Il movimento del baseball italiano è in crisi mentre la Fibs convoca una Assemblea Straordinaria per modificare lo statuto!

Pubblicato il Feb 14 2015 - 2:52pm by Giovanni Colantuono

E’ ormai da molto tempo che il baseball italiano versa in condizioni mediocri. I problemi sono tanti e ormai a conoscenza di tutti, ultime indiscrezioni parlano di un prossimo taglio ai finanziamenti da parte della federazione per le squadre regionali che vincendo il Torneo delle Regioni saranno chiamate a trasferte costose all’estero. In merito c’è una accesa discussione sul sito MyBaseball che vi invitiamo ad andare a leggere e seguire.

In questi mesi stiamo assistendo a tutto e di più. Da nord a sud dell’Italia del baseball si perdono campi per fare spazio a parcheggi ed il malcontento sale. Sempre da MyBaseball prendiamo alcune parole di un commento scritto dal presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna:

“…Forse sono tutti proiettati in questa fantomatica Assemblea Straordinaria, di cui io ed altri miei colleghi nemmeno sappiamo i contenuti.
Sinceramente credo che prima di tagliare il nostro futuro potremmo tagliare l’esistente che in alcuni casi, e lo dico senza problemi, mi pare ponposamente inutile”.

E’ un segnale forte quello dato dal Presidente Regionale Mignola, finalmente qualcuno ci mette la faccia e denuncia quello che non va nel baseball italiano. Le parole di Mignola ci portano all’Assemblea Straordinaria che, mancando ancora la convocazione ufficiale, dovrebbe tenersi il prossimo 22 marzo.

Vogliamo anche noi di Baseballmania unirci all’appello lanciato da MyBaseball in merito alle deleghe. Tutti sanno quanto il gioco delle deleghe sia stato fondamentale per la rielezione di Fraccari alla presidenza della Fibs a Salsomaggiore, per questo riteniamo che tutte le società in un momento di profonda crisi del movimento debbano assumersi direttamente le proprie responsabilità. Anche noi quindi sosteniamo forte NO DELEGHE!

Sempre da MyBaseball riportiamo una parte di un commento del dirigente del San Marino Alberto Antolini in merito alla prossima Assemblea Straordinaria:

“…E se questa volta si riuscisse democraticamente evitare di delegare? Non sarebbe questo un grande gesto da parte di tutti di amor proprio e responsabilitá. Cari Presidenti evitate di “delegare” e responsabilmente almeno questa volta metteteci la faccia”.

Parole sacrosante a cui vogliamo associarci. Quindi BASTA DELEGHE e che sia chiaro e limpido quello che vuole il movimento. Perchè badate bene, all’orizzonte bisogna saper guardare, e in quella Assemblea Straordinaria potrebbero essere apportate modifiche radicali allo statuo della Fibs, pensate bene tutti a cosa potrà servire…e riflettete! Noi intanto lanciamo la discussione, fateci sapere nel nostro forum le vostre opinioni, e lanciamo l’hashtag #NoDeleghe anche nella nostra pagina ufficiale di Twitter per dare risalto a questo momento che riteniamo delicatissimo del baseball italiano.

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

27 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. mike 5 febbraio 2015 at 15:11 -

    il 22 si metterà ai voti che il presidente fibs venga eletto dai presidenti regionali….:-)

  2. MARIO RACITI 5 febbraio 2015 at 18:47 -

    PRIMA DI RILASCIARE DICHIARAZIONI ASPETTO DI VEDERE L’INTERO IMPIANTO DELLA CONVOCAZIONE DELLA ASSEMBLEA STRAORDINARIA, PERO’ GIA’ A PRIORI VI COMUNICO CHE SONO FORTEMENTE CONTRARIO A QUALUNQUE PROPOSTA ATTA A MODIFICARE LE ATTUALI NORME ELETTIVE, QUALUNQUE ESSE SIANO, PER IL SEMPLICE MOTIVO CHE ” NON SI CAMBIANO LE REGOLE DEL GIOCO ALLA VIGILIA DELLA PARTITA” SE POI QUESTE MODIFICHE SONO D’AVVERO COSI’ IMPORTANTI VORRA’ DIRE CHE SARANNO IL PRIMO ATTO CHE DOVRA’ FARE IL NUOVO CF CHE VERRA’ ELETTO.

  3. alberto antolini 6 febbraio 2015 at 10:14 -

    Bgiorno,

    Cari Presidenti Regionali, cari Presidenti di società, cari atleti e cari tecnici siete disposti nel medio breve a partecipare ad un tavolo di confronto per analizzare tutti uniti le gravi problematiche che il movimento sta attraversando e condividere un processo di rinascita in un progetto che tenga in considerazione lo stato dell’arte insieme ad obbiettivi nel medio e lungo termine?

