale ben piu importante dell eurocoppetta da giocare e secondo me abbiamo buone possibilità come giustamente detto dall amico di Bologna .quindi tutti allo stadio a tifare pirati poi alla fine tiriamo le somme definitive .

  2. davide 10 agosto 2014 at 06:33 -

    Bravi catanoso illuminati missione compiuta e una….perdenti ….ora aggiorna le statistiche tue del cavolo Bentivoglio.! ! Conta vincere non le statistiche !

  3. gabri 10 agosto 2014 at 06:41 -

    Tristezza. È l’unica parola che mi viene in mente .Adesso a me le polemiche non piacciono anche perché inutili certamente; però avrei qualche domanda da fare: perché non rischiare subito Eno o Gonzalez visto che loro avevano un Guerra che lanciava come se come fosse la prima partita? Ma se nkn li vuoi rischiare subito all inizio la cosa più logica è subito quando Corradini vedi che non c’è. Poi che anche loro non hanno tenuto è un altro discorso ma quello che voglio dire che secondo me questa è comunque l ennesima dimostrazione che quando deve fare una scelta Catanoso la sbaglia quasi sempre ( sempre a mio parere e anche a quello del 80 % del resto dei tifosi credo) .poi vorrei anche dire che come sempre quando conta la squadra è sempre tesa paura di vincere? Bho non saprei ma di girano i bol e si gioca di m… in difesa.A tal proposito Santora non è piu un interbase ma un ex interbase ( non che fosse nai stato un fenomeno) macieri l’ennesimo tiro sbagliato che dira di Mazzanti, si è adeguato alla squadra perennemente in crisi sul cuscino fi terza. Poi certo perdi lo stesso ma in una bella di coppa campioni non puoi giocare così . Resta li scudetto forse col Bologna abbiamo qualche possibilità in più , ormai sm è per noi imbattibile staremo a vedere a sperare e sempre a tifare .

    • l'originale surgy 10 agosto 2014 at 11:01 -

      qui non è il discorso di rischiare o marquez o gonzalez….guerra ha fatto 107lanci giovedi ed è andato lui dal manager bindi a dire lancio io…marquez il giorno prima 128lanci e probabilmente gonzalez non se la sentiva…la differenza la fa che corradini non è a posto e vi siete giocato una bella di finale coppa campioni senza lanciatori…noi avevamo ancora teran d’amico il capitano Martignoni ercolani freschi e andreozzi cooper con solo 1 inning tirato….è tutta li la differenza…cmq noi campioni d’europa e voi a guardare alzare il trofeo x l’ennesima volta ….

    • Redsox 10 agosto 2014 at 11:42 -

      Nelle finali contano la mentalità, la voglia di vincere, il sacrificio. Guerra mi ha ricordato Magrane dell’anno scorso, lanciatore mediocre per tutto il campionato, vincente nella finale scudetto in gara 3 e 5 in tre giorni.

  4. ivano 10 agosto 2014 at 07:52 -

    congratulazioni al gatto e la volpe………ossia catanoso piu illuminati a quanto le dimissioni……vera rovina del rimini baseball

  5. Fabrizio 10 agosto 2014 at 08:12 -

    La foto di questo articolo è l’immagine del baseball italiano oggi: la squadra che festeggia una vittoria e nessuno sugli spalti!!!!!!

    • l'originale surgy 10 agosto 2014 at 10:55 -

      eri al campo fabrizio??? spalti pieni ieri sera….quella foto è stata fatta dopo le premiazioni….ed i tifosi della SQUADRA CAMPIONE D’EUROPA erano in campo a festeggiare con loro….rosica fabrizio rosica

    • l'originale surgy 10 agosto 2014 at 11:08 -

      POI SE GUARDI BENE IN CIMA SUGLI SPALTI CI SONO 3 TIFOSI DEL RIMINI CHE SI VOGLIONO BUTTARE GIU DALLA DISPERAZIONE AHAHAHAHAHHAHAHAHA E QUESTO NON HA PREZZO

    • Fabrizio 10 agosto 2014 at 12:44 -

      Io non sono un tifoso del Rimini e tu come al solito non hai capito nulla

    • Golding 11 agosto 2014 at 11:00 -

      Ma guarda, piuttosto che tifare l’insulsa San Marino mi va bene anche ingoiare sconfitte fino al 2050. Ci sono cose che vanno oltre il palmarès (e il vostro, ripeto, è ancora bello magro).

