Ancora imbattute le squadre di Saccardi e Rullo. Cycle di Sellaroli e No-Hit del Sala Baganza

Pubblicato il apr 17 2017 - 11:32am by Redazione Baseballmania

Collecchio e Jolly Roger Grosseto mantengono l’imbattibilità in campionato. Doppietta nel girone B per Imola, Godo e New Black Panthers. No hit per il Sala Baganza contro l’Oltretorrente. Nel Girone C doppietta del Città di Nettuno con un Sellaroli super che firma un cycle hit

GIRONE A

Continua la marcia inarrestabile del Collecchio che completa lo sweep anche contro i Grizzlies Torino e resta imbattuto. Gara1 termina 9-5 con Flisi e Astorri protagonisti nel box con tre punti spinti a casa ciascuno. In gara2 arriva una vittoria per manifesta per 16-5. Yepez sul monte mette a segno 10 K. A decidere il match un big inning al sesto di 13 punti.

Fa doppietta anche il Bollate che batte il Cus Brescia a domicilio. Sheldon resta in pedana per 8 inning e incassa solo 3 valide e sostiene i suoi nella vittoria in gara1 per 5-1.  In gara2 la differenza la fa l’attacco del Bollate che batte il doppio delle valide (10 a 5) degli avversari e alla fine vince 7-1.

Unico pareggio nel girone A di giornata quello tra Sala Baganza e Oltretorrente. In gara1 vince l’Oltretorrente che conquista il primo successo stagionale battendo gli avversari 8-2. In gara2 si vendica il Sala Baganza con uno shutout per 7-0 in cui brilla la stella di Cuesta autore di una No-Hit di 8 inning in cui ha messo a segno 9 K concedendo 0 basi ball. Bene anche la ripresa di chiusura di Leoni che infila tre K completando l’opera di Cuesta.

Sfida tra Senago e  Paternò in programma il 20 maggio prossimo

 

GIRONE B

Giornata di doppiette la terza di campionato nel girone B. I Redskins Imola hanno la meglio in casa del Verona. Partita molto equilibrata la prima che ha visto Imola vincere per 6-4. In gara2 straordinaria prestazione sul monte di lancio di Imola di Marino Salas autore di un complete game da 18 k e alla fine i suoi vincono 5-1.

Sweep anche per il Godo in quel di Firenze. Gara1 contro la Fiorentina termina 8-1 con Marco Servidei e Piumatti in grande spolvero nel box di battuta. Netta affermazione per i ravennati in gara2. Decisivi due big inning al 5° (cinque punti) e al 9° (quattro punti).
Doppio successo anche per New Black Panthers contro Bologna Athletics. In gara2 la vittoria arriva di misura in un match che i Panthers sembravano controllare, ma in cui Bologna, sotto 6-1, ha rischiato di recuperare al settimo con un inning da quattro punti, ma Samsa prima e Varin poi, sostenuti dalla difesa, riescono a chiudere e dare la vittoria ai Panthers. In gara2 grande giornata di Calero (15 K in 7 riprese) che è determinante  in una partita equilibrata che i Panthers vincono 4-1.

Si gioca solo una partita tra Castenaso e Comcor Modena. Gara2, infatti, viene interrotta al quarto inning per la pioggia e rinviata a data da destinarsi. In gara1 a vincere è Modena che batte più degli avversari (11 valide a 7) e alla fine vince 5-3.

 

GIRONE C

Nel girone C continua la marcia dei Jolly Roger Grosseto che batte anche i Rams Viterbo  e restano imbattuti. Gara1 termina 1-4 con una One-Hit firmata dalla premiata ditta Pancellini – Lenzi. Gara2 finisce 2-4. In grande spolvero Decena nel box (3/4 e 4 rbi) e Santiago sul monte che firma un complete game “condito” da 10 strikeout.
Firma la doppietta anche il Città di Nettuno che mostra i muscoli con 29 valide battute nelle due partite. Molto fallose le Pantere Potenza Picena con 9 errori nella serie. In gara1 splende su tutti Giuseppe Sellaroli che firma uno straordinario cycle hit e porta il suo Nettuno a vincere 12-2 per manifesta. Netta vittoria anche in gara2 per 11-2 con la buona prestazione di Chirinos sul monte di lancio. Pareggio nella serie tra Hotsand Macerata e Nettuno Elite. Inizio con il turbo per i nettunesi in gara1 con 9 punti segnati al primo inning su Tucci che scende dal monte prima di completare la ripresa. Alla fine il tabellone recita 18- 5 con la vittoria che arriva per manifesta. In gara2 non basta un Javier Fandino da 10 K in 6 inning al Nettuno per avere la meglio del Macerata che alla fine vince 5-1.

