I Templiers, guidati dal cubano Raudelin Legra autore di un complete game, superano 6-1 i Pirati

Pubblicato il Giu 17 2014 - 5:14pm by SDrudi

Il Rimini Baseball inizia male il suo cammino europeo perdendo per 6-1 contro i francesi dei Senart Templiers. E’ stata una gara difficile per gli uomini di Catanoso che non hanno saputo far male al pitcher cubano dei transalpini Legra, autore del complete game (133 lanci). Le mazze neroarancio hanno prodotto appena 4 valide che portano la firma di Romero e Zileri (2 a testa), troppo poco per poter vincere la partita. Il pitching staff ha palesato qualche problema, Corradini ha iniziato la gara (5.0ip 2v 3bb 2pgl), poi dopo di lui si sono alternati Escalona, Cherubini, Torres e Biondi.

Il secondo impegno europeo per i Pirati sarà mercoledì sera (ore 19.30) contro i padroni di casa del Draci Brno, una partita a questo punto fondamentale per centrare la qualificazione alla finale.

La cronaca

Nei primi tre attacchi i Pirati non riescono a sbloccare il punteggio sul pitcher partente Legra che concede appena un singolo a Zileri e due basi ball (Zileri e Babini) dimostrando buon controllo.

Al quarto i neroarancio non riescono a concretizzare una ghiotta opportunità, con un out Romero e Spinelli si guadagnano due basi ball consecutive, ma la linea di Bertagnon verrà raccolta dal seconda base francese Peyrichou che non avrà problemi a completare il doppio gioco.

Nella parte della sesta ripresa i Templiers passano in vantaggio, il partente riminese Corradini passa in base Martinez-Scott e incassa il singolo di Peyrichou che mette fine alla sua buona prestazione. Al suo posto sale in pedana il mancino Escalona. Il neo entrato elimina Legra, su lancio pazzo avanzano i corridori in score position e al ricevitore Betancourt viene concessa l’intenzionale che riempie i cuscini. Momento topico dell’incontro, Lemestre tocca una corta volata a destra facile preda del guanto dell’esterno destro Romero, ma la valida di Boucheron spinge a punto due punti (2-0), poi l’attacco si chiuderà con la rimbalzante di Mayeux.

Al cambio di campo i Pirati accorciano le distanze, Romero batte valido e Spinelli arriva salvo in prima grazie all’errore di tiro dell’interbase che consente ed entrambi di avanzare in posizione punto. Bertagnon tocca una radente sul seconda base che spinge a casa Romero per il punto di Rimini (2-1). Nel box si presenta Di Fabio a cui esce una secca linea che va a finire nel guanto dell’esterno sinistro francese, l’attacco prosegue con la base ball guadagnata da Babini e si chiude con la volata a destra del pinch hitter Mazzanti (subentrato a Cit). Nella parte bassa di questa ripresa i francesi chiudono di fatto l’incontro realizzando un big inning, con due eliminati, il neo entrato Cherubini passa in base Martinez-Scott, ma subisce la gran legnata di dello scatenato Peyrichou che porta a casa il compagno con un triplo (3-1). I francesi continuano a far male, Legra arriva salvo sull’errore di Santora, e sull’azione il corridore arriva a casa base (4-1). Betancourt batte valido e il gran doppio di Lemetre svuota le basi e fisserà il risultato finale sul 6-1 per i Senart Templiers.

18 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. davide 17 giugno 2014 at 20:15 -

    Bravo catanoso continua a preparare cosi bene le partite….non ci sono più parole per descrverti….anzi una si…..vatteneeeeeeee!!!!!

  2. marco 18 giugno 2014 at 06:32 -

    Ora i Templari sono i miei idoli!!! Non perchè sono contro Rimini ma perchè tifo sempre Davide e non Golia. Ragazzi, questi francesi, che non sono neanche i campioni di Francia (!) si sono presentati in coppa con un roster di solo 13 giocatori e hanno battuto una titolatissima squadra giocando in 9 (!) senza fare cambi. Nessuno ha sottolineato che il lanciatore, oltre che farsi il mazzo per 9 inning, ha fatto anche tutti i suoi turni in battuta come fossimo in una squadra giovanile. Grandissimi!!!

  3. bomber 18 giugno 2014 at 06:43 -

    la prossima settimana va al campo e parlane con Zangheri.
    E’ solo lui che ha deciso, decide e deciderà, quindi è solo lui il responsabile, ma non credo che ne avrai il coraggio

  4. Davide 18 giugno 2014 at 21:24 -

    che piccola realta’ che siamo …va al campo parlane con zangheri……ecco perche’ il baseball a rimini rimarra’ sempre piccolo …..tutti tacciono e qui c’e’ una disfatta dietro l’altra….cominciamo a fischiare i responsabili delle disfatte in primis catanoso che io ho sempre battezzato….in qualsiasi ocasione …e’ lui che non carica la squadra che non motiva i giocatori che non fa niente….io dico le contestazioni ci sono esistono …..e secondo me se si continua cosi andiamo verso il baratro….almeno per fargli capire se e’ lui come dici che fa tutte le scelte che Catanoso e’ e sara’ sempre la scelta sbagliata…
    Marco ha descritto con che tipo di squadra abbiamo perso…con un roster di 13 giocatori …e un lanciatore che batteva pure…..e’ tutto detto….penso.
    Nelle partite decisive falliamo sempre l’appuntamento sempre….sprechiamo elementi in rosa come Romero-Salazar-Mazzanti-Ekstrom……….perche’ gli altri non hanno un briciolo di grinta….gli italiani piu scarsi li abbiamo noi …..e’ un dato di fatto ormai…..
    Saluti a tutto il forum di baseballmani.eu…siete dei grandi perche’ almeno qua si puo’ criticare ed esprimere liberamente pareri personali …sottolineo sempre personali e posso sbagliarmi
    Ciao a tutti.