  6. alby66 10 agosto 2014 at 10:24 -

    complimenti a chi???? alla squadra più vecchia d’italia(anzi neanche italiana….)??? parma dice 13…..via rsm dal campionato italiano per favore non se ne può più!!! cubi esterno e guerra alla battuta….ma dove sono nascosti i giocatori di s.marino?gli spettatori dove sono??? onore ai giocatori di rimini(non allo staff tecnico….)sono sti dei leoni cris e pierpaolo a casa!!!!! saluti da parma 13 coppe 10 scudetti….e tanti parmigiani giovani in campo!!!!

    • l'originale surgy 10 agosto 2014 at 11:45 -

      eh cmq chiacchierone hai vinto la tua ultima coppa dei campioni nell’altro millennio (1999 x la precisione)….e l’ultima giocata hai visto alzare il trofeo da noi sbattendolo in faccia…rosica alby66

  7. l'originale surgy 10 agosto 2014 at 11:06 -

    ah chiacchierone…da quando non vinci niente???? le tue coppe oramai hanno la ruggine…fai la proporzione da quando esiste san marino e da quando il parma prima di parlare…ti piacerebbe vero che non ci fosse sempre san marino sul tuo cammino…beh fattene una ragione…e cmq se cubi all’esterno e guerra alla battuta è perche sono campioni non mezze seghe come le tue….e come gia detto spalti pieni ….ma se non eri alla partita non puoi parlare ne capire….eravamo gia in campo a festeggiare ROSICONE

  8. Giorgia 10 agosto 2014 at 11:08 -

    Ė forse (anzi già passata) l’ora di mandare a casa un po’ persone che sono lì solo per ….. Imposizioni!!!!!
    Basata!! Tutti a casa a cominciare dal GM, alla Corvino, a Catanoso, Illuminati e perchè non, forse anche il Presidentissimo deve pensare seriamente di passare la mano ……….

  9. Markakis 10 agosto 2014 at 11:17 -

    Da Nettuno invece complimenti ai campioni d’europa. mentalità vincente e squadra vincente, giocatori vincenti. Pensa un po’ il livello del Rimini che non riesce a vincere neanche se San Marino fa giocare Cubillan esterno e manda a battere Guerra. Fossi Catanoso e Illuminati andrei subito a dare le dimissioni per il ridicolo a cui sono arrivati. continuate a dire dove sono i giocatori di San Marino e dove sta il pubblico intanto loro continuano a vincere. Poi parlate di parmigiani giovani mentre il meglio di tutti è Giannetti che è nettunese e quest’anno c’era pure Imperiali.

    • Redsox 10 agosto 2014 at 11:49 -

      D’accordo su tutto tranne che per Giannetti, giocatore nullo in battuta, media .152 nella prima fase, .046 nella seconda e senza ruolo in difesa (gioca male ovunque tu lo metta).
      Riprendetevelo please.

  10. gabri 10 agosto 2014 at 11:19 -

    Vorrei ribadire un concetto a me caro chiarendo che i gusti sono gusti ma personalmente preferisco non giocare le finali per poi perderle che giocarle , ovvio che col senno di poi non si fa la storia , ma siamo a tre in un anno speriamo che ci sia il 3 senza 4 .

    • l'originale surgy 10 agosto 2014 at 11:38 -

      beh per essere precisi sono 4 finali perse su 5 giocate…di cui 3 contro la T&A ahahahahah e probabilmente visto che il tempo di regali è finito manager nanni vi fara vedere come doveva andare settimana scorsa…

  11. l'originale surgy 10 agosto 2014 at 11:24 -

    quoto in pieno Markakis…..!!!!!

