Kennedy di Milano, sarà vera vita?

Pubblicato il ago 7 2017 - 6:40pm by Angelo Introppi
L’accordo di 16 anni stipulato tra l’Area Sport e Qualità della Vita del Comune di Milano e la Federbaseball Softball mi spinge a fare una riflessione: sarà vera vita per il mitico JF Kennedy, oppure sarà la solita favoletta del mago? Si parla di un accordo di collaborazione tra il Comune e la Fibs, ma c’è da fare attenzione ad un particolare di non poco conto: l’accordo prevede che gli investimenti federali siano condizionati ai previsti interventi per 500.000 euro da parte del Comune di Milano. La domanda sorge spontanea: il Comune di Milano ha messo a bilancio qualcosa per il 2017? Oppure bisogna aspettare il 2018? Di certo per il momento resta il fatto che la Fibs avrà in gestione l’attività dei campi da tennis. Francamente sono convinto che la gestione di un complesso di sette campi da tennis vada assegnata ad uno specialista di questo sport. Non lo dico per retorica ma per esperienza praticamente diretta: qui a Lodi un complesso di queste dimensioni non è mai decollato, anche se all’epoca si appiccicò addosso l’etichetta della Nick Bollettieri Tennis Academy, mentre un altro centro tennis lodigiano di analoghe dimensioni, orchestrato da un maestro di tennis federale che tra la varie cose è un mio zio acquisito, ha sempre viaggiato e viaggia anche adesso molto bene. Il proverbio insegna che ad ognuno va dato il suo lavoro, perché non ci si improvvisa. Mai. Alla Fibs pongo questa domanda: sulla struttura investirete in ogni caso, andando ad attingere dai proventi derivanti dal tennis? E se la gestione del tennis dovesse chiudere in passivo? Chi si dovrà preoccupare di ripianare l’eventuale debito?
WordPress Author Box
Angelo Introppi

Giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano Il Cittadino di Lodi seguendo da vicino le vicende delle squadre di baseball della provincia di Lodi. In ambito Fibs è classificatore ruolo speciale transitorio.

24 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Manzini 2 agosto 2017 at 10:18 -

    Angelo, ci sono cose che non conosci e questo mi meraviglia.
    La Fibs ha in gestione i campi da tennis e la Fit il campo da baseball, speriamo che non invertano anche le palline.

    Un saluto
    Stefano

  2. walter bertini 2 agosto 2017 at 19:29 -

    E il famoso PEF, la F.I.B.S. ha confermato il progetto presentato il 5/9/2014? http://www.centrosportivokennedy.it/avvisi/doc.4.pdf , chi garantisce alla F.I.B.S. la parte d’investimento di 700 mila euro?
    Quali sono le società che possano garantire gli introiti di gestione presentati?

  3. Angelo Introppi 3 agosto 2017 at 21:08 -

    Ciao Stefano,
    sei veramente insuperabile. Lo eri da giocatore e lo sei anche adesso: i tuoi commenti sono spassosissimi ma nel contempo sono ricchi di significato. E’ sempre bello leggerti. Io non riesco ad essere come te quando mi metto a fare dei commenti. Del resto la classe non è acqua, e tu di classe in mezzo al campo da baseball ne avevi veramente tantissima.
    Un caro saluto, Angelo

  4. Angelo Introppi 3 agosto 2017 at 21:15 -

    Caro Walter,
    ciò che mi stupisce di più è l’assordante silenzio di tutti i tesserati del baseball lombardo. D’accordo che siamo in un periodo dove la gente pensa alle ferie, ma il baseball, come diceva Everardo Dalla Noce nelle sue dirette radiofoniche sul baseball a metà degli anni ottanta, è lo sport del sole per autonomasia e quindi mi aspetterei che i praticanti siano ancora sul pezzo, pronti a dire la loro su queste pagine di baseballmania. Ed invece tutto tace.
    Manco la Fibs risponde alle mie domande. Potrebbe farlo un membro del Comitato Regionale, il presidente della DR Lombardia, oppure qualcuno del Consiglio Federale. Non è necessario che intervenga il Presidente. A proposito, il Presidente una volta aveva rilasciato dichiarazioni sulla Gazzetta dello Sport e poi ha corretto il tiro con una rettifica apparsa sul sito istituzionale della Fibs.
    Non ha fatto una bella figura. Oppure è il giornalista che ha redatto l’articolo che ha preso fischi per fiaschi?
    Mah…

