Parla il Patron del Nettuno BC 1945 Piero Fortini:”L’annuncio del nuovo sponsor ha fatto rumore. Il miglior colpo? Bonifazi! Ecco la nostra vision e la nostra mission”

Pubblicato il Ott 17 2019 - 11:35pm by Giovanni Colantuono

E’ di qualche giorno fa l’annuncio da parte del Nettuno BC 1945 dell’accordo siglato con la Safeway, azienda di grande rilevanza con sede negli Emirati Arabi Uniti. La notizia ha fatto velocemente il giro nel baseball italiano ed europeo, destando interesse e  entusiasmo. Soprattutto a Nettuno dove il recente passato aveva gettato di nuovo nella depressione un movimento che ha invece voglia di rinascere e di ritornare ad essere protagonista.

A rimarcare la valenza dell’accordo che unisce il Nettuno alla Safeway è il Patron del club Piero Fortini:

“Credo che l’annuncio del nostro nuovo main sponsor ha fatto molto rumore – ha dichiarato il Patron del Nettuno BC 1945 Piero Fortini – e non solo nel baseball italiano. E’ stato fatto qualcosa di mai fatto prima e non solo in Italia. Questa società è riuscita a fare qualcosa di straordinario in un momento in cui riuscire a vendere un prodotto come il baseball italiano è veramente un’impresa”.

Il Patron Fortini ha sempre abituato bene i tifosi del Nettuno, soprattutto sul mercato. Ricordiamo i nomi altisonanti di Carlos Maldonado, di Scott Richmond, di Luis Nunez. Quale sarà il prossimo grande colpo?

“Il colpo più grande questa dirigenza l’ha fatto un paio d’anni fa – dichiara Fortini – quando è arrivato un grande imprenditore come Fabio Bonifazi nel nostro gruppo.  Bonifazi ha dimostrato con i fatti e con il grande lavoro di meritare la presidenza del club, ed è stato facile per me individuare nella sua figura la persona giusta a cui affidare questo incarico.  L’accordo raggiunto con la Safeway è un colpo incredibile di Fabio Bonifazi. Va infatti considerato il momento del baseball italiano e il mercato sul quale è riuscito a far parlare di baseball e in particolare del Nettuno.  Per fare un paragone con il calcio è come quando la Juventus ha preso Cristiano Ronaldo. L’arrivo di Ronaldo in Italia ha ridato interesse a tutto il campionato. Nello stesso modo, questo accordo non ha valenza solo per Nettuno, ma deve segnare un nuovo inizio per tutto il movimento italiano. Abbiamo indicato una strada, che anche altri possono percorrere. Questo club ancora una volta ha dato l’esempio ed è arrivato per primo”.

Cosa c’è alla base di questa “impresa”?

“C’è tanto lavoro durante tanti mesi in cui abbiamo avuto tempo per pensare al nostro futuro – continua Fortini – non ci siamo mai dati per sconfitti nonostante tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 c’è accaduto di tutto contro. La forza di una società si vede nel momento di difficoltà e noi ancora una volta abbiamo trovato la forza per rialzarci. Alla fine quando si lavora con serietà, con programmazione e con una concezione imprenditoriale, una strada da percorrere si trova. Tutto questo con una risorsa come il presidente Bonifazi che in questo progetto ci crede sin dal primo giorno che è entrato nella dirigenza. Lui ha una visione globale quando intraprende un’attività, e la stessa cosa ha fatto con il baseball. Con lui abbiamo condiviso determinate scelte che sono alla base del Nettuno BC 1945, e le porteremo avanti insieme sempre con orgoglio e convinzione”.

E cosa c’è quindi alla base di tutto. Di questo Nettuno BC 1945?

“La nostra vision e la nostra mission ce l’ha indicate proprio il nostro presidente Bonifazi, in una sua nota a tutto lo staff dirigenziale. Lo scopo fondamentale è affermarsi come punto di riferimento nel baseball italiano ed europeo – continua Fortini – Uno dei principi cardine di questa società è dare ai propri sostenitori le più ampie soddisfazioni sportive, vivendo il baseball da protagonisti, seguendo la tradizione vincente che in passato ha contraddistinto la città di Nettuno. Questa dirigenza si ispira ai valori dello sport, impegnandosi nella diffusione della disciplina del baseball tra i giovani, affinchè essi possano raggiungere i massimi risultati nello sport e nella vita, traendo insegnamento dai suoi principi di valenza etica e sociale. Inoltre il nostro fine è creare valore per i nostri azionisti e di mantenere e sviluppare un rapporto di fiducia con tutti i nostri stakeholder. Questa è la nostra visione e anche la nostra missione. Prepariamo atleti per rappresentare nel migliore dei modi la loro città a livello nazionale e internazionale. Sviluppiamo la diffusione del baseball tra i giovani nel rispetto dei valori sociali e educativi dello sport, il tutto con educatori, allenatori e dirigenti consapevoli del proprio mandato sportivo”.

 

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

3 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. FEDERICO 18 ottobre 2019 at 17:14 -

    I tempi eroici sono ormai soltanto un ricordo. Chi gioca, peraltro, ha necessità di prospettive.
    Solo un’attenta ed accurata programmazione può garantire un futuro al nostro amato sport.
    Buon lavoro

    • Max 19 ottobre 2019 at 13:44 -

      Concordo i tempi sono cambiati siamo nel 2020 si vive troppo di ricordi…

  2. Piercarlo de Ghislanzoni Cardoli 19 ottobre 2019 at 15:59 -

    Questa è una buona notizia. Seguo il baseball da quando il Nettuno si chiamava Chlorodont e giocavano Tagliaboschi ed i fratelli Lauri. Spero che a Nettuno sia possibile riunire le forze e tornare ad essere la squadra faro d’Italia.
    Auguri dal Sannazzaro Baseball Softball Club