L’Hall Of Famer nettunese ha conquistato 5 scudetti e dice:”Giustizia è fatta. Lo dedichiamo anche ai pseudo giornalisti e finti tifosi che si rendono ridicoli su Facebook”

Pubblicato il Mag 2 2020 - 5:46pm by Giovanni Colantuono

 

Roberto De Franceschi,  HALL OF FAME della Federazione Italiana, nella sua lunghissima carriera, 27 anni di massima serie, ha collezionato ben 6 record italiani imbattibili data la mole e la differenza di partite con gli atleti attuali. 1369 partite giocate, 5141 presenze in battuta, 1548 battute valide, 322 doppi, 80 sacrifici, 123 colpiti. Unico atleta insieme a Roberto Bianchi ad aver superato ampiamente i 1000 punti segnati in carriera! Nella storia del baseball nettunese, Roby conta cinque scudetti conquistati sul campo e sempre da protagonista. Parliamo con lui dell’assegnazione dei titoli al Nettuno BC 1945 e facciamo il punto sulla situazione della nazionale Under15 da lui guidata.

Cosa ne pensi dei titoli tornati nella loro casa di origine?

“Il 29 Aprile verrà ricordata come una data storica per il nostro movimento. Giustizia è fatta e non poteva essere altrimenti, ne sono particolarmente fiero perché come Leo, ci abbiamo messo le Mani in molti di quei scudetti, io personalmente ne ho vinti cinque, l’ultimo nel 2001 da Capitano, e lo ricordo ancora come fosse ieri anche perché per la prima volta nella carriera Giampiero Faraone mi ha schierato per l’intera stagione quarto nel line up, avendo alla fine ragione della scelta per un lead off a vita come lo ero stato io. Il risultato: MB 336 con 18Doppi 5Tripli 4HR 40RBI. Questi titoli li prendiamo come punto di riferimento e soprattutto di orgoglio per l’intera cittadina che oggi ci riconosce come la squadra che la rappresenta e che lo farà soprattutto nel prossimo futuro quando torneremo a calcare i campi nella massima serie e cercheremo di aggiungere un ulteriore stella a quella che già brilla fiera sulle nostre casacche”.

Cosa vedi per il prossimo futuro?

“Io penso che i presupposti per diventare una corazzata per tutto il movimento ci siano tutti. Abbiamo una squadra Senior che fa letteralmente paura per qualità degli atleti Italiani, una squadra B composta da molti giovani scalpitanti di ottimo livello che già si sono imposti a livello nazionale negli anni appena trascorsi. Un settore giovanile oserei dire TOP in tutte le categorie dagli esordienti alla U18 tutte le squadre hanno dei roster molto lunghi e di qualità per cui siamo molto soddisfatti e pronti a partire. Un parco Tecnici di altissima qualità e preparazione, uno Staff Dirigenziale da far invidia, mettiamoci pure che ad oggi secondo me e non solo, abbiamo il più bel campo di Nettuno curato magistralmente dal nostro fratello OMAR VALDES, ditemi voi cosa ci manca per essere considerati come una delle migliori organizzazioni sportive nel nostro settore naturalmente d’Italia. Non posso che vedere un futuro più che roseo per il gruppo ACADEMY NETTUNO 1945”.

Come e quando pensi si possa ricominciare in campo?

“Stiamo tutti in fibrillazione, attendiamo con compostezza le direttive della Federazione che si sta occupando con la solita precisione e abnegazione del problema con il Ministro dello Sport e la commissione medica Nazionale. So che sono stati fatti dei probabili protocolli di sanità in campo e per l’ambiente di ogni struttura che ospiterà allenamenti e partite. A mio avviso, avendoli già letti, dico che sono tutti accorgimenti facilmente sostenibili dalle società, e come hanno fatto già a Taiwan e in Corea del Sud si potrebbe iniziare con cautela osservando con scrupolo le regole che verranno fuori nei prossimi giorni. Noi ci speriamo molto e siamo pronti a ripartire con grande entusiasmo”.