  5. walter bertini 3 agosto 2017 at 21:51 -

    Caro Angelo,
    la verità è che fino ad ora “è tutto grasso che cola” cioè; si è incassato ( grazie ai miei investimenti e all’attività ereditata) senza spendere NIENTE ( la FIBS dovrebbe indicare – secondo i miei calcoli – dove sono registrati i 100 mila euro di utili!) perchè ne ho sentite delle belle sulla contabilità!
    Le Società Lombarde…. sino a quando è tutto gratis.. tutto tace…, e le Società non Lombarde cosa ci quadagnano?
    I tesserati Lombardi e Nazionali si dovrebbero preoccupare vista l’esperienza passata della gestione Fracarri (trasparenza nei Bilanci e chiarezza nei programmi), che la nuova gestione sia VERAMENTE trasparente nella gestione economica e nei programmi economici, avere un “buco” economico di più 1,4 milioni di euro si può solo accumulare PERCHE’ SI DESCRIVONO SEMPRE MEZZE VERITA’.
    Walter Bertini

  6. Mario Burgazzi 4 agosto 2017 at 08:19 -

    Angelo quanta ragione hai! è un silenzio ASSORDANTE, anche Manzini evidenzia che ci sono cose che non si conoscono, inoltre Bertini fa riferimento a trasparenza e Bilanci.
    Oggi è il 4 Agosto e IL SILENZIO SI FA SEMPRE PIU’ ASSORDANTE, la data che “entro luglio avremmo saputo”?????? non l’abbiamo sognata!
    Se è questo il futuro del baseball e del softball e soprattutto da chi ci rappresenta allora siamo veramente alla Frutta.

  7. walter bertini 4 agosto 2017 at 18:41 -

    Sapete che la FIBS si è impegnata d’investire per euro 689.947,00 + iva, nonchè tra l’undicesimo ed il tredicesimo anno un ulteriore investimento di euro 260.000,00 + iva.

  8. Mario Burgazzi 5 agosto 2017 at 07:22 -

    Caro Walter se quello che dici é vero vuol dire che il ns presidente ha impegnato economicamente la fibs senza avere i fondi.ASSURDO! Walter spero per il bene del movimento tu abbia una info errata.

  9. walter bertini 5 agosto 2017 at 15:14 -

    E’ uscito il documento sul sito del Comune di Milano dell’Albo Pretorio http://www.comune.milano.it/albopretorio/AlboPretorioWeb/AlboPretorio.aspx?dtid=99 basta scrivere sull’oggetto Kennedy e invio per trovare la Delibera di Giunta, forse è meglio chiedere massima chiarezza della situazione.

  10. Mario Burgazzi 7 agosto 2017 at 06:35 -

    Grazie all’info di Walter Bertini ho avuto modo di leggere la delibera di G.C. del comune di Milano, da una breve lettura emergono impegni precisi economici da parte di FIBS, impegni a lungo termine il nuovo Consiglio ha deliberato quegli impegni? é possibile che un consiglio si impegni con ingenti cifre senza non avere bilancio di previsione? Inoltre sempre dalla delibera emerge che il PEF é stato consegnato dalla FIBS. Capisco l’importanza dell’impianto in questione e condivido l’impegno ma la TRASPARENZA deve essere prioritaria.e le REGOLE devono essere rispettate. Vediamo se qualcuno saprà chiarirci la questione.

  11. Angelo Introppi 7 agosto 2017 at 10:43 -

    Concordo con Mario Burgazzi. Questo gruppo che dirige la FIBS ha fatto della TRASPARENZA uno dei propri cavalli di battaglia. Se il PEF (Piano Economico Finanziario) è stato presentato, che motivo c’è di non renderlo pubblico a tutti i tesserati?
    Aggiungo anche questo: un impegno economico di così lunga gittata deve essere illustrato a tutti i tesserati per filo e per segno perché chi sta reggendo la FIBS è pur sempre pro-tempore e già allo scadere del prossimo quadriennio olimpico potrebbero esserci altre persone a reggere la FIBS, oppure dato che FRACCARI l’ha retta per uno smisurato numero di anni si dà per scontato che anche questo nuovo presidente resti in carica per un periodo di tempo così lungo?