    • Redsox 19 giugno 2014 at 00:51 -

      Bertagnon, Chiarini, Corradini, Mazzanti, Spinelli, Zileri sono scarsi? Da Parma ho un’altra impressione.

  5. davide 19 giugno 2014 at 14:24 -

    No Zileri e’ forte, Corradini mi piace e mi e’ sempre piaciuto…pure mazzanti l’ho gia’ detto ..leggi sopra il messaggio… per i restanti sono forti ma per me nelle partite che contano non tirano mai fuori i cosidetti…e’ un dato di fatto ormai …opinione personale….sempre…

  6. ivano 20 giugno 2014 at 13:42 -

    anche oggi come sempre vi siete coperti di ridicoloa a vangare vagabondi tutti ai semafori i vetri vi attendono

  7. ivano 20 giugno 2014 at 20:33 -

    il prode catanoso ha colpito ancora contro i forti olandesi,forse per paura di dover vincere a mani basse.schiera i migliori prospetti del monte dei bolliti…….cherubini esoci.cacciare catanoso perche non facendo cosi ennesimo anno con zero tituli

  8. ivano 22 giugno 2014 at 16:50 -

    ci avevi provato anche oggi pomeriggio a farci perdere vero catanoso……..cambio azzeccato di marquez….favorendo cosi gli olandesi.purtroppo ti e andata male.oggi abbiamo vinto ma le malefatte commesse da te e soci sono per il momento indimenticabili

    • Redsox 22 giugno 2014 at 21:38 -

      Commento da neutrale: Ekstrom è stato sostituito perché era arrivato a 98 lanci e credo che anche lui, come molti lanciatori stranieri, abbia nel contratto la clausola di non superare i 100.
      Al suo posto Marquez, uno dei migliori rilievi di tutta l’IBL.
      Giornata no per il cubano-tedesco, come può capitare a tutti, prontamente sostituito da Escalona.
      A Zangheri, presidente da 42 anni (e 11 scudetti) Catanoso piace. Preferisci che Zangheri lasci? Senza di lui il Rimini chiude bottega. Meglio tenersi Catanoso.

  9. l'originale surgy 22 giugno 2014 at 17:49 -

    e adesso tutti sul carro del vincitore CATANOSO

  10. superpirata 22 giugno 2014 at 18:29 -

    ma di cosa stai parlando ?
    Immagino che sei dispiaciuto, ma questa volta ti è andata male.
    Ritenta, sarai più fortunato

    • l'originale surgy 22 giugno 2014 at 22:42 -

      perche dovrei essere dispiaciuto….almeno posso vedere la finale completa…ma con tutti i commenti contro catanoso adesso voglio vedere quanti salgono sul carro dei vincitori,

  11. davide 23 giugno 2014 at 07:53 -

    Sul carro del vincitore come lo chiami te Originale Surgy delle mie pippe ci sali te
    perche’ per me Catanoso resta e restera’ un fallito .
    non cambia il giudizio
    E tu Surgy pensa alla tua squadra sul titano e basta non pensare a noi .

  12. davide 23 giugno 2014 at 07:59 -

    In merito al commento di Redsox invece dico che come spesso mi pare di vedere commenti di Redsox molto equilibrati e intelligenti.
    Purtroppo li c’e’ la questione che Zangheri vuol tenere quel fallito di Catanoso
    e di conseguenza se scompare Zangheri il baseball a Rimini finisce.
    Dato di fatto che non fa una piega.
    La protesta pero’ continua su Catanoso e’ in merito alle scelte secondo me troppo spesso sbagliate.
    sempre a parere personale (ma i fatti l’hanno pure dinostrato e non solo in un anno ma in diversi anni dall’approdo di questo incompetente a Rimini che nelle partite decisive non e’ mai e dico mai in grado di infondere carattere e determinazione alla squadra…vedi finale scudetto persa con San Marino nonche’ finale coppa campioni con Bologna).
    Ora detto io non posso mandare via di certo Catanoso …..ma spero’ che un giorno sia ben lontano da Rimini….lo spero tanto.

    • Redsox 23 giugno 2014 at 10:20 -

      A Parma Catanoso durò due anni ed anche qui combinò guai, finendo silurato a metà campionato 2006.
      Zangheri è il padre padrone del Rimini: senza la sua passione ed i suo soldini i Pirati avrebbero combinato assai meno o assai poco in questi decenni.
      Zangheri ha anche il suo caratterino (senza il quale non avrebbe messo insieme l’impero economico di cui dispone), v. il caso Ceccaroli tenuto fermo un anno e poi approdato a Parma, v. il caso Gambuti, v. il litigio insanabile con Romano che nemmeno si presentò alla festa dei 40+40. Tre bandiere del Rimini.
      Zangheri è comunque insostituibile ma convincerlo che in qualcosa sbaglia, in questo caso intestardirsi su Catanoso, è molto difficile. Auguri!

  13. davide 23 giugno 2014 at 13:26 -

    Prego leggere il messaggio di redsox dato che ancora molti Riminesi non l’hanno capito…
    Leggere e rileggere bene bene
    e svegliarsi…invece di difendere ancora quel buono a nulla di Catanoso .
    non aggiungo altro…

  14. ivano 23 giugno 2014 at 13:36 -

    ora e sempre abbasso catanoso