  12. ivano 10 agosto 2014 at 11:29 -

    catanoso e illuminati siete pregati di recarvi subito alla porta……………d’uscita falliti……….insieme alla corvino tanto per gradire

  13. ivano 10 agosto 2014 at 11:31 -

    magari portatevi dietro spino e soci

  14. Giovanni Colantuono
    Giovanni Colantuono 10 agosto 2014 at 11:37 -

    Articolo aggiornato con le foto di Lauro Bassani

    • l'originale surgy 10 agosto 2014 at 11:48 -

      belle foto Lauro e bell’articolo…..adesso magari guardando queste foto nuove qualche chiacchierone che dice che non c’erano tifosi sugli spalti andra al mare o in un centro commerciale invece di dire fesserie..

  15. l'originale surgy 10 agosto 2014 at 11:40 -

    a proposito il sig spinelli c’era ieri sera???? non l’ho sentito sugli spalti….ahahahahahahahha forse ammutolito dal rumore delle mazze sammarinesi mentre battevano fuoricampi doppi ecc ecc

  16. Alberto Antolini 10 agosto 2014 at 11:40 -

    Intervengo mal volentieri:
    Nettuno è la storia, Parma è la storia, Rimini è la storia, Bologna è la storia, per San Marino sara la storia a decidere, il grosso problema è che il baseball se andra avanti con tali contenuti e tali programmazioni non andrá MAI alla storia. Smettiamo di piangerci addosso, di criticare e di giudicare e quello che piu devasta di non avere mai il coraggio di trovare soluzioni.. Vincere in uno sport che non vale nulla avanti di questo passo rimane solo un dettaglio. Cominciamo a remare tutti dalla stessa parte, onore ai vincitori ed onore a chi a perso, una finale la si gioca in due, regole chiare e determinanti, questo é l ‘unico modo per tentare di rescuscitare. Permettetemi un consiglio remiamo tutti in una unica direzione e chi non vuole remare perlomeno alzi i remi dall’acqua, noi faremo molta meno fatica.
    Un saluto
    A.Antolini

  17. gabri 10 agosto 2014 at 12:00 -

    Cara Giorgia il mio timore e’ che se lascia il presidentissimo (che comunque anche se una roccia non ha 20 anni) al posto del comunale nasca un centro commerciale. Teniamocelo ben stretto invece sperando che chi gli sta vicino possa ( secondo me come succede adesso ) non essere un disastro di consigliere e cmq grazie pres.

  18. davide 10 agosto 2014 at 12:03 -

    Giocare le finali e gli altri le vincono….questa è l ennesima finale persa contro san marino k ennesima! Chi paga ora? Dice bene Giorgia ripulire a cominciare da catanoso e ilkuminati scelte sempre perennemente sbagliate! Presuntuosi che non siete altro andatevene da Rimini.e tu catanoso stai li solo perche c e la corvino vero? Ora diciamo come stanno le cose basta non se ne può più di perdere…cosa serve andare in finale 10 volte e perdere sempre….! Catanoso con le sue scelte scellerate sempre sbagliate .aprire gli occhi a me le statistiche non servono s niente qui si perde fisso basta aria catanosove illuminati viaaaas da Rimini basta ci avete portato alla disperazione coppia di perdenti perenni!

  19. gabri 10 agosto 2014 at 12:07 -

    Originale dei miei stivali non è ne carino ne sportivo fare commenti come i tuoi comunque visto che voi ,sempre che sei di sm, con la miseria galoppante che avete in repubblica vi consolate col Baseball lo capisco. A proposito a chi non lo avesse letto consiglio il libro san marino Spa.

    • l'originale surgy 10 agosto 2014 at 20:42 -

      non voglio ne essere simpatico ne sportivo visto che la maggior parte dei commenti verso la T&A e me non lo sono perche io dovrei esserelo??? io godo e mi diverto a vincere poi se è con rimini ancora meglio ma va bene qualsiasi squadra…e se a san marino c’è la miseria galoppante che dici non mi sembra che in italia vada meglio….io mi consolo con il baseball e tu nemmeno con quello….cmq ricordati fenomeno…T&A San Marino campione d’europa

  20. ivano 10 agosto 2014 at 12:23 -

    un consiglio a zangheri se ancora credre nello scudetto caccia oggi stesso catanoso e illuminati ed affida la squadra a sergio zucconi e vittoria assicurata

  21. stadio dei pirati 10 agosto 2014 at 13:41 -

    surgelato!! Preferisco perdere 100 finali consecutive contro di voi ma non essere sammarinese!!