  12. Mario Burgazzi 8 agosto 2017 at 07:41 -

    Quale migliore occasione per il ns presidente presentare il progetto di rilancio del baseball e softball presso il Centro Sportivo Kennedy

  13. Angelo Introppi 8 agosto 2017 at 09:28 -

    Però mi domando come un progetto del genere non sia stato messo all’approvazione del Consiglio Federale: le cifre in gioco sono alquanto elevate rispetto al bilancio della federazione. Qualche consigliere federale avrebbe dovuto sollevare la questione. Che ne dite?

  14. Mario Burgazzi 8 agosto 2017 at 21:25 -

    SILENZIO ASSORDANTE!!!!!!!!

  15. Manzini 9 agosto 2017 at 06:00 -

    Io non sono ragioniere, ma dalle cifre che state tirando in ballo i conti non sono perfettamente in linea con quello che ho imparato giocando e stando nel mondo del baseball e della nazionale.
    Mi spiego:
    Un “buco” di 1.4 Milioni, più un investimento di 689.947,00 +IVA, inoltre si sono impegnati a versare fra l’11° e 13° anno 260.000,00 TOTALONE = 2.349.947,00, sommate anche la delibera, quella normalmente non mente mai.
    Con una cifra del genere, nel nostro meraviglioso sport, ti compri la federazione, il Kennedy i campi da tennis e se ci fosse anche Bollettieri.
    Questi (FIBS) invece non hanno nemmeno i soldi per fare un europeo, un mondiale o il torneo del pianerottolo.
    La nazionale senior le valigie le ha dimenticate in aeroporto appositamente (scherzo), le hanno lasciate direttamente a casa, non le hanno nemmeno preparate e la nazionale under 18 ha fatto il torneo Civelli a Buttrio, contro la nazionale della Repubblica Ceca.
    Buttrio ha una popolazione di 5.000 abitanti, vetrina internazionale, sarà stata piena di scout.
    5.000 ABITANTI? In quanti saranno andati allo stadio, tolti anziani, invalidi e menefreghisti del gioco del baseball?
    Se non hanno soldi per fare competizioni importanti, trasferte per far si che i nostri possano imparare, se le cifre che dite sono vere, se vanno a chiedere aiuto a giocatori importanti e quando quest’ultimi chiedono soldi si tirano immediatamente indietro, state tranquilli che i soldi li tireranno fuori, quant’è vero che mi chiamo Don Diego della Vega.

    Cordialmente
    ZORRO

  16. Mario Burgazzi 9 agosto 2017 at 11:14 -

    Caro Manzini, non stiamo dando i numeri, le cifre le trovi indicate nella delibera di G.C. Indicata in un post precedente da Walter Bertini. Grazie per il tuo intervento e per la tua ironica saggezza.
    Quello che mi spaventa é l’assoluto silenzio.
    Ciao a tutti
    Sergente García

  17. Stefano Manzini 10 agosto 2017 at 05:24 -

    Caro Mario, pensi che non sia stato abituato in passato all’assoluto silenzio? A forza di telefonare per fare rispettare i miei diriti ero diventato socio onorario dell’allora SIP.
    Questo accade quando si vuol fare il dirigente professionista e non si è in grado di farlo, quando si assumono impegni che non si è in grado di portare a termine.
    Non è tanto diverso nemmeno nella vita di tutti i giorni e certi personaggi dovrebbero fare la vita di tutti i giorni.
    Si sta lamentando e urlando (non si capisce un cazzo) anche Bernardo il mio fedele servo muto ah ah ah.

    Un saluto
    Stefano Manzini e con la mascherina divento Zorro

  18. Mario Burgazzi 10 agosto 2017 at 12:29 -

    Stefano hai detto bene! Tante parole ………….. Ma i fatti…………!!!!
    Vogliono fare i dirigenti ma di fatto il nulla…… Ma possibile che non possiamo avere una dirigenza che sia in grado di rilanciare il ns sport o almeno mantenere la promessa di trasparenza e di partecipazione. Il sergente Garcia

  19. Angelo Introppi 10 agosto 2017 at 12:46 -

    “Manzo”, Mario, mi avete fatto ridere per un bel po’. Siete fantastici a metterci della sana ironia. Nel contempo dite cose sacrosante.
    Ora faccio io una annotazione: avete notato che prima “lorsignori” per lo meno rispondevano? Adesso hanno già imparato come si fa: stanno in silenzio e si lasciano scivolare tutto addosso, tanto ormai per altri tre anni più che abbondanti nessuno li schioderà.
    Comunque ci leggono, eccome se ci leggono. Grantito al limone.

