Doppietta sul Sala Baganza e passo avanti in classifica. Impresa di Angel Calero con la no-hit contro Cuesta, una base per ball ha impedito la partita perfetta

Pubblicato il Mag 2 2018 - 12:00pm by Cecilia Vecchi
Weekend da incorniciare per la Comcor Modena che Sabato 28 Aprile supera il Sala Baganza in entrambe le gare della giornata e muove la classifica superando momentaneamente i Redskins Imola, che osservavano il turno di riposo, in attesa dell’ultima giornata del girone d’andata.
In Gara 1 le premesse sono buone; Modena parte forte con un punto al primo inning sul partente Tortini (triplo di Friggeri e doppio di Murari) ma si blocca e va addirittura sotto nel punteggio nella quarta ripresa, unico vero momento di calo del lanciatore partente gialloblù Erik Soto. Le mazze canarine reagiscono nella parte bassa del sesto inning, segnano tre punti con la base a Vecchi e le valide di Alfinito, Friggeri e Angelotti e replicano nella ottava ripresa, grazie a 4 basi ball ed un errore concessi dai lanciatori del Sala Baganza. Prima vittoria del 2018 per Erik Soto (6.0 rl, 6h, 2er, 4bb, 6k), ben supportato dai rilievi Balraj, Patrinieri e D’Angelo (1 ripresa a testa senza subire valide). Bene in attacco Alfinito (1/2, 2bb) al momento il migliore dei modenesi con media battuta .400, Friggeri (2/3, triplo, rbi, bb) e Angelotti (1/2, rbi, bb, hbp).
In Gara 2, scongiurato il rischio pioggia, davanti ad un folto pubblico si sfiora l’impresa con Angel Calero, punta di diamante di questa Comcor protagonista di una esaltante No-HIT assieme al suo asso venezuelano. Sala presenta in pedana Jose Cuesta, cubano di grande esperienza che nello scorso weekend ha rifilato ben 18 strike out alla squadra di Godo. Ma con Modena è un’altra storia: dovrà accontentarsi di 6.1 riprese lanciate, 7 valide subite e 4 punti a suo carico, nonostante i 9 strike out ottenuti contro il lineup modenese. Modena si fa pericolosa già al secondo inning con un doppio di Angelotti, che però non riesce a segnare, e riempie le basi al terzo (base a Scerrato, valida di Vecchi e colpito Friggeri) ma, anche qui, non sfrutta le opportunità. E’ alla settima ripresa che Modena affonda il colpo: doppi di Alfinito e Tamburrini, valide di Scerrato e Vecchi, base a Campazzi e altre due valide di Friggeri e Angelotti. 5 punti e partita in cassaforte grazie ad un lineup ispirato che, dal primo al nono battitore, contribuisce al successo. In attacco bene Vecchi (2/5, doppio, rbi, sb), Friggeri (1/3, 2rbi, hbp), Angelotti (2/4, doppio, rbi), Alfinito (2/4, doppio, sb), Tamburrini (1/2, rbi) e Scerrato (1/3, bb).
Se il lineup fa il suo lavoro, anche la difesa non è da meno, e Calero (9 rl, 0h, 0er, 1bb, 17k) può rimanere sul monte per tutte le 9 riprese, portando a casa una storica NO-HIT (“macchiata” solo da una base ball alla terza ripresa): nessun battitore, in tutta la partita, è riuscito a fare una valida al forte pitcher venezuelano, che può così festeggiare una impresa che è solo per pochi.
Turno di riposo forzato nel prossimo weekend per la Comcor, che si vede annullata la trasferta a Paternò e può riposarsi e concentrarsi sulla prima sfida di intergirone di Sabato 12 Maggio, quando sarà ospite dell’Hotsand Macerata.