Eliminano Jolly Roger Grosseto e Collecchio conquistando anche la promozione in IBL

Pubblicato il Set 10 2017 - 5:46pm by Giovanni Colantuono

Volano alla finalissima della SerieA Castenaso e Redskins Imola e con il pass per l’atto finale del campionato ottengono anche la promozione nella massima serie nella prossima stagione 2018. Le squadre dei manager Avallone e Trombin coronano quindi una grande stagione andando a disputare la finale che assegnerà il titolo della SerieA.

Il Castenaso ha vinto la serie sul Jolly Roger Grosseto per 2-1. Vittoria di Peraza e compagni in Gaara 1 per 11-4 con una partita completa sul monte di lancio per Francesco Dall’Olio. Per il vincente della partita solo 4 valide concesse con 6K. L’attacco del Castenaso produceva 12 valide e spiccava Eduardo Miliani con 4 su 4 e 3RBI. Ottimo anche Simone Chiatto con 2 su 3 con 3 RBI. Al Jolly Roger non bastava il vantaggio di 4-0 maturato nei primi due inning grazie anche al solo homer di Biscontri. Il Castenaso pareggiava il match tra il quarto e il settimo inning, poi nell’ottavo attacco si scatenava con 7 RBI decisivi.

In Gara 2 riscatto del JR Grosseto che sorretto da un ottimo Santiago pareggiava la serie vincendo 10-2. Castenaso batteva solo 6 valide contro le 13 dei maremmani trascinati da Sgnaolin, Ramos, Biscontri e Vitillo.

Si andava alla terza e decisiva gara che vedeva il trionfo dell’intramontabile Remigio Leal che, con una partita completa e solo 4 valide concesse al JR Grosseto, portava il team di manager Avallone al successo per 10-0! Attacco dei bolognesi ancora scatenato con 14 battute valide. 2 su 2 per Yosvani Peraza con un fuoricampo e due valide ciascuno anche per Ricciarelli, Chiatto, Scagnolari, Dreni e Napoli.

“Tanto lavoro e in campo di sempre il massimo – ha dichiarato a BaseballMania l’eterno Remigio Leal – sono felice per questa partita e per il Castenaso che ha conquistato la finale”.

Felicissimo in General Manager del Castenaso Massimo Bassi:

“Per noi questa finale conquistata è già un gradissimo risultato – ha dichiarato Bassi a caldo a BaseballMania – il Jolly Roger ha un lineup temibile con battitori d’esperienza come Sgnaolin, Ramos e Biscontri. Però siamo stati bravi, come siamo stati bravissimi a vincere il Wild Card Round contro il Città di Nettuno ed il Paternò. Se abbiamo eliminato suadre di quel calibro significa che anche noi siamo una squadra che ha grandi valori tecnici e allo Jannella lo abbiamo dimostrato. Ora ci giocheremo questa finale al massimo e il campo dirà chi sarà stato più bravo tra noi ed i Redskins”.

La massima serie per il prossimo anno è conquistata:

“Vediamo il 24 nell’incontro tra tutte le società e la FIBS cosa succederà – continua Massimo Bassi – noi siamo disposti a continuare il nostro cammino di crescita anche salendo nella massima serie, ovviamente la federazione dovrà fare in modo che ci siano i presupposti per farlo”.

Vittoria in rimonta per il Redskins Imola che recupera una gara di svantaggio a Collecchio e poi strappa il pass per la IBL e per la finale del campionato di serie A. Partita decisa all’ultimo respiro la prima con il Collecchio che va avanti 3-0 al terzo, ma poi si fa rimontare da Imola che ad inizio sesto si ritrova avanti 9-3. Nessuna delle due squadre riesce a prendere il controllo definitivo del match fino all’ultimo attacco degli emiliani che iniziano il nono inning sotto 10-9. La ripresa si apre con le basi a Mantovani e Valenti, con il singolo di Astorri che vale il pari. Un lancio pazzo di Grendene porta due uomini in zona punto, mentre l’intenzionale a Zanichelli carica le basi. A decidere la partita la base ball a Fanfoni che vale l’11-10.
Reagisce, eccome, Imola in gara2 pareggiando la serie con una vittoria per 10-0 prima del limite, con la partita giocata stamattina dopo il rinvio a causa della pioggia ieri sera. Solita prestazione da applausi per Marino Salas sul monte di lancia che mette a segno 10 K in 9 riprese, concedendo appena 4 valide. Gran parte della partita si decide al secondo con Imola che mette a segno 6 punti. Festa grande poi nel pomeriggio di oggi in una gara3 ancora condizionata dalla pioggia. Sul monte sfida Yepez- Sosa con i Redskins che passano subito in vantaggio segnando due punti al primo. Al quarto la partita viene interrotta per la pioggia e riprende dopo diversi minuti di sospensione. Il punteggio resta sul 2-0 fino al sesto dove la pioggia interrompe di nuovo il match, ma stavolta non riprenderà più con la partita che termina con il successo di Imola.

