Ichiro Suzuki, un mito lascia il diamante

Pubblicato il Mar 26 2019 - 8:08pm by Federico Fuscà

A 45 anni e dopo 19 stagioni di Major League, Ichiro Suzuki stacca la spina.

Al Tokio Dome, esaurito in ogni ordine di posti (54.000 spettatori), va in scena il saluto. Si affrontano in trasferta i Seattle Mariners e gli Oakland Atletics per rendere omaggio al campione, nato il 10/22/1973 a Kasugai, capace in carriera Major di battere oltre tremila valide (3089,)di cui 117 HR, in 9934 turni di battuta. Niente male per un giocatore agile, ma alto solo 1,80.

Un giocatore rapido in attacco (509 basi rubate), un esterno formidabile, che anche nell’ultima partita ha strappato applausi ai connazionali accorsi al Dome con una bella presa in corsa all’esterno destro.

Con una media battuta vita di  .311 e .355 di arrivi in base, ha fatto  registrare il record di valide in un solo campionato (nel 2004 con 262 hit, che resisteva dal 1920). I punti battuti a casa sono un bottino prezioso (780) per il fedele Ichi, che 1420 volte è corso a casa base. In 19 stagioni, se si eccettuano due campionati agli Yankees e tre stagioni a Miami, è sempre stato a Seattle.

Una volta è stato il miglio giocatore della Lega (MVP dell’AL), mentre ha preso parte a moltissimi All star Game (10).

Nell’ultima partita, nessuna valida. Ci ha provato con una battuta interna, ma la palla dell’interbase è arrivata prima per un nulla.

Alla fine, lui ha mantenuto il suo aplomb da figlio del Sol Levante, mentre alcuni compagni di squadra avevano il volto solcato da qualche lacrima.

WordPress Author Box
Federico Fuscà

Nato a Roma, vive ai Castelli Romani. I genitori, appassionati di baseball, lo hanno portato sin dalla più tenera età a vedere le partite allo Steno Borghese, dando vita ad un vero e proprio imprinting con questo straordinario sport. Tennista, con qualche partita nella serie C di metà anni ottanta, ha scritto di Pallavolo e di salute. Già collaboratore de Il Messaggero, pagina Tivoli-Velletri (1986-87) e alla rubrica La Nostra Salute dal 1988 al 1994 [inserto a 16 pagine 92-94]. Ha diretto WorldMusic (periodico di musica Etnica - 1991) e “Il Nostro Paese” (giornale di attualità politica - 1997). Dopo la laurea in Giurisprudenza, è stato per un breve periodo Volontario all’Ufficio Stampa delle ACLI nel 1996, coordinando i resocontisti durante il Congresso Nazionale di Napoli; lo stesso anno è diventato Addetto stampa e collaboratore parlamentare dell’On. Gino Aldo Settimi nella XIII legislatura. Pubblicista dal 1989 al 2001, da molto tempo ormai svolge la professione forense, essendo abilitato al patrocinio davanti alle Magistrature Superiori (cassazionista). Si occupa di diritto civile ed amministrativo. Specializzato in Fondi Strutturali Europei, per molto tempo è stato consulente dell’Autorità di gestione del PSR Lazio. Avido lettore di storia, narrativa, saggi e informazione sul baseball...