 

 

17 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Indovina 17 aprile 2017 at 17:56 -

    Mister AP di Sala Baganza, si ricorda di me? Adesso mi dica per favore cos’ha imparato dalla no hit di Cuesta, lei che ha lanciato in C e B.
    Cos’ha visto? Come potrebbe aiutare i battitori infilati da strike out consecutivi a battere? Che aiuto/insegnamento potrà portare ora questo lanciatore che nesssuno della vostra cattegoria riesce a vedere?
    Mi spieghi ora come farà dall’alto della sua esperienza ad insegnare o farsi insegnare come tirare 90/93 mph, nell’eventualità non lo sapesse e sono convinto che non abbia la più pallida idea, lo chieda a quell’altro fenomeno che diceva, riferito a me: che due polpette.
    La pregherei di non essere scortese come l’ultima volta, dicendomi che continuavo a pestare merde, sarebbe un gesto educato e gentile, grazie.

  2. hank chinaski 18 aprile 2017 at 10:54 -

    indovina, lei è incomprensibile ,tempo fa sosteneva che Cuesta era un bidone , ora che ha dimostrato la sua qualità sia come lanciatore che come battitore , dice che non potrà essere di nessun aiuto nell’insegnare qualcosa ai suoi compagni di squadra, i quali invece , secondo me
    potranno solo apprendere avendo un esempio da imitare e seguire . si impara molto giocando assieme a giocatori più
    forti .

  3. Indovina 18 aprile 2017 at 18:07 -

    È un peccato che lei non ricordi esattamente le mie parole e che non riesca ad andare oltre un banale risultato.
    B. Fortuna, ci risentiremo a fine campionato, con tanti strike out di Cuesta, che a l’Avana( faccio contento AP) era un cane, solo qui può farla da padrone.

  4. Hank Chinaski 18 aprile 2017 at 23:25 -

    Il risultato non c’entra, le prestazioni di Cuesta dopo sei partite restano straordinarie . Evidentemente è “un cane” di una razza sufficientemente pregiata per poter insegnare qualcosa ai ragazzi del Sala Braganza.

  5. Giorgio Prosdocimi 19 aprile 2017 at 08:19 -

    Come è possibile recuperare la discussione su Cuesta,che generò un dibattito acceso da trentanove intervinti,alcuni assai pepati.

    • RedSox 19 aprile 2017 at 11:05 -

      In alto a destra c’è una lente d’ingrandimento: cliccandoci sopra si apre la casella “cerca”. Basta inserirvi la parola “Cuesta”. È comunque una discussione che non capisco.

  6. hank chinaski 19 aprile 2017 at 09:09 -

    errore di battitura : Sala Baganza

  7. Giovanni 19 aprile 2017 at 09:31 -

    Indovina, si vada a rileggere i suoi commenti e le repliche alla notizia dell’ingaggio di Cuesta.
    Era lei che sosteneva che si trattava di un bidone.
    Le polpette erano riferite al fatto che la discussione sull’argomento era stata (e vedo che continua ad esserlo) incredibilmente lunga e noiosa…

  8. Giovanni Colantuono
    Giovanni Colantuono 19 aprile 2017 at 11:44 -

    Grazie a Red Sox per l’indicazione su come cercare i vecchi articoli.

  9. Indovina 20 aprile 2017 at 08:37 -

    Ora scriverò per l’ultima volta quello che penso, poi pensate quello che vi pare.
    Non credo che riuscirò a cambiare la vostra mentalità e quella della federazione, ma guarda caso quelli della federazione, appena eletta, si sono accorti improvvisamente che manchiamo (in Italia) di 4/5 lanciatori di potenza, quelli tosti, di conseguenza è notizia di 3/4 settimane fa, che hanno deciso di aprire l’accademia solo per lanciatori, quasi come se i lanciatori crescessero sugli alberi.
    Cuesta è l’ultimo dei problemi del baseball italiano, non ce l’ho con lui o con gli altri stranieri che arrivano e/o arriveranno in Italia.
    Se non crescono assieme battitori e lanciatori, ci sarà sempre una disparità da una parte o dall’altra, come fate a non vederlo.
    Vi porto l’esempio di Colabello padre (Lou) per rendere l’idea, non per mortificarlo.
    In Italia negli anni 80 fra dritta 75/78 mph, slaiderino e cambiettino, Colabello riusciva a tenere a bada le mazze italiane, perche? Perchè chi andava a battere non era in grado e/o non gli avevano insegnato il tempo di battuta giusto, so che qui le battute si sprecherebbero, ma è la verità.
    Olimpiadi 1984: USA-ITALIA, partente Colabello, riprese giocate 0.1 oppure 0.2, non ricordo, punti subiti 6/7 anche qui non ricordo.
    Dal primo lancio fino a quando è sceso sembrava il carnevale cinese, se non lo avessero sostituito gli avrebbero dovuto mettere il collarino, l’italia perse 16 a non ricordo.
    Capite cosa voglio dire? Ad ognuno il proprio livello.
    Le persone che riescono a battere chi tira 95/100 mph, crescono con loro, mano a mano che crescono i lanciatori, crescono anche i battitori e viceversa , ma non è che crescano a cazzo, crescono in base agli insegnamenti che ricevono, non per esperienza sul campo.
    Es.Se giocassi a tennis contro Federer, dovrei trovare un maestro che mi insegnasse a muovermi, a rispondere alle battute e alle “legnate” di Federer.
    Se giocassi di puro istinto e forza contro una tecnica sopraffina, non avrei scampo, dopo 10′ avrei la lingua come una cravatta.
    La stessa cosa accade contro uno che tira 90 mph o con una curva che sembra un tornante , non miglioro e non migliorerò mai se non avrò qualcuno che mi insegni come batterlo.
    Per Ap, Chinaski, Red Sox , Giovanni e tutti gli altri, non so quanti anni abbiate, ma vi garantisco che parlo per esperienza, ovviamente la mia esperienza.
    Qui concludo