    Il sottoscritto, che come già affermato in varie occasioni, non ha nulla da pretendere, non ha neppure mai pensato e ne desidera concorrere ad alcuna scalata Federale, vuole solamente mettersi come in passato a disposizione in un momento così critico ed importante.

    Gia’ da ora se la proposta e desiderata e può raccogliere la volonta’ e la adesione dei tanti sono disponibile per poter organizzare prima nel centro Nord da dove io provengo e poi a seguire nel Centro Sud) la NOSTRA LEOPOLDA.

    Lascio a MyBaseball e BaseballMania, se lo desiderano, il compito di veicolare e comprendere se il movimento del baseball e softball Italiano e’ pronto ad una iniziativa del genere.

    Un saluto
    A.Antolini

  4. Vincenzo Mignola 6 febbraio 2015 at 11:05 -

    io ci sarò !!!

  5. storm 6 febbraio 2015 at 18:50 -

    La proposta del sig.Antolini mi sembra buona, e mi incuriosisce non poco, quindi, tutti alla LEOPOLDA DEL BASEBALL E SOFTBALL

  6. Marco Mannucci 6 febbraio 2015 at 23:15 -

    Condivido il pensiero di Raciti: vediamo di che cosa stiamo parlando, e poi facciamo le nostre riflessioni.

    Sicuramente il modo in cui si è venuti a scoprire dell’Assemblea, non è proprio il massimo.

    Aspetterei anche l’ufficialità della notizia dei tagli sull’Emea, che sarebbe una mossa clamorosamente sbagliata secondo il mio punto di vista. Se davvero occorre tagliare 25.000 €, invece che rinunciare all’Emea, sarebbe meglio un taglio verticale sui rimborsi spese degli staff.

    Se ci sarà una “Leopolda” del baseball e softball italiani parteciperó volentieri, con la speranza che non si trasformi in propaganda di chiunque, ma che sia una serena occasione per ascoltare ed esprimere libere opinioni propositive.

  7. roberto culicchi - presidente cr fibs veneto 7 febbraio 2015 at 11:40 -

    Alla Leopolda si dovrà partecipare con nomi e cognomi!

    • Redsox 7 febbraio 2015 at 14:50 -

      Cominciamo magari a non chiamarla Leopolda.

  8. storm 7 febbraio 2015 at 15:20 -

    Redsox ha ragione chiamiamolo Tavolo di Lavoro.
    Però ho una curiosità non capisco come mai un Presidente di IBL, praticamente senza settore giovanile, possa intervenire sull’argomento delle giovanili con competenza.
    Vuole solo mettersi in evidenza??
    Mignola, Mannucci, Culicchi, Macario (per citare i nomi che si sono palesati) lottano con i problemi del mondo giovanile tutti i giorni. Non ultimo il taglio dei contributi per la fase europea successiva al Torneo delle Regioni.
    Antolini mi spieghi meglio vuole solo parlare di deleghe? Come pensa di moderare le discussioni?

  9. Gigi Mignola 7 febbraio 2015 at 15:39 -

    Eh si tutti con la faccia nomi e cognomi , e senza paura se siamo animati dalla volontà di fare il bene del movimento a tremare saranno altri e la maturità di tutti passerà attraversi la visione futura di come si può rimettere in corsa questa Federazione .

  10. Gigi Mignola 7 febbraio 2015 at 15:54 -

    I tavoli devono essere composti da 7/8 elementi, un argomento per tavolo , il massimo sarebbe decidere prima gli argomenti;; un tavolo anche dei Rapp.ti atleti uno per i Rapp. Tecnici , e questo un metodo , abbiamo fior di avvocati , fiscalisti , statuto da cambiare, ok verificare dalla A. Alla Z cosa si vuole cambiare, oltre a quello che ci verrà chiesto mettiamo sul tavolo quello che noi vogliamo cambiare … Ci sarà da divertirsi

  11. Giovanni Colantuono
    Giovanni Colantuono 7 febbraio 2015 at 16:14 -

    Ringrazio tutti voi che avete accolto l’invito a questa discussione. Baseballmania è pronta a sua volta ad accogliere l’invito del dirigente Alberto Antolini per veicolare e dare voce a tutti coloro che vorranno aderire a questa iniziativa di un grande tavolo di confronto (o più tavoli, come ha scritto il dirigente Gigi Mignola).
    E’ a mio giudizio il momento cruciale per tutto il movimento, perdere ulteriore tempo senza agire potrebbe significare scavare definitivamente la fossa al baseball ed al softball in Italia.
    Vi metto sul tavolo della discussione un tema e vorrei conoscere le vostre opinioni.
    Il tema riguarda la percentuale necessaria per la rielezione alla presidenza della federazione. Se verrà chiesto di modificare lo statuto abbassando tale percentuale, come dovrebbe comportarsi chi è chiamato a dare il proprio consenso?