  20. Angelo Introppi 10 agosto 2017 at 12:53 -

    Mario, permettimi di dire che a mio avviso sei uno dei pochi, anzi, al momento direi l’unico, che potresti prendere in seria considerazione di candidarti a futuro presidente della Fibs. Hai capacità amministrative, sai muoverti nei meandri della politica, conosci la materia del baseball, sei un grande appassionato di baseball e softball, e mi dispiace che qualcuno non abbia voluto parlare, discutere con te prima di questo ultimo appuntamento elettorale.
    Comunque si vedrà. Per tirare un giudizio su ciò che stanno facendo “lorsignori” credo sia corretto aspettare ancora un anno. Sul Kennedy stanno facendo un buco nell’acqua e nel contempo perdono credibilità davanti ai tesserati. Sulle altre cose bisogna aspettare. Troppo presto per sputare sentenze.

  21. Manzini 11 agosto 2017 at 08:23 -

    I dirigenti che sappiano fare il loro lavoro? Non hanno il tempo, non so se abbiano conoscenza e voglia, non oso esprimermi.
    Sono persone che lavorano, hanno un lavoro e magari pure impegnativo, il “segreto” è questo, col loro lavoro campano, con la fibs NO, di conseguenza prima viene giustamente la loro vita poi tutti i “problemi” legati alla fibs.
    Non sono donne, non riescono a fare due cose in una volta.

  22. Mario Burgazzi 11 agosto 2017 at 08:32 -

    Angelo, che dire! mi sei amico e sicuramente sei poco obiettivo, comunque ti ringrazio per le belle parole. Tornando all’argomento quello che mi spaventa non è il “Kennedy ” ma l’immobilismo totale, serviva una VENTATA DI PROPOSITIVITA’, OTTIMISM0, PIANIFICAZIONE E SOPRATTUTTO CREDIBILITA. Il vento nuovo non si è sentito, la propositivita’! sono stati gli aggiornamenti delle; cat. Giovanili e le” forse” modifiche dei max campionati? l’ottimismo! è ormai ai minimi storici “sotto alle suole delle scarpe “; la pianificazione come evidenziato da Stefano in un post precedente è NULLA; infine la CREDIBILITA! !!!!!!! OGNIUNO DI NOI HA IL PROPRIO PARERE.
    BUON FERRAGOSTO A TUTTI

  23. Angelo Introppi 13 agosto 2017 at 16:49 -

    Eh sì, caro Mario. Siamo punto e a capo. Il risultato è questo perchè le società si sono fatte abbindolare da chi si è mosso sul territorio ed è andato a trovarle raccontando e promettendo loro tante di quelle cose che non verranno minimamente realizzate. Ora si ritrovano ancora una volta in un vicolo cieco. La colpa è dei dirigenti delle società che hanno scelto ancora una volta le persone sbagliate. Si può fare di meglio, si deve fare di meglio. Ora non resta che aspettare altri tre anni e poi giudicare coloro che sono al vertice. Giudicarli senza fare sconti, senza farsi abbindolare, perchè questi sono coloro che criticavano Fraccari perchè girava sul territorio per farsi campagna elettorale. Vedremo che cosa faranno questi qui quando arriverà il momento di andare di nuovo a votare.

  24. Mario Burgazzi 14 agosto 2017 at 14:05 -

    Angelo hai drammaticamente ragione, certo che QUESTI dopo essere stati appena eletti si permettono un comportamento simile al predecessore, che tristezza. Non esiste nessuna progettualità, stanno gestendo senza nessuna nuova idea. Il bilancio lo trattano in maniera identica al passato cambiando solamente qualche voce di bilancio. Serve un vento nuovo, che spazi via la vecchia tipologia di gestione, cercano d’innovare un IBL senza in cambio dare NULLA e avere anche consensi. E la BASE???? troppo impegnativo trovare nuove soluzioni????
    C’è da lavorare e soprattutto bisogna sapere dove si vuole arrivare.
    Questi per me hanno già terminato la loro spinta innovativa. Povera FIBS e poveri NOI