    Buon Campionato al Sala e Cuesta in primis

    • RedSox 20 aprile 2017 at 14:10 -

      Non mi sembra giusto ricordare solo le prestazioni negative.
      Colabello quel giorno del 1984 ebbe una giornata negativa, capita a tutti. Farina invece vinse la sua partita contro la Dominicana.
      Stefano Manzini concluse il torneo dimostrativo di tre partite con 4/7 ovvero .571, Bianchi 5/10 = .500, Romano 4/9 = .444.
      Contro chi erano abituati a battere in Italia Bianchi, Manzini e Romano? Contro le bamboline gonfiabili?

  10. hank chinaski 20 aprile 2017 at 13:54 -

    indovina sembra che la sua esperienza nasca solo dalla teoria e non dalla pratica in campo, in una squadra come il
    “Sala” formata quasi esclusivamente da giovani italiani, un giocatore di capacità tecniche superiori, non è solo un valore aggiunto per i possibili risultati altrimenti non raggiungibili, ma è anche un “tecnico in campo”
    per i giovani della squadra, nel senso che possono imitarrne movenze e tecnica .
    saluti e kartoffen

  11. Indovina 21 aprile 2017 at 09:54 -

    Red Sox, devo venire meno alla promessa fatta, spero tu possa perdonarmi.
    Hai ragione nella giornata storta di Colabello, capita a tutti, vogliamo parlare di quella degli altri? 16 a 1 non è una giornata storta, è una giornata di conati.
    Visto che sei sempre cosi preciso, cercherò di imitarti, primo inning RL. 1.3 HR 3 e 9 PGL, si alternano altri 3 lanciatori ( ti risparmio i nomi) per i restanti 7 punti.
    Italia solo 1 punto, adesso di cosa vuoi parlare?
    Hank: kartoffen con la L, fra e-n finali bastava guardare sul traduttore.
    B. Giornata a tutti.

    • RedSox 21 aprile 2017 at 15:04 -

      Voglio parlare di quello di ho già parlato: la vittoria di Farina e le medie battuta di quei tre.
      Comunque ritengo inutile continuare a discutere tra noi due, innamorati entrambi del baseball, seppur con diverse opinioni.
      Meglio rileggersi il bellissimo articolo di Beppe Carelli su quel torneo. Lo si trova sul suo blog: beppe14.blogspot.it ecc. Dal menu di destra cliccare su Olimpiadi.
      Peccato non sia possibile il copia-incolla su questo sito.
      Il blog di Carelli è molto bello ma, purtroppo, poco conosciuto. Buona lettura a tutti.

  12. Hank Chinaski 22 aprile 2017 at 07:51 -

    Indovina, vista l’inconsistenza delle tue tesi, non ti resta che aggrapparti alla ortografia tedesca . ad maiora

  13. Indovina 22 aprile 2017 at 10:53 -

    Spero di sbagliarmi, ma le iniziali del tuo nick e la tua saccenza in materia mi ricordano un giornalista di Parma Riccardo Schiroli, persona con opinioni lontanissime dalle mie, ma che rispetto.
    Giusto per non discutere, ma per far chiarezza, cerca su facebook Il bar del baseball, data mercoledì finale Under 12 USA -TAIPEI, guarda con attenzione le giocate i movimenti e saprai di cosa parlo.

    B. Giornata

  14. Indovina 24 aprile 2017 at 06:18 -

    L’inconsistenza si è fatta realtà, Dio quanto adoro aver ragione.
    A mai più promesso