  12. Gigi Mignola 7 febbraio 2015 at 16:33 -

    Io rispondo subito , alla rielezione devi prendere il 55%!al secondo mandato ed il 60%nal terzo e se non raggiungi quelle cifre sei fuori e se la giocano gli altri

  13. luigi 7 febbraio 2015 at 17:01 -

    Al di la’ delle ASSEMBLEE ORDINARIE O STRAORDINARIE AL DI LA’ delle deleghe vere o false Se non acquistiamo visibilita’ nei massmedia in ITALIA e fra i giovani , perderemo ancora di piu’ giocatori e nelle Scuole dove io vado a promozionare il nostro Sport tutte le mattine , trovo tanti ragazzi che invito a provare il BASEBALL che oltre il calcio giocano adesso anche a RUGBY e guardate cosa sta facendo la FEDERAZIONE di questo sport ieri su Gazzetta dello Sport 6 pagine intere centrali, oggi 2 pagine intere….vogliamo darci una mossa …nessuno capisce che siamo uno sport da wwf ..uno sport da salvare,
    AL di la’ della assurda gestione FIBS ma ABBIAMO TUTTI LE FETTE DI SALAME SUGLI OCCHI ….MA IL MARKETINGF FIBS COSA FA’ ?IL WORLD CLASSICS che visibilita’ ha ??’i MONDIALI CHI LI SEGUE ??’Ci vuole un CONSIGLIO FEDERALE RINNOVATO E MODERNO E CHE METTA AL PRIMO POSTO LA V I S I B I L I T A’ del nostro povero amatissimo baseball

  14. alberto antolini 7 febbraio 2015 at 23:07 -

    Bsera,
    Intervengo per chiarire alcuni dubbi che il sig. Storm esterna:

    A) Tutti sanno che non sono presidente sono invece stato dal 19995 al 2010 DS GM DS e da allora “piu nulla”
    B) non sono tuttologo e non ho mai pensato di esserlo
    C) un antico detto recita “chi non vede non crede”
    D) Rispondo per cortesia ma per altrettanta cortesia nome e cognome, della regola delle 3C cominciamo almeno dalla 3a “CORAGGIO”

    Salutoni

  15. Massimo 8 febbraio 2015 at 08:45 -

    Sono d’accordo con Luigi la Premier 12 la vedranno solo
    americani e orientali !

  16. storm 8 febbraio 2015 at 10:38 -

    intervengo sulle percentuali che si devono raggiungere in caso di rielezione.
    Mignola sei: o troppo furbo o troppo ottimista.
    Come hai detto alla rielezione il 55%, al secondo mandato il 60%, quindi al terzo per acclamazione.
    Ma via…..
    Per quanto riguarda il sig. Antolini direi che definirsi “più nulla” è riduttivo e non è nemmeno veritiero.
    Comunque attendo di sapere dove e quando ci sarà la famosa riunione ed allora ci presenteremo tutti.

  17. Gigi Mignola 8 febbraio 2015 at 13:43 -

    Intanto Storm penso che il 3 mandato andrebbe abolito, due mandati sono sufficienti per entrare imparare e dare una linea; sintetizzo due anni per conoscere la macchina, due anni per i cambiamenti, i successivi 4 gestione orizzontale con tutti i componenti del consiglio e regionali.
    Nei 4 anni se le cose funzionano e si ha sentore che il movimento sia in sintonia, si fa crescere qualcuno per un passaggio, non necessariamente all’interno del l’entourage
    Ma il primo punto di una gestione “illuminata” non ha bisogno di tempi e di mandati, ma di coerenza , TRASPARENZA.

    Ultima cosa le deleghe via, espressione di voto con PEC e comunque presso un notaio.

  18. storm 8 febbraio 2015 at 20:34 -

    Mignola, sei veramente un cingolato. Non molli. Vedremo se riuscirai nel tuo intendto.
    Io ti aspetto al varco, non vorrei che predicassi bene e razzolassi male.
    Comunque meriti il beneficio del dubbio.

