Con Ismel Jimenez sul mound conquistano gara 5. Solo homer per Yorbis Borroto

Pubblicato il apr 10 2015 - 2:44pm by Francesco Raco

La finale cubana continua a regalare emozioni, con Ciego de Avila che si aggiudica la quinta partita della serie battendo 4-3 La Isla e portandosi ad una vittoria dal titolo! Stavolta abbiamo assistito a 4 errori commessi in totale dalle difese, ma in campo ha sempre prevalso l’equilibrio e, dopo un inizio titubante dei lanciatori partenti, difesa e monte di lancio sono stati quasi perfetti dal 3th all’8th inning: Ismel Jimenez (CAV) ha cominciato male al 1th subendo 1 ER, poi si è ripreso alla grande concedendo poco e niente fino al 6th; tra le fila dei Toronjeros invece si è esaltato il rilievo Jesus Amador che, a parte il solo homer di Yorbis Borroto al 7th, ha gestito discretamente il line-up avversario senza subire punti.

H: CAV 9, IJV 12; E: CAV 3 (2B Raul Gonzalez, 3B Yeniet Perez, C Osvaldo Vazquez), IJV 1 (3B Michel Enriquez); Winner: Ismel Jimenez; Loser: Jesus Amador; Save: Alain Sanchez; Attendance: 3900.

Nella parte alta del primo gli ospiti aprono le marcature, approfittando del braccio poco caldo del partente Javier Vazquez: Yeniet Perez (3B) realizza un doppio con una violenta linea verso l’esterno destro, poi tocca il piatto di casa sul singolo al centro di Ariel Borrero (1B).

Nella parte bassa del primo La Isla segna 2 volte, grazie al disastroso avvio della batteria avversaria: Julio Pablo Martinez (CF) batte un singolo a destra e avanza in seconda su palla mancata dal ricevitore Osvaldo Vazquez, poi Dainier Galvez (2B) è colpito e Luis Felipe Rivera riempie i cuscini con un singolo interno verso l’interbase; quindi il lanciatore partente Ismel Jimenez commette un lancio pazzo ed entrambi i corridori in zona punto completano il giro.

Nella parte alta del secondo le tigri pareggiano: Osvaldo Vazquez (C) si riscatta con un singolo a destra, Abdel Civil (DH) viene colpito, Orlando Lavandera (LF) tenta il bunt di sacrificio e arriva salvo in prima a causa dell’errore del 3B Michel Enriquez; con le basi cariche, Josè A. Garcia (RF) piazza un singolo a destra da 1 RBI; Jesùs Amador rileva ora Javier Vazquez sul monte di lancio ed effettua le ultime 2 eliminazioni che scongiurano ulteriori danni.

Nella parte alta del settimo Yorbis Borroto (SS) spezza gli equilibri con un solo homer che sporca la PGL di Jesus Amador dopo 5.2 IP.

Nella parte alta del nono Ciego de Avila allunga: il rilievo Darien Nunez concede una BB a Yorbis Borroto e viene sostituito da Danny Aguilera; successivamente la valida (singolo al centro) di Josè A. Garcia e la IBB a Raul Gonzalez (2B) riempiono i sacchetti, dunque Yeniet Perez ottiene l’RBI alzando una volata all’esterno destro; sul singolo a destra di Ariel Borrero, Garcia raggiunge la terza base ma è eliminato in corsa verso casa.

Nella parte bassa del nono i locali accorciano di una lunghezza e sfiorano il pari (contro Yadir Rabi sulla collinetta): Julio Pablo Martinez gira a terra una radente e si salva in prima su errore del 2B Raul Gonzalez, in seguito i singoli di Dainier Galvez e Michel Enriquez (3B) valgono il terzo score dei Toronjeros (Yanier Herrera, pinch runner subentrato a Galvez, avanza in tera base); Alain Sanchez rileva Yadir Rabi, colpisce Luis Felipe Rivera ma infine chiude la gara facendo battere a terra Jorge Luis Barcelan (DH), il quale incappa in un doppio gioco fatale alla Isla (3 LOB).

WordPress Author Box
Francesco Raco

Nato nel 1993 a Roma, città dove vive. Studente universitario con una grande passione: il baseball. Ha conosciuto il gioco da bambino guardando serie anime giapponesi in TV, poi il padre, che è di Nettuno, lo ha portato ad assistere a una partita del Nettuno BC: fu amore a prima vista. Tutt'oggi non è difficile trovarlo seduto sulle gradinate dello stadio Steno Borghese, sempre sopra alla prima base e con in testa il cappellino raffigurante la “N”. Predilige un approccio sabermetrico nella valutazione dei giocatori, senza ridurre però il baseball a una scienza esatta e svilirne così le componenti emozionali e genuine: è infatti un tifoso molto caldo e passionale nel modo di vivere le partite.