    • l'originale surgy 10 agosto 2014 at 20:44 -

      simpaticone stadio dei pirlati……se vai avanti cosi le perdi 100 finali consecutive ahahahahhahah e cmq non prendiamo tutti a san marino….sicuramente a te no..!!!

  22. karl 10 agosto 2014 at 15:48 -

    Mi sembra azzardato cacciare Catanoso e Illuminati alla vigilia dell’appuntamento piu’ importante della stagione,sono sicuro che Zangheri lo sappia benissimo.E poi,in caso di vittoria con la Fortitudo(ritengo Rimini superiore nel complesso,salvo ulteriori problemi di Ekstrom)che farete?

    • l'originale surgy 10 agosto 2014 at 19:13 -

      Karl quale campionato hai visto x dire che nel complesso rimini è piu forte di bologna con o senza ekstrom? Quello dell’ultimo turno dove Nanni camuffava un biscotto con scelte discutibili ?

    • MMfromBO 11 agosto 2014 at 07:26 -

      A malincuore, devo ammettere non tanto che Rimini ci è superiore, ma che due dei tre loro partenti noi non li mandiamo giù, quindi se (ed è un grosso SE) Ekstrom sta bene possono essere un problema. L’ultimo weekend del secondo turno non è stata questione di biscotti, eventualmente di riposo, ma ha dimostrato che Gonzalez non lo battiamo (come poi all’andata, dove abbiamo perso la serie 1-2). Gli italiani di Rimini, con Patrone squalificato, sono gestibili, ma non è che i nostri siano dominanti: Panerati due anni fa non si batteva, dopo il Giappone è un altro.
      E’ un anno strano, con SM ne abbiamo vinte più che perse, SM-RN ha vinto più spesso SM, noi con RN abbiamo più perso che vinto. Speriamo di uscire dal triangolo della morte perchè, come dire, anche noi non vinciamo lo scudo da un po’…
      Secondo me la chiave è Ekstrom.

  23. Charlie 10 agosto 2014 at 17:13 -

    Forse siete voi caro Surgy che vi volevate buttare giù dagli spalti quando avete perso a Parma….noi personalmente siamo dispiaciuti di aver perso e io ero sugli spalti ma sinceramente visto tutti i problemi di infortuni siamo già stati super, ad arrivare qui….fai una gran pena…ma siccome so chi sei capisco, perché parli così….non hai molto altro che funziona bene, nella tua vita….queste sono le tue uniche soddisfazioni poveretto!!

    • l'originale surgy 11 agosto 2014 at 18:53 -

      primo POVERETTO sarai tu…!!!!!!
      secondo ho una moglie bellissima e due figli stupendi un lavoro fisso un’appartamento di proprietà a san marino uno nel paese di origine di mia moglie ed una porzione di quella di famiglia…non vivo di baseball ma sono un tifoso e mi piace vincere….non mi butterei mai dalle gradinate x una non qualificazione ad una serie finale di scudetto….dispiaciuto?? SI ma ci rifaremo il prossimo anno.. quindi ribadisco il concetto tu non mi conosci e sei solo un poveraccio che non sa perdere…anzi mi correggo sai come perdere xke ti viene molto facile ultimamente…PERDENTEEEEEEEEEEEEEEEEE POVERACCIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  24. davide 10 agosto 2014 at 17:47 -

    Ancora a pensare di tenere gli artefici dei disastri catanoso e illuminati …..lo volete capire che una squadra che perde tutte queste finali non è stata preparata per bene da questi due soggetti si o no lo capiamo a Rimini si o no sveglia AAA…. Sono dei perdenti ogni decisione è sbagliata ma non lo dico io lo dice il campo sempre! Chi fa fare i pesi ai lanciatori per poi romperli nei momenti decisivi? Dai ragazzi ora basta …ora vorrei quello delle statistiche che mi aggiorna di quante finali hanno perso i due falliti catanoso e illuminati.