  19. Ezio Cardea
    Ezio Cardea 9 febbraio 2015 at 11:43 -

    Caro Gigi Mignola,
    chi viene eletto presidente deve fregarsene della “macchina burocratica”. Quella è gestita da dirigenti con tanto di stipendio e contributi INPS.
    Il Presidente federale deve occuparsi solo di ciò che gli impone lo Statuto: promozione, programmazione e indirizzo!
    In altri termini, deve portare idee. La conoscenza della macchina burocratica è proprio la cosa di cui meno vorrei che si occupasse un presidente federale perchè è proprio grazie ad essa e alla capacità di sfruttarne gli ingranaggi che può riuscire a pilotare il “consenso” e a farsi rieleggere qualunque sia l’esito della sua gestione.

    Abbiamo bisogno di un Presidente che abbia idee, abbia il coraggio di attuarle vincendo le resistenze di quanti oggi si trovano avvantaggiati da privilegi, usando il suo carisma e la sua capacità di “moral suasion” e NIENT’ALTRO, ristabilendo un giusto equilibrio tra le pochissime e privilegiate società di vertice, che hanno un minimo di visibilità, ed il resto del movimento che lotta con enormi sacrifici per sopravvivere e combatte per il mantenimento dei campi che le autorità locali continuano a requisire dato che il baseball è sempre più invisibile!

    Luigi ha ragione al MILLE x CENTO!
    Il baseball è INVISIBILE e senza la visibilità tutto sparisce.

    Altro che burocrate che cincischi, per dirla alla Fraccari, con i “complessi meccanismi federali”!

    Ci vuole un nuovo BRUNO BENECK!

    • karl 17 febbraio 2015 at 21:29 -

      Sig. Cardea,sul fatto che ci voglia un nuovo Beneck mi trova d’accordo al 1000%.Ho avuto la fortuna di appassionarmi al gioco in quel periodo,non a caso il gioco era visibile,praticato e amato qui in Italia,grandi citta e piccoli centri.Ma non e’ facile

  20. Alfonso Gualtieri 9 febbraio 2015 at 13:57 -

    Saluto tutti i partecipanti a questo forum. Mi trovo sulla linea di quanto espresso da Alberto Antolini e sono pronto a partecipare al tavolo per cercare una strada che porti al rinnovamento. I problemi sono tanti e stanno uscendo anche da questa discussione nel forum e non è certo apportando modifiche allo statuto e cambiando le percentuali per le rielezioni che si risolvono. Queste cose servono ad altro e tutti siamo in grado di capirlo. Quindi condivido lo slogan #nodeleghe perché per il bene di tutto il movimento è giusto che tutti ci mettano la faccia in quello che votano, senza delegare a nessuno per rendere favori a qualcuno.

  21. storm 9 febbraio 2015 at 15:02 -

    Scusate se cambio per un attimo argomento.
    Ma ho letto bene sul sito Fibs: ci sarà un Europeo maschile di Softball addirittura con una nazionale??
    Come possiamo sopportare una nazionale in aggiunta a quelle già esistenti se non ci sono fondi nemmeno per far fare attività alle giovanili??
    Mah, i misteri non finiscono mai.

  22. Armando 16 febbraio 2015 at 17:23 -

    Venerdi consiglio federale cosa è stato deciso?
    A noi terreni non è consentito sapere.

  23. storm 16 febbraio 2015 at 17:31 -

    Per la verità non è dato sapere a nessuno.
    Per favore addetti stampa della Fibs, tanto solerti, volete dare anche a noi poveri mortali qualche notizia in merito.

  24. storm 19 febbraio 2015 at 13:57 -

    Una domanda per il sig. Cardea.
    Possibile che nessuna società si faccia avanti per farvi pubblicare le proposte di modifica che saranno arrivate per poi farle votare alla famosa Assemblea Plenaria.
    Se qualcuno non tira fuori la faccia non andremo da nessuna parte e alla Assemblea il cosiddetto movimento finirà per votare a favore.
    PER FAVORE NO.

  25. Alfonso 21 febbraio 2015 at 14:24 -

    Ai prossimi incentivi sulla rottamazione , ci infiliamo dentro anche la FIBS !
    Bastaaaa, ogni anno perdiamo squadre che partecipano ai campionati , e se qualcuno ,anche se in extremis vuole partecipare, lo bocciamo per ignoti motivi ( non ci possiamo permettere il lusso di continuare a perdere squadre )
    Il softball in piemonte ,si è oramai ridotto a 2/3 società, il baseball fa una fatica incredibile .
    Cosa stiamo aspettando , che diventi uno sport in via di estinzione ????……..va bene , ASPETTIAMO le decisioni del consiglio