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

11 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Daitarn 10 settembre 2017 at 20:23 -

    Avevo preventivato quantomeno la finale per Castenaso in tempi non sospetti,mesi fa’,certo che gli enormi investimenti del Castenaso avrebbero portato a questo.Ottimi pitchers e con uno slugger come Peraza e’ lecito sognare per la cittadina a pochi chilometri da Bologna.Complimenti anche all’Imolese di Marino Salas,un’altro lusso,un’altro crack per la A federale.

  2. Francesco Ray 11 settembre 2017 at 07:33 -

    E ancora una volta una partita così importante da dare la “promozione in IBL” (crederò solo quando vedrò) è stata decisa da una sospensione per pioggia al sesto.

  3. luigi 11 settembre 2017 at 07:56 -

    Che si chiami ibl o serie nazionale il prossimo anno a 10 squadre comprendendo Imola e Castenaso, comunque diventerebbe sempre più un torneo su base interregionale, più penalizzate solo Nettuno e Firenze che dovrebbero sobbarcarsi trasferte al nord/nord est, è qui che qualche soldo ancora per il baseball ancora si trova….speriamo bene

  4. Francesco Ray 11 settembre 2017 at 08:26 -

    Io ho forti dubbi che alla fine si farà un campionato a 10 squadre, ancora più forti ora che 3 squadre sono concentrate nel giro di 20 chilometri. La serie A costa 60-90mila euro, la IBL 250-300mila euro. Cosa si fa? O si mettono regole che vincolano il budget delle grandi (es. Unipol), quindi un numero molto limitato di stranieri, tagli, ecc., oppure… Imola e Castenaso che raggiungono budget di quel livello? Vorrebbe dire che nel bolognese arriva un investimento di 600-700mila euro nel baseball? Fantascienza totale.

    • luigi 11 settembre 2017 at 08:54 -

      lo credo anch’io, tuttavia questa è la realtà dei fatti. Unipol ma anche rsm e forse rimini sono già su budget per che per tutte le altre sono improponibili e hanno le pubbliche amministrazioni amiche, sul quarto posto c’è la “guerra dei poveri” che comunque non spendono poco.. Tutto il resto è contorno al campionato purtroppo.

    • RedSox 11 settembre 2017 at 10:59 -

      Quelle sono le cifre che Gianluigi Calestani, un bravo giornalista di Parma, attribuisce, senza nominarli, al Collecchio e al Parma. Il Parma è una squadra a budget limitato. Credo che il Bologna Unipolsai da solo già adesso superi ampiamente il totale da te citato per le tre squadre di Bologna e provincia.

  5. mha 11 settembre 2017 at 11:41 -

    Vitillo non Vitiello

  6. Nino Villa 11 settembre 2017 at 12:06 -

    Non si preoccupi sig. Ray, Imola non farà la Serie Nazionale, così ci sarà un’emiliano-romagnola in meno. Il presidente Poli lo ha già dichiarato e io l’ho già scritto su questo sito: non c’è illuminazione e il comune non ha in bilancio di farla, l’irrigazione è manuale, il tabellone incompleto e gli spogliatoi sono in coabitazione col tennis. Il baseball è uno sport troppo intelligente per gli italiani in generale e per gli imolesi in particolare e qui sopravvive solo per la passione di Mauro Poli Eppure l’uomo di mercato 2018 è un prodotto imolese, quel Alex Bassani tanto utile al rilancio del Novara e conteso da molte società, il cui cartellino è valutato 18.000 euro.Su Radio “Dug out” si vocifera che Castenaso e Godo si unirebbero per tentare la Serie Nazionale, poi Firenze, Grosseto e altri che hanno investito si facciano avanti.Sulla partita sospesa per pioggia, la regola è quella e solo in IBL e per play off si deve riprendere dal punto della sospensione. Poi, nessun tifoso di Collecchio è entrato in campo con spugne e badili per asciugarlo…

  7. Nino Villa 11 settembre 2017 at 12:08 -

    P.S. La regola è quella dopo Fortitudo-Rimini del 2017.

  8. Ray 11 settembre 2017 at 13:36 -

    Non mi preoccupo di Imola, sarei molto contento che fosse nella massima serie così come il Grosseto. Io facevo un mero ragionamento economico (effettivamente sulle cifre di Calestani…), come conferma il sig. Villa, Imola non ha una struttura da IBL né i soldi per crearla, mentre stando a RedSox Bologna ha un budget che comincia ad avvicinarsi al milione di euro… E’ chiaro che stiamo parlando di due mondi troppo diversi per metterli insieme. Ho sentito tante voci sull’IBL, dal rilancio della lega europea alla lega “indipendente” dalla FIBS. Probabilmente ne sapremo di più… a febbraio.

  9. luigi 11 settembre 2017 at 16:37 -

    Le voci sono tante e di varia natura, l’unica certezza è il continuo calo del numero dei tesserati e delle società. Certo che Unipol ne fa di beneficenza! Buttare una milionata di euro per non vincere alle fine nulla, quanto può durare?