  25. ivano 10 agosto 2014 at 19:22 -

    caro spino sei salito sul carro sbagliatoadesso muto e coperto condoglianze anche al re delle statistiche cambia obby

  26. ivano 10 agosto 2014 at 19:24 -

    risposta a karl……………una scimmia ubriaca farebbe meno danni di catanoso………onde per cui adios

  27. Christian 10 agosto 2014 at 20:28 -

    Ti piace vincere facile? Giocare con regole permesse, ma diverse, non permette di prendere sul serio questa competizione. Una competizione che comunque da un’opportunità importante dallo scorso anno in ambito mondiale…..
    Mi dispiace ma non è giusto.

    • l'originale surgy 11 agosto 2014 at 18:47 -

      cristian ma di cosa stai parlando???? quali sarebbero le regole permesse ma diverse???

  28. fioretti sergio 10 agosto 2014 at 22:34 -

    Orinale Surgy parli della gente che c’era a RSM?
    Ma se il 99% erano di Rimini e voi non avete neanche
    i tre tifosi che si buttano di sotto.In tutto il campionato solo le ragnatele ci sono in tribuna.
    Poi spendete miglia di euro per fare venire giocatori oltre oceano solo per giocare le 2/3 partite di coppa,
    e per rientrare di quello speso mettete il biglietto 15 euro
    e ti offendi se ti prendo per il ….
    per il biscotto MAX….ibon ????
    Io non riesco a capire voi cosa ci fate nel campionato
    ITALIANO dovreste fare come nel calcio
    averne uno vostro, così giochereste contro il
    Tre Penne , Murata Fiorentino ecc.
    Faccio i complimenti alla squadra e al coach Doriano Bindi per la coppa vinta ( meritata )
    ma ritorno a ripetere che voi non dovreste essere
    ammessi al campionato ITALIANO
    anche perchè avete dei vantaggi a livello fiscale nel comprare i giocatori che nessuna squadra ITALIANA si può permettere

    • Redsox 11 agosto 2014 at 00:19 -

      Sbagliato. San Marino può giocare in tutti i campionati italiani, calcio compreso (dove gioca in Lega Pro girone B).
      Nel calcio il Monaco è una delle big del campionato francese, nel baseball i Toronto Blue Jays giocano in MLB come un tempo i Montreal Expos. Le squadre canadesi di hockey sono 7 nella NHL. I Toronto Raptors giocano in NBA.
      Stesso diritto di San Marino hanno la Città del Vaticano e Malta. Metti che un giorno nella CdV venga in mente di prendere quegli omazzoni delle Guardie Svizzere e di mettergli in mano mazze da baseball invece di alabarde, ahia. Di campi da baseball nei giardini vaticani, 23 ettari, ce ne starebbero di giganteschi. Regime fiscale molto più favorevole che a San Marino, eventuali sostanze dopanti, comprese quelle invisibili alla lista WADA, fornite dalla fornitissima farmacia vaticana. Scudetto assicurato e santificato. Pubblicità planetaria garantita.

    • l'originale surgy 11 agosto 2014 at 18:56 -

      SIG FIORETTI SERGIO ti ha risposto Redsox….quindi mettiti il cuore in pace….ci vedrai nel campionato italiano ancora x tanto tempo…e sicuramente vincenti….CREDICI…..

    • l'originale surgy 12 agosto 2014 at 16:06 -

      la dirigenza ha messo il biglietto a 15euro…..beh allora è una finale di coppa campioni…bologna lo fa da una vita e nessuno si lamenta….io avrei chiesto i documenti all’ingresso ai sammarinesi ingresso gratis e tutti gli altri 20-25 euro….cmq se tu c’eri grazie x aver contribuito a riempire le nostre casse ahahahaha

  29. karl 10 agosto 2014 at 22:57 -

    @ surgy.Ho visto il campionato di quest’anno e faccio semplicissime constatazioni.Loro hanno Gonzales praticamente intoccabile con Bologna ed Ekstrom ci va molto vicino ad esserlo.Ovvio che dipendera’ molto dalla tenuta di Corradini da una parte e Panerati dall’altra(questi i punti cardine).La Fortitudo non possiede i vostri sluggers o quelli di Rimini e giocoforza deve tenere il punteggio basso per ambire a vincere.One run games,questa la parola d’ordine a Bologna.

