La misteriosa morte di Tyler Skaggs a soli 27 anni!

Pubblicato il Lug 2 2019 - 11:16am by Redazione Baseballmania

Due giorni fa aveva lanciato contro Oakland. Ieri aveva postato una foto con un gruppo di tifosi muniti di cappelli da cowboy. Stamane è stato trovato morto e il team non ha ancora fornito dettagli sulle cause del decesso. E’ morto nel silenzio Tyler Skaggs, 27 anni, lanciatore mancino dei Los Angeles Angels, in occasione della trasferta ad Arlington, in Texas. Le cause sono ancora tutte da chiarire. La partita di oggi – la prima di una serie di 3- contro i Texas Rangers è stata rinviata. Skaggs aveva debuttato a 20 anni in Major League con Arizona nel 2002. Due anni dopo era stato ceduta alla franchigia californiana di Anaheim, con cui aveva giocato 83 partite. In stagione aveva fatto il partente di 15 partite, l’ultima appunto contro Oakland, con un bilancio di 7 vittorie e altrettante sconfitte.   Skaggs, che avrebbe compiuto 28 anni il 13 luglio, è nato nel quartiere di Woodland Hills a Los Angeles, nella parte occidentale di San Fernando Valley. Si è laureato alla Santa Monica High School nel 2009, quando gli Angels lo hanno draftato nel primo turno insieme a Mike Trout con il quale era compagno di stanza nelle Minors. Skaggs aveva un record di 28-38 con una media di 4.41 pgl e 476 strikeout in sette stagioni tra Angels e Arizona Diamondbacks. La madre di Skaggs, Debbie, allenatore di softball di lungo corso alla Santa Monica High School, ha sempre insegnato la metodologia di lanci. Anche il figlio ha imparato da lei, crescendo a Santa Monica.

News tratta da Gazzetta.it