Sei il manager della squadra azzurra Under15. Notizie per il Mondiale di categoria?

“Anche lì siamo in attesa di disposizioni chiare e precise. Siamo sicuri che il Mondiale è stato rinviato e non annullato, si parlerebbe di fine anno, probabilmente anche a dicembre se fosse possibile. Naturalmente anche qui andiamo di pari passo con la contrazione del Virus che speriamo per la fine dell’estate sia totalmente azzerato o magari venga fuori operativo il vaccino che ci aprirebbe tutte le strade”.

Farete in tempo con le selezioni?

“Con le selezioni non ci saranno grandi problemi. Nella riunione che abbiamo avuto a Riccione, in occasione della CONVENTION, abbiamo avuto una grande risposta dal Presidente Marcon che ci aveva accordato una grande disponibilità per poterci muovere sul territorio e ampia fiducia a tutti gli staff per l’ottimo lavoro fin qui svolto. Purtroppo ci ritroviamo a gestire naturalmente meno risorse poiché giustamente la Federazione investirà molto sui campionati Senior che sono l’indiscusso traino dell’intero sistema. Siamo comunque pronti e consapevoli che non sarà una passeggiata ma che ci sapremo divincolare come al solito poiché l’U15 Nazionale ha un grandissimo Staff di livello assoluto. Qualora la WBSC ci darà il sospiratissimo OK ci faremo trovare pronti a partire con una rosa di ragazzi che sono sicuro farà una grande figura onorando come sempre i colori azzurri”.

Ti senti di dedicare a qualcuno l’arrivo di questi titoli e della stella al Nettuno BC 1945?

“Assolutamente in modo totale e di cuore a tutti i cittadini nettunesi che, anche se per generazioni diverse, ci hanno sempre seguito e supportato con grande calore. A tutti coloro del mondo della franchigia  NETTUNO 1945 – ACADEMY che sono veramente moltissimi, basti pensare che solo con i nostri tesserati compresi Allenatori e Dirigenti arrivano quasi a 150, mettiamoci tutte le parentele e amicizie favorevoli al nostro grande gruppo si parla di una cifra veramente molto grande di gente che è felice di riavere finalmente la prima squadra della citta’ pronta ai nastri di partenza. Una dedica speciale la farei comunque a tutte quelle persone in contrasto, a volte esagerato, e infondato nei nostri confronti, a quei pseudo giornalisti e finti tifosi che fanno i fenomeni su Facebook, che credono  di essere simpatici agli occhi degli altri ma che nella maggioranza delle volte risultano ridicoli agli occhi dell’intero movimento. Sparlado in maniera cattiva e infondata di tutti quelli che non si trovano sulla loro lunghezza d’onda, esagerando spesso e volentieri con il dialetto nettunese che in molte occasioni neanche sanno parlare come si dovrebbe. Ecco a loro dico ci sono altre squadre da tifare e seguire a Nettuno, pensate a loro e non vi preoccupate di chi lavora con onestà per il bene di un paese che da troppo tempo soffre di questi conflitti ingiustificati”.

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

5 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Max 2 maggio 2020 at 18:39 -

    Bellissime parole

  2. Maurizio 2 maggio 2020 at 20:30 -

    A Nettuno è almeno da qualche anno che gli imbecilli si credono fenomeni su facebook. Il vero tifoso del Nettuno è con questa squadra e non tiferà mai per altre squadre nettunesi.

  3. Luciano 2 maggio 2020 at 20:34 -

    Roberto De Franceschi, Grandissimo giocatore, equilibrato come sempre, anche nelle dediche speciali!

  4. Max 3 maggio 2020 at 09:03 -

    Purtroppo i danni provocati da certi personaggi, che hanno inquinato l’ambiente li pagheremo per anni…..

  5. Stefano Perazzini 3 maggio 2020 at 13:23 -

    Impeccabili parole da vero condottiero! Mi raccomando dopo le parole i fatti ….sai dopo l Europeo qualcosina da aggiustare secondo me ci sarebbe…o no ? Senza polemiche…una semplice constatazione