  30. Isotta 11 agosto 2014 at 06:37 -

    Ma qualcuno dei critici che spieghi a noi ignoranti in cosa Catanoso & C. sbagliano o, per chi li sostiene, dove si dimostrano di essere coach di alto livello?
    Dai commenti ( tipo Surgelato e Fioretti che si pizzicano) non si capiscono le ragioni dei du “fronti” pro e contro Catanoso e C.

  31. ivano 11 agosto 2014 at 08:49 -

    isotta cambia sito

  32. davide 11 agosto 2014 at 09:54 -

    Dove sbagliano catanoso e illuminati? Semplice tutte le finali giocate e tutte le finali perse…se a te piace perdere bene cosi Isotta…a me non piace perdere…poicchiedere dove sbagliano ? Non si e visto ancora ….non facciamo come le tre statuette non vedo…non sento…non parlo…catanoso e illuminati via da rimini per favore…incompetenti …perdenti…i fatti lo dimostrano non c e bisogno di statistiche ….o scuse….quante finali giocate e quante perse? Tutte ….ecco la risposta …sono due perdenti….ai lanciatori catanoso fa fare i pesi…solo lui e poi arriviamo alla finale noi con i lanciatori cotti e gli altri freschi….

  33. davide 11 agosto 2014 at 09:56 -

    Perche i lanciatori devono essere grossi..vero catanoso…..si grossi per fare i buttafuori in discoteca ….perdente non mi stanchero mai di dirlo….quello delle statistiche ora lo voglio proprio sentire dato che fa sempre il fenomeno …ora tirerà fuori la statistica del 1959 vero Bentivoglio?

  34. Gabriele 11 agosto 2014 at 14:13 -

    Via Catanoso forza pirati sempre e comunque .complimenti in ogni caso a Bindi e sm sicuramente vincenti .

  35. fioretti sergio 11 agosto 2014 at 16:57 -

    Isotta io ti rispondo Catanoso ha colpe come tutta la società
    poi quando da parecchio non si vince
    è chiaro che il coach non è immune da colpe
    quello che non riescono a capire gli altri che noi non siamo tifosi di Catanoso ma del Rimini e finchè rimarrà come allenatore noi faremo il tifo, poi quando verrà un’altro
    faremo il tifo per il nuovo
    Perchè gli allenatori passano il RIMINI BASEBALL
    resta

  36. davide 11 agosto 2014 at 17:50 -

    Per il benedì Rimini Sergio catanoso e illuminati devono essere mandati via ancor di più dopo questo ennesima finale persa. Siamo tifosi di Rimini abituati a partecipare alle finali e vincerle e non perderle sempre come sta facendo questo pseudo allenatore…. Sempre con il dovuto rispetto lo dico da anni per il bene di Rimini! Aggiungiamoci anche la corvino nel pacchetto solo andata per un paese più lontano possibile da Rimini per questi perdenti nati….maledizione il giorno che sono arrivati a Rimini!

  37. Gabriele 11 agosto 2014 at 20:06 -

    Rimane una finale scudetto Davide e io voglio crederci altrimenti meglio stare a casa . Dobbiamo sperare in niente scelte assurde e capacita di resettare come ha fatto san marino dopo la partita col Parma. Poi tireremo le somme definitive per il 2014

  38. Davide 11 agosto 2014 at 21:10 -

    Gabriele io ci spero pero’ ogni volta giocare con catanoso e iluminati e’ come giocare con l’handicap…..i giocatori li devono caricare loro devono mangiarsi l’erba !! CI SIAMO STANCATI DI PERDERE LO VOLETE CAPIRE O NO CATANOSO E ILLUMINATI !
    ANDATE IN TRIBUNA E GIOCHIAMO SENZA ALLENATORE CHE PER ME LA VINCIAMO .
    ma da tifoso ci spero sempre sempre …